fbpx

Investimenti SRI, moda o vera opportunità?

Investimenti SRI

SRI è l’acronimo di Sustainable and Responsible Investment. In italiano, investimenti sostenibili e responsabili.

Una tematica, questa, che ormai da molti anni sta interessando sempre di più gli investitori. Molti, infatti, e qui parlo soprattutto dei grandi gestori di fondi che spesso hanno un’immagine pubblica, vogliono fare scelte di investimento responsabili al fine di attrarre i capitali dei clienti sensibili a questi aspetti.

E, di riflesso, molte aziende si stanno interessando a questo aspetto al fine di non essere escluse da una fetta di investitori.

Ma cosa significa SRI? Cosa si intende per investimento sostenibile e responsabile? Oggi te lo spiegherò e vedremo anche se effettivamente questa è una scelta di investimento interessante per un investitore individuale come siamo noi.

Già lo scorso anni ti avevo introdotto l’argomento parlando di investimenti etici. Oggi approfondiamo ulteriormente.

Cosa significa SRI

Ti ho dato la definizione di SRI, ma concretamente cosa significa questo termine? Come vengono selezionate le aziende sostenibili e responsabili?

In pratica, vengono identificati dei criteri che stabiliscono se un’azienda è sostenibile e responsabile. I criteri più importanti sono i seguenti:

  • Esclusioni settoriali: vengono escluse società appartenenti a specifici settori, come le armi, la pornografia, il tabacco, ecc…
  • Rispetto di norme internazionali: definite ad esempio dall’ONU o dall’OCSE (ad esempio le Linee Guida sulle Multinazionali)
  • Identificazioni di elementi specifici: ad esempio vengono considerati paramteri ambientali, di governance o di rispetto dei diritti dei lavoratori e in base a questi si selezionano le società migliori
  • Temi e settori: simile al punto uno, in questo caso anziché operare delle esclusioni si lavora al contrario e si include solo soscietà di settori specifici come ad esempio energie rinnovabili, salute, aziende che operano in settori legati positivamente al cambiamento climatico, ecc…

Investire SRI, quali opzioni?

Ora, però, se tu volessi fare investimenti SRI quali opzioni concrete hai?

Beh, anche presso la nostra Borsa ci sono davvero molti ETF SRI. Se vuoi investire SRI, quindi, hai molte opzioni.

Ci sono ETF SRI sull’Europa, sul Giappone, sugli USA e quindi è possibile abbinare l’investimento SRI con quello geografico.

Su ognuno è possibile andare a selezionare gli investimenti migliori ma oggi io mi soffermerà solo sugli ETF SRI World. Questo non è un caso, perché in un portafoglio ben diversificato si può coprire la quota destinata all’investimento SRI direttamente con un unico ETF World.

In ambito mondiale, gli ETF migliori sono:

  1. UBS ETF (LU) MSCI World Socially Responsible (ISIN: LU0629459743), replica fisica, costo annuo 0,25%, patrimonio oltre 1,3 miliardi, ma a distribuzione
  2. UBS ETF (LU) MSCI World Socially Responsible (ISIN: LU0950674332), replica fisica, costo annuo 0,25%, patrimonio 427 milioni, ad accumulazione
  3. Amundi Index MSCI World SRI (ISIN: LU1861134382), replica fisica, costo annuo 0,18%, patrimonio 200 milioni, ad accumulazione
  4. iShares MSCI World SRI (ISIN: IE00BYX2JD69), replica fisica, costo annuo 0,30%, patrimonio 635 milioni e ad accumulazione

I primi 3 sono ETF 5% capped, cioè una singola società del portafoglio non può superare il 5%.

Investimenti SRI, convengono veramente?

Ma complessivamente, conviene investire in questi ETF? O è meglio un classico MSCI World o, comunque, l’equivalente di questi ETF senza le caratteristiche di sostenibilità e responsabilità?

Le evidenze empiriche non sono così chiare. Questo anche perché, come visto, esistono diversi criteri per definire un investimento SRI. Quindi alcuni investimenti possono performare peggio, altri meglio.

Inoltre, alcuni investimenti sostenibili e responsabili possono performare meglio su specifici archi temporali per via dell’esposizione settoriale. Ad esempio, questi indici hanno spesso un’esposizione importante sulla tecnologia ed una ridotto sull’oil&gas. In un periodo come gli ultimi 5-10 anni dove la tecnologia ha fatto molto bene mentre l’oil&gas ha sottoperformato è probabile che questo tipo di investimenti facciano meglio.

Di seguito, comunque, ti presento il confronto tra un ETF USA Sostenibile e Responsabile e l’ETF sull’indice S&P500:

SRI Chart

Come puoi vedere, in definitiva l’ETF SRI fa un po’ meglio dell’indice.

Nel complesso, il mio consiglio è che se vuoi puoi mettere in portafoglio un ETF Sostenibile e Responsabile. Prediligi però un ETF World e non eccedere oltre un 5%-10% del totale del tuo portafoglio.

Buon investimento.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.