T bonds che confusione! Tutti ne parlano ma pochi li conosco! Scoprili

t bondsLa recente politica monetaria restrittiva intrapresa dalla FED ha acceso i riflettori sui t bonds.

Molti investitori sono alla ricerca continua di informazioni che permettano loro di capire in quale rischio si incorre nell’investire in titoli di stato americani, in presenza di una politica monetaria che si basa su un continuo innalzamento dei tassi d’interesse.

Non c’è nulla di male nell’intraprende questi tipo di ricerca. Anzi, è un’azione lodevole! Tuttavia molti risparmiatori fanno ancora molta confusione riguardo ai titoli di stato. La maggior parte non sanno cosa siano realmente i  t bonds!

Sai cosa sono i t bonds?!

Tu sai cosa sono effettivamente i t bonds?

Non ti sto prendendo in giro! Sembra una domanda sciocca ma ti assicuro che non è così! La maggior parte degli investitori utilizza il termine t bonds come sinonimo di titoli di stato usa.

Questo significa che molti investitori, quando sono alla ricerca di informazioni di carattere generale sui titoli di stato americani, utilizza spesso il termine t bonds.

Alcuni investitori, invece, associano al termine tbond una “categoria” specifica di titoli di stato Usa. Utilizzano, infatti, il termine t bonds per indicare esclusivamente i titoli di stato decennali.

Non è raro imbattersi in risparmiatori che utilizzano il termine “t bond 10 anni” per cercare informazioni sul decennali usa.

Quale delle due categorie di risparmiatori ha ragione?

Cosa indica il termine t bonds? Genericamente tutti i titoli di stato americani o esclusivamente i titoli di stato usa a 10 anni?

E tu cosa pensi che siano i t bonds? Scommettiamo che la questione non è così scontata come sembra?!

Ecco la risposta corretta!

Nessuna delle due risposte è esatta! Questo significa che il 98% dei risparmiatori non sa a cosa effettivamente si riferisca il termine tbond!

Non so se tu conosci la risposta esatta ma visto che sei arrivato a questo punto ti invito a proseguire.

T bonds ecco cosa sono veramente!

Con il termine tbond si indica una specifica categoria di obbligazioni americane, ma non di certo quelle a 10 anni!

I t bonds indicano le obbligazioni statali americane a più lunga scadenza, 30 anni!

Come vedi, utilizzare il termine “ t bond 10 anni” è terminologicamente sbagliato! Non esistono t bond a 10 anni. Essi sono solo a durata trentennale.

Arrivati a questo punto non ci resta che affrontare in maniera esaustiva l’argomento in modo tale da chiarirlo una volta e per tutte.

Titoli di stato americani: Treasury bill; Teasury note; Treasury bond!

Il termine per indicare genericamente i titoli di stato emessi dal governo federale degli Stati Uniti è Treasury.

Quindi, quando senti utilizzare il termine Treasury ci si sta riferendo genericamente ai titoli di stato usa.

Il termine Treasury viene seguito da un altro per indicare una specifica categoria.

Pertanto i titoli di stato usa si distinguono in:

  • Treasury Bill (T-Bill). Con tale termine si indica i titoli a breve termine, con scadenze pari a 4, 13, 26 e 52 settimane. Non pagano interessi periodici in quanto sono acquistati a sconto rispetto al valore nominale (sono emessi sotto la pari). Il rendimento è ottenuto alla fine del prestito come differenza tra prezzo pagato per la sottoscrizione ed il valore più alto rimborsato a fine periodo.
  • Treasury Note (T-Note). Con tale termine si indica i titoli a medio/lungo termine con scadenze pari a 2, 3, 5, 7 e 10 anni. Al sottoscrittore è riconosciuta una cedola semestrale a tasso di interesse fisso.
  • Treasury Bond (T-Bond).  Sono i titoli di stato americani a più lungo termine, con scadenze pari a 30 anni. Esattamente come i T note al risparmiatore è riconosciuto una cedola semestrale a tasso fisso.

Gli USA dal febbraio 2001 avevano sospeso l’emissione dei T-Bond a 30 anni. Tuttavia, dopo 5 anni sono stati riemessi. La riemissione dei t bonds è da attribuire alla forti pressioni esercitate dai gestori dei fondi pensione sul governo federale Usa per far fronte alle proprie esigenze di investimento a lungo termine.

La politica monetaria aggressiva basata su un continuo taglio dei tassi d’interesse, nel tempo ha ridotto all’osso anche i rendimenti dei t note a 10 anni. L’eliminazione dei t bond trentennali aveva creato non pochi problemi alla sostenibilità dei patrimoni dei fondi pensione.

Titoli di stato americani: ci siamo anche noi!

Oltre ai “classici” treasury, il governo federale emette anche dei buoni del tesoro a reddito variabile.

Questa particolare categoria di titoli di stato ha come scopo quella di proteggere il capitale investito dal potere erosivo dell’inflazione.

La logica di fondo di queste obbligazioni statali americane prevede che il capitale investito periodicamente venga rivalutato in funzione dell’andamento dell’inflazione.

La conseguenza è che ad essere variabile è il rendimento ma non il tasso d’interesse che resta fisso.

Tali titoli sono noti come Treasury Inflation-Protected Securities (TIPS) e vengono emessi con scadenza pari a 5,10 e 30 anni.

Prima di lasciarti voglio però ricordarti che molti giornalisti di settore ignorano questa classificazione e utilizzano semplicemente il termine treasury bond per indicare una generica obbligazione di stato americana. 
Al termine treasury bond affiancano semplicemente la durata del prestito! Treasury bond a 5 anni per indicare un t note a 5 anni, treasury bond a 30 anni per indicare un “vero” treasury bond!

Adesso hai veramente tutto chiaro e sei pronto per il prossimo articolo! Nell’attesa, cosa ne dici di dare uno sguardo al nostro gioiellino?

Buon investimento,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.