Mediolanum best brands opinioni ed analisi: il rebus dei costi di performance!

mediolanum-best-brandsMediolanum best brands di cosa si tratta? 

Intorno a questo termine diversi investitori fanno molta confusione. Molti pensano che si tratti di un fondo. Non raramente riceviamo delle mail o messaggi su facebook in cui chiedono una nostra opinione sul “fondo mediolanum best brands”!

Best brands non è un fondo!

Mediolanum best brands è una raccolta di fondi, suddivisa in tre grandi categorie, ognuna con diverse caratteristiche e strategie d’investimento.

Mediolanum best brands: Svuotiamo il sacco!

Mediolanum best brand si suddivide in tre macro categorie:

  • Fondi Multibrand: linea Collection
  • Fondi Singlebrand: linea Selection
  • Fondi obbligazionari di tipo “Multimanager”

Vediamoli brevemente tutti, per poi soffermarci sul problema tipico dei fondi, ovvero i costi di gestione e commissionali.

Fondi Multibrand: linea Collection

I fondi rientranti in questa categoria sono 15. La caratteristica comune di questi fondi è che spesso si tratta di “fondi di fondi“. Mediolanum evidenzia come i fondi in cui investono i propri fondi siano scelti tra i migliori sul mercato e come siano privilegiati quelli che hanno una diversificata esposizione sul mercato nord americano.

I fondi di questa categoria prevedono l’accumulazione dei proventi. Per ogni fondo è disponibile sia la versione a cambio aperto, sia la versione con copertura da rischio cambio.

Fondi Singlebrand: linea Selection

I fondi rientranti in questa categoria sono 5. Si tratta di fondi che investono prevalentemente in fondi di altre società. Chi investe in questi fondi ha una esposizione globale in quanto i fondi scelti investono sia nei paesi sviluppati che emergenti senza limiti settoriali o di capitalizzazione. Con questi fondi il livello di diversificazione è massimo.

Anche in questo caso esiste per ogni fondo la versione a cambio aperto e la versione con copertura rischio cambio. I proventi vengono reinvestiti.

Fondi obbligazionari di tipo “Multimanager”

I fondi rientrati in questa categoria sono 5. I fondi rientranti in questa categoria si differenziano dagli altri fino ad ora esaminati per il minor rischio d’investimento. Tali fondi investono principalmente in obbligazioni. Le obbligazioni scelte si caratterizzano per un alto potenziale di rendimento ed un profilo di rating basso (le così dette obbligazioni High Yield).  Vengono privilegiate le obbligazioni americane e quelle dei paesi emergenti.

Anche in questo caso esiste la versione a cambio aperto e quella con copertura dal rischio cambio. A differenza delle due categorie precedenti è prevista anche la versione con distribuzione dei proventi. 

Mediolanum best brands: costi di gestione e commissioni

I costi di gestione variano tra 1,80% dei fondi della linea Selection, ai 2,25% dei fondi di tipo obbligazionario Multimanager. 

A questi costi, non ci stancheremo mai di dirlo si aggiungono altre voci di costo che saranno note solo a fine anno.

Ad attirare la nostra attenzione sono però i costi sulle performance! Capire il meccanismo di calcolo di questa quota di costo è stata un’impresa veramente ardua!

Sul prospetto informativo del servizio mediolanum best brands c’è scritto che:  “La commissione di performance della Società di Gestione sarà calcolata in base all’aumento percentuale del Valore Patrimoniale Lordo per Quota nell’ultimo Giorno di Negoziazione del mese di riferimento rispetto al Valore Patrimoniale Lordo per Quota nell’ultimo Giorno di Negoziazione del mese precedente (…) 

Il valore che risulta dal suddetto confronto, se positivo, sarà annualizzato per determinare l’aumento percentuale annualizzato del Valore Patrimoniale Lordo per Quota nel Giorno di Negoziazione di riferimento e confrontato con il tasso interbancario Euribor a 3 mesi (il “tasso interbancario”) nell’ultimo Giorno di Negoziazione del mese di riferimento.
Se l’aumento percentuale annualizzato del Valore Patrimoniale Lordo per Quota nel Giorno di Negoziazione di riferimento (A accumulazione), è superiore al tasso interbancario in quel Giorno di Negoziazione (o 1,5 volte superiore per i Comparti Equity) (B distribuzione proventi), la Società di Gestione riceverà una commissione di performance calcolata come percentuale della differenza, come segue: se il rendimento positivo annualizzato dei fondi equity, è fino al 5%, Mediolanum riceve il 3% della differenza positiva con il parametro, se il rendimento è sopra il 5%, la commissione sale al 5%. Per i fondi income invece per ogni percentuale di sopraperformance si applica sempre una commissione del 5%”.

