Società di rating, perché sono così importanti?

società di rating

Il recente scontro tra Italia e UE ha fatto tornare l’attenzione anche sulle società di rating, chiamate ad espremere il loro giudizio sul nostro Paese.

Non raramente, le agenzie di rating finiscono sotto l’attenzione dei mercati. Questo perché i loro giudizi vengono tenuti in notevole considerazione dagli investitori e, inevitabilmente, finiscono per condizionarli.

Ma cosa sono le società di rating? E perché le società di rating condizionano il mercato?

Oggi ti spiegherò bene cosa sono queste società e perché hanno così tanto potere.

Cosa sono le società di rating

Un’agenzia di rating è una società che esprime un giudizio sui titoli emessi sul mercato da un determinato emittente.

Tramite analisi finanziarie, sui bilanci, sulla situazione finanziaria, o, in caso di emittenti sovrani ,sullo stato dell’economia del Paese, queste società esprimono un giudizio. I vari giudizi corrispondono a determinate probabilità di default entro un certo periodo.

Attualmente, il mercato del rating è dominato da tre player: Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch. Tutte e tre le società sono americane, anche se Fitch è stata per oltre 10 anni di proprietà di una finanziaria francese, che però poi nel tempo ha ceduto le sue quote alla società del settore media americana Hearst Corporation.

Queste tre agenzie, nel tempo, hanno acquisito un ruolo sempre più importante, scavalcando per importanza tutte le altre e diventando, di fatto, quelle che determinano il mercato del rating.

In concreto, tale mercato funziona in questo modo. Un emittente che colloca i suoi titoli sui mercati paga queste società per ottenere un rating. Le agenzie fanno quindi le loro valutazioni e in base ai loro modelli e alla statistica storica sui default di società o Paesi in condizioni simili emettono un giudizio. Le famose lettere AAA, AA, BBB, ecc…

Certo, c’è chiaramente un conflitto di interessi (il giudice è pagato dal giudicato). Spesso le agenzie sono state incapaci di prevedere i default (vedi caso Lehman). Ma nonostante questo, il mercato tiene in notevole considerazione il loro giudizio.

Perchè le società di rating condizionano il mercato?

Per quanto detto, è chiaro che le società di rating condizionano il mercato. Se molti operatori, giusto o sbagliato che sia, prendono le loro decisioni in base al giudizio di queste agenzie, allora il mercato sarà inevitabilmente influenzato.

Non solo, ma per quanto riguarda i debiti sovrani il rating assume un ruolo ancora più importante.

Infatti, diversi soggetti possono comprare titoli di debito che abbiano un rating almeno di un certo livello. E’ ad esempio il caso della BCE. E’ ovvio che se si scende sotto un certo rating ci si preclude la domanda di determinati compratori (che possono essere anche rilevanti).

Anche in ambito bancario il rating è molto importante. Ad esempio, per ricevere determinate facility finanziarie internazionali o per partecipare a gare o appalti spesso alle imprese viene chiesta una garanzia bancaria da parte di un istituto di credito dotato di un certo rating.

E’ ovvio, quindi, che le banche che non hanno tale rating minimo vedano precludersi certe opportunità di business. Oltre, ovviamente, ad un maggior costo del funding, perché le loro obbligazioni dovranno remunerare di più i sottoscrittori.

In ogni caso, qualsiasi cosa tu pensi del rating e delle società di rating, devi sapere che le decisioni di queste agenzie condizionano il mercato. Tieni questa cosa in considerazione quando scegli singoli emittenti obbligazionari, siano essi società o stati sovrani.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.