Alleata previdenza: un nemico più che un’alleata! Scopri analisi ed opinioni!

alleata-previdenza-opinioni-e-costi

Alleata previdenza è un piano individuale pensionistico di tipo assicurativo. L’adesione al piano è individuale ed è lasciata alla decisione autonoma di ogni soggetto (lavoratore autonomo, libero professionista o lavoratore dipendente).

Per aderire a questa forma di pensione integrativa non è necessario essere iscritti ad una forma pensionistica obbligatoria. Per cui può essere sottoscritta anche da chi non lavora. Scopriamo insieme se conviene sottoscrivere alleata previdenza di alleanza assicurazioni.

Alleata previdenza: tre piani di investimento con diverso profilo di rischio

Il fondo pensione PIP alleata previdenza di Alleanza Assicurazioni ti dà la possibilità di scegliere tra 3 piani d’investimento, ognuno caratterizzato da un suo profilo di rischio. L’adesione ai piani è molto flessibile. Una volta scelto il tuo piano hai la possibilità cambiarlo gratuitamente una volta l’anno. Inoltre, hai la possibilità di scegliere il  Piano di investimento programmato (Life Cycle). Con questo piano il passaggio da un comparto all’altro avviene automaticamente in funzione dei tuoi anni.
L’investimento inizia con il comparto alleata azionaria per poi transitare ad alleata bilanciata e giungere a alleata garantita al compimento dei 60 anni di età!

Alleata Garantita: se non vuoi rischiare il capitale…anche se…

Alleata Garantita costituisce un patrimonio autonomo e quindi gestito separatamente da Alleanza Assicurazioni. Per cui, ogni evento negativo che in futuro potrà coinvolgere Alleanza Assicurazioni non avrà nessun impatto sul tuo capitale.
Questo tipo di comparto ti garantisce, quindi, in tutti quei casi previsti dal contratto in cui ti è possibile riscattare le somme investite, di recuperare almeno il capitale investito al netto dei costi! Stai bene attento, quindi!
Al netto dei costi di gestione vuol dire che se il rendimento è stato inferiore ai costi potresti ricevere in ogni caso meno di quanto hai versato! Nel 2018, ultimo dato disponibile, il rendimento netto di alleata è stato dell’+1,59%.

Alleata Bilanciata: se non ami rischiare troppo

Alleata Bilanciata è un fondo interno che investe prevalentemente nel comparto obbligazionario. L’esposizione alle obbligazioni non può essere inferiore al 55%. Il rendimento del 2018, ultimo dato disponibile, è stato, al netto dei costi, del  -4,24%! Questo con un’esposizione sul comparto obbligazionario di circa il 70% (il 30% sulle azioni).

Alleata Azionaria: se puoi ottenere di più….chiaramente scherziamo! 

Alleata azionaria è un fondo interno che investe almeno il 40% in azioni. Il rendimento 2018, ultimo dato disponibile, è stato, al netto dei costi,  del -7,29%! Questo ottenuto con un’esposizione di circa il 60% in azioni (40% in obbligazioni)

Alleata previdenza: flessibilità in entrata..meno in uscita!

Il PIP Alleata Previdenza, come hai ben chiaro, è dotato di una forte flessibilità in entrata. Puoi passare da un comparto all’altro senza costi aggiuntivi una volta l’anno. Puoi aderire anche se non lavori ecc. ecc. Insomma nessun vincolo alla partecipazione di questo fondo pensione.
Le cose cambiano un po’ per quanto riguarda invece l’uscita. In quanto fondo pensione, il capitale investito può essere recuperato solo al raggiungimento dell’età pensionabile. Sì, sono previste delle ipotesi in cui puoi richiedere l’anticipo (RITA) ma si tratta di casi ben specifici ed in ogni caso non puoi ottenere tutto il capitale versato!

C’è inoltre, da considerare che se sottoscrivi alleata previdenza, all’atto del pensionamento potrai ricevere il capitale investito solo per il 50%! L’altro 50% ti sarà erogato sotto forma di rendita vitalizia rivalutabile.
Tieni presente che la rendita vitalizia, cioè quello che ricevi ogni mese è calcolato sulla base di un coefficiente di conversione che tiene conto speranza di vita media.
Questo significa che c’è comunque un rischio di versare più di quanto si prenderà come pensione integrativa. Inoltre, tieni presente che anche per la rendita vitalizia sono previsti dei costi. Per cui, oltre a pagare i costi di gestione annui durante la fase di accumulo, il tuo capitale subirà un’altra decurtazione in fase di erogazione!

Alleata previdenza: quanto mi costi?! 

Indipendentemente dal profilo di rischio scelto, ad ogni versamento effettuato il fondo trattiene il 4,5% delle quota che investi.

I costi di gestione annua invece cambiano in funzione della linea:

  • alleata garantita: 1,5% annuo
  • alleata bilanciata: 1,7% annuo
  • alleata azionaria: 1,9% annuo

Poiché Alleata Previdenza è un fondo pensione assicurativo che riconosce ai tuoi eredi il capitale in caso di morte, è previsto un ulteriore contributo annuo che può arrivare ad un massimo dello 0,14% del capitale investito.

Alleata Previdenza: opinioni e considerazioni 

Il fondo pensione Alleata Previdenza a nostro avviso non andrebbe sottoscritto perché:

  • i rendimenti non sono per nulla soddisfacenti
  • i costi di gestione solo alti, forse tra i più alti del settore
  • il montante finale può essere ricevuto sotto forma di capitale solo per il 50%

Sei ancora convinto di voler sottoscrivere questo PIP? In giro c’è di molto meglio ad un costo molto più contenuto. Perché non dai uno sguardo al servizio Trend & Strategie? Potresti costruirti da solo la tua pensione complementare risparmiando un sacco di costi!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.