Mediolanum best brands: esempio calcolo commissioni di performance

Se non hai capito una mazza del metodo di calcolo delle commissioni esposto nel paragrafo precedente, non preoccuparti! Il metodo di calcolo della commissione sulle performance è veramente complesso!

La cosa che deve esserti chiara è che:

  • le commissioni di performance vengono calcolate mensilmente (e non annualmente)
  • non esiste un “High Water Mark”. Questo significa che manca una clausola che leghi le commissioni del fondo alla realizzazione di un vero rendimento positivo. In assenza di questa clausola se il valore del fondo scende da 100 a 90 e poi risale successivamente da 90 a 100, il gestore riceve comunque  un premio anche se di fatto il fondo non ha creato rendimento rispetto al valore iniziale del fondo.

Facciamo un piccolo esempio:

Il fondo è di tipo equity con distribuzione dei dividendi (fondo di tipo B) . Ad inizio hanno un valore di 100. Il mese dopo scende a 97 ed il mese ancora successivo risale a 98.

Da inizio anno abbiamo una perdita totale del 2% (100-98), ma anche un guadagno su base mensile del 1,03% (il valore del fondo è passato da 97 a 98).

In questo caso il guadagno mensile viene annualizzato ottenendo così un guadagno equivalente annuo pari a 13,08%.

La commissione di performance sarà pari al 5% (questo perché la differenza positiva tra il rendimento annualizzato del fondo ed il parametro di riferimento – euribor a 3 mesi x 1,5 – è superiore al 5%)

Quindi 5% di [1,03 – (-0,32*  x 1,5)] =  0,0755%. *euribor a 3 mesi rilevato a fine settembre.

Il gestore del fondo si porta a casa un bel 0,0755% anche se il fondo in due mesi di fatto ha realizzato una perdita del 2%!

Un siffatto meccanismo risulta essere vantaggioso in presenza di mercati volatili!

Mediolanum best brands opinioni

Quando scriviamo articoli sui prodotti mediolanum spesso riceviamo commenti molto duri. Probabilmente si tratta di promotori spacciati per comuni investitori.

Non abbiamo nessun interesse a screditare una o l’altra società di gestione di fondi. Il nostro obiettivo è fornire delle analisi il più oggettive possibili in modo da metterti in con condizione di poter valutare con accuratezza le tue scelte d’investimento.

Mediolanum best brands come hai visto è un “mega contenitore” all’interno del quale sono presenti prodotti con caratteristiche assai diverse tra loro.

E’ impossibile con un articolo esprimere considerazioni su ogni singolo fondo. Magari lo faremo di volta in volta con specifici articoli.

Come hai appreso, tuttavia, questi prodotti hanno delle caratteristiche comuni:

  • spesso si tratta di fondi di fondi (se non li conosci clicca sull’articolo che ti abbiamo indicato prima)
  • troppo complesso il meccanismo di calcolo dei costi commissionali: non consente di cogliere il vero impatto di tali costi sul rendimento del fondo.

Ora hai tutte le indicazioni per poter decidere in maniera più consapevole! A te la scelta!

Ora e per pochi giorni le sottoscrizioni sono aperte le sottoscrizioni al servizio Crescita & Rendimento ad un prezzo veramente scontato! Con questo servizio investi in modo semplice ed intuitivo nelle migliori azioni internazionali!

Approfittane ora! Clicca qui per scoprire costi e rendimenti! 

Buon investimento!

2 pensieri riguardo “Mediolanum best brands opinioni ed analisi: il rebus dei costi di performance!

  • 2 ottobre 2018 in 15:51
    Permalink

    Fondi inutilmente costosi.I fondi di fondi sfruttano il lavoro di altri e si fanno pagare,vere porcherie finanziarie
    I veri consulenti consigliano prevalentemente titoli ed etf,come su questo ottimo sito

  • 3 ottobre 2018 in 19:30
    Permalink

    Grazie Gennaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.