Obbligazionario high yield: opportunità o azzardo?

obbligazionario high yield

L’obbligazionario high yield è una parte importante del comparto obbligazionario. E in periodi di carenza di rendimenti come quello attuale, in molti vanno a cercare al suo interno delle soddisfazioni.

Ma è tutto oro ciò che luccica, oppure bisogna prestare attenzione?

Beh, oggi lo vedrai e vedrai anche quale è il miglior modo per investire in obbligazioni high yield.

Prima, però, cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando.

Obbligazionario high yield: sono veramente spazzatura?

Spesso le obbligazioni ad alto rendimento sono chiamate anche “junk bond“, cioè obbligazioni spazzatura. Un nome che da solo è spesso sufficiente a tenere lontani gli investitori.

Tuttavia, questo nome è piuttosto ingeneroso.

Un bond ad alto rendimento è semplicemente un’obbligazione il cui emittente non ha lo status di “investment grade“. Usando il sistema di rating di Standard & Poor’s, un bond non è investiment grade quando ha un ratting BBB- o inferiore.

Questo non vuol dire che tutte le società o i Paesi sotto questo rating siano destinati a fallire, tutt’altro.

Naturalmente, queste obbligazioni hanno un tasso di default superiore, ma questo non vuol dire che tutte siano destinate al fallimento. E a fronte del maggior rischio, i pregi sono notevoli.

Perché l’obbligazionario high yield è un comparto interessante

A fronte del maggior rischio, i bond high yield hanno diversi vantaggi:

  1. Il primo, semplice da capire, è che le cedole sono più alte rispetto alle obbligazioni investment grade.
  2. In caso di fallimento, gli high yield vengono comunque rimborsati prima degli azionisti. Quindi anche se tutto va male non è detto che tutto il capitale vada perso.
  3. Se l’emittente migliora il suo rating, l’obbligazione high yield si apprezzerà notevolmente, consentendo buoni guadagni in conto capitale anche prima della scadenza dell’obbligazione
  4. L’obbligazionario high yield non solo batte le obbligazioni investment grade, ma è competitivo anche con le azioni. Mentre il rendimento assoluto dell’azionario è superiore, l’high yield ha una minore volatilità e su diversi orizzonti temporali un rendimento aggiustato per il rischio migliore delle azioni

Negli USA, negli ultimi 25 anni l’S&P500 ha reso il 9,14% con una volatilità annua del 14% circa. Per contro, l’high yield ha resol’8,04% con una volatilità annua dell’8,95%.

Insomma, questo comparto è un’ottima opzione per chi non vuole un’esposizione azionaria eccessiva.

Obbligazionario high yield: quali sono i rischi e con che strumento investire?

Naturalmente, questo comparto ha anche dei rischi notevoli. I principali sonoi seguenti:

  1. Maggior probabilità di default. Potrebbe capitare che uno di quelli che falliscono sia proprio un’obbligazione che hai tu, facendoti perdere buona parte del capitale investito.
  2. Quando il rating viene abbassato, l’obbligazione viene colpita notevolmente. Lo stesso accade quando i tassi di mercato salgono, il che colpisce maggiormente questo comparto.
  3. Durante una recessione, l’obbligazionario high yield viene colpito particolarmente, perché aumentano i default.

Comunque, mentre questi rischi non sono eliminabili completamente, è possibile comunque mitigarli usando degli ETF obbligazionari high yield.

Infatti, con questi ETF avrai in portafoglio decine di obbligazioni diverse e quindi un eventuale default avrà comunque un impatto limitato sul totale. Il risultato sarà di avere un asset competitivo con le azioni come rendimento, ma con minore volatilità.

E’ il momento di investire sull’obbligazionario high yield?

Mentre il comparto high yield è sicuramente interessante, non ritengo che questo sia il momento ideale per investirci.

Di seguito trovi il grafico che confronta l’obbligazionario high yield globale con l’azionario globale negli ultimi 2 anni:

Obbligazionario high yield grafico

Come puoi vedere, dopo un andamento simile fino a circa un anno fa c’è stata una divergenza importante. Il rialzo dei tassi, seppur minimo, ha colpito particolarmente il comparto high yield e il trend, per ora, è ancora ribassista.

Prima di valutare un eventuale investimento, su questo comparto, vorrei vedere una ripresa del trend rialzista.

Buon investimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.