Investire a lungo termine salva il tuo capitale! Scopri perché!

investire a lungo termine1E’ un buon momento per investire?! E’ una delle domande che riceviamo più di frequente soprattutto dai nuovi abbonati.

Domanda lecita! Chi investe lo fa per guadagnare! Anche io da inesperto se sottoscrivessi un servizio d’investimento mi chiederei se fosse il momento giusto di investire o meno! A nessuno piace incappare in una bella crisi e vedere il proprio investimento andare giù!

Tuttavia, come più volte detto, nessuno prevede il mercato e nessuno è capace di scongiurare una crisi!
Aspetta..aspetta! Qualcuno in realtà c’è. Sono gli “esperti del giorno dopo“. Coloro che una volta verificatosi un evento lo commentano dando per scontato che si sarebbe verificato proprio in quel momento!

Esperti a parte, il mercato non si prevede, punto!

La verità è che i mercati azionari  sono volatili ed imprevedibili. Quando entri sul mercato azionario può accadere di subire subito una perdita.
Se necessiti nel breve termine del denaro investito sarai costretto a vendere prima ancora che il tuo portafoglio abbia recuperato le perdite! E sono guai!

Quindi, la prima cosa che devi aver chiaro quando investi sul mercato azionario è il tuo orizzonte temporale d’investimento! Ovvero capire per quanto tempo puoi privarti del denaro che hai investito!

Puoi investire a lungo termine o necessiti di un investimento a breve? 

Il mercato azionario è il mercato che rende di più ma è anche quello più rischioso! Ed il rischio è molto più alto nel breve termine. Si attenua nel lungo termine.

Segui il ragionamento che sto per farti e comprenderai l’essenza del discorso!

Investire a lungo termine è fondamentali se investi in azioni

Le statistiche mostrano chiaramente che se decidi di investire a lungo termine anche se hai la sfiga di entrare a mercato prima di una forte caduta, il tuo capitale non solo recupera le perdite ma crescerà esattamente come chi è entrato in momenti migliori!

Cosa sarebbe successo ad investitore sfortunatissimo che avesse investito a settembre 2008, prima del crollo dei mercati, ed un altro decisamente più fortunato che avesse investito a marzo 2009, ai minimi dei mercati?!

Dopo 12 mesi

La risposta è scontata: la performance dei due investitori sarebbe ben diversa! Il primo perde il secondo guadagna! 

Ma la risposta non è così scontata se entrambi avessero deciso di investire a lungo termine! Questa differenza di rendimenti marcata infatti la si riscontra nei primi anni d’investimento.  E poi?

Scopriamolo insieme!

Dopo 5 anni

La differenza sarebbe stata ancora notevole, ma già meno importante.

Dopo 10 anni

La differenza si assottiglierebbe notevolmente.

Dopo 30 anni

La differenza sarebbe pressoché irrilevante.

Ma non credere alle mie parole! Guarda questo esempio con dati concreti. E nota cosa succede quando decidi di investire a lungo termine piuttosto che a breve!

Gli effetti di un investimento a lungo termine sul rendimento del tuo portafoglio

Di seguito trovi una tabella del rendimento annuale dopo 1, 3, 5, 10 e 30 anni di 2 investimenti sull’indice S&P500.  Il primo fatto ad inizio 1974 e il secondo ad inizio 1975.

Abbiamo scelto  l’anno 1974 perché proprio durante quell’anno ci fu il terzo peggior “Mercato Orso” della storia dopo quello del 1929 e quello del 2008.

investire a lungo termine

Cosa noti?  Dopo 12 mesi la differenza è enorme. Visto il forte calo che si è avuto nel 1974, comprare prima del ribasso o comprare subito dopo vicino ai minimi avrebbe fatto tutta la differenza del mondo dopo un anno.

Il primo investitore avrebbe perso quasi il 30%, il secondo avrebbe guadagnato quasi il 38%.

Insomma, non proprio la stessa cosa. Dopo tre o cinque anni, però, la differenza sarebbe molto meno marcata. Per carità sarebbe comunque una differenza di non poco conto, perché 8,72 o 10,63 punti percentuali di differenza ogni anno sono tantissimi, ma già è una differenza diversa dai 65 punti che avevamo registrato dopo un anno.

Inoltre, la cosa interessante è che anche chi avesse comprato subito prima del ribasso sarebbe comunque in buon profitto. Niente male!

Dopo 10 anni le cose iniziano a farsi interessanti. Infatti, la differenza tra i due investitori sarebbe ancora notevole, ma comunque parliamo di “soli” 4,20 punti percentuali.

Certo, investire 10.000 euro per 10 anni al 10,62% annuo darebbe un montante di 27.000 euro circa, mentre investire la stessa cifra al 14,82% ci darebbe un montante di quasi 40.000 euro. 13.000 euro di differenza, che comunque non hanno nulla a che vedere con le differenze rilevanti viste prima.

Ancora più interessante, poi, è ciò che succede dopo 30 anni. A questo punto, la differenza è di solo 1,57 punti percentuali.
Certo, anche qui 1,57 punti di differenza ogni anno per 30 anni permette di avere qualcosa di più, ma come vedete rispetto alle differenze dopo 1, 3 o anche 5 anni parliamo di qualcosa di irrisorio.

Investire a lungo termine: un toccasana per il tuo capitale! Ma una strategia migliora le performance!

L’analisi che abbiamo condotto è oggettiva. E adesso non puoi fare altro che convincerti che investire a lungo termine è fondamentale per far crescere il tuo patrimonio!

Sono sicuro  che se potessi parlarmi  mi  faresti questa osservazione:

Se l’investimento a lungo termine garantisce rendimenti positivi non necessito di alcun servizio finanziario. Mi basta entrare su un mercato azionario ed aspettare un pò di anni!

La risposta è vera soltanto in parte!
Se ti affidi ad un consulente che ti propone solamente un portafoglio  di  prodotti d’acquistare allora non posso darti che ragione!

Se invece acquisti un servizio che non ti vende un portafoglio ma una strategia allora il discorso è ben diverso!

I nostri studi, ci aiutano ad interpretare il mercato nelle sue attuali condizioni (non prevediamo nulla!) e di conseguenza a esprimere giudici operativi.

Facciamo quindi il possibile per consentire ai nostri clienti di entrare al mercato alle migliori condizioni possibili in modo da evitare di prendersi qualche brusca virata tale da generare da subito ampi e fastidiosissimi  drawdown! Questo grazie anche ad una sana diversificazione degli investimenti!

Con il servizio di Trend & Strategie non ci limitiamo da dirti  quali strumenti finanziari acquistare e basta. La gestione dei nostri portafogli si basa su una strategia consolidata! 

Qual è la differenza?
Durante la crisi nel 2008:

  • l’S&P500 perse quasi il 40%
  • il nostro portafoglio Dinamico circa il 2%

Il  lungo periodo guarisce le ferite. E’ quindi importante avere la possibilità d’investire nel lungo termine. Affidarti a chi ha una strategia per gestire il mercato può renderti la vita più serena e non farti attendere “millenni” prima di vedere il tuo capitale crescere…

Buon investimento!

2 pensieri riguardo “Investire a lungo termine salva il tuo capitale! Scopri perché!

  • 5 ottobre 2017 in 05:54
    Permalink

    complimenti
    sono molto covinto,anche perchè ho lavorato in banca dal 1964, è ho
    sempre agito come TU consigli.

  • 5 ottobre 2017 in 10:09
    Permalink

    Bene Gino, continui così allora. E’ statisticamente la strategia migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.