Il rialzo delle Borse del 2019 è stato eccessivo?

rialzo delle Borse immagine

Il rialzo delle Borse del 2019 è stato davvero notevole.

L’indice MSCI World da inizio anno è salito quasi dell’11%, i mercati emergenti dell’8%, l’Europa del 7% e gli USA del 12%. Queste sono le performance da inizio anno espresse in euro. Quindi è quanto avrebbe guadagnato un investitore italiano (o europeo) mettendo degli euro su queste classi di investimento.

Questa crescita è stata troppo elevata? Il mercato è in una fase di euforia?

Oggi vedremo di capirlo insieme.

Rialzo delle Borse: quali sono i motivi?

In questi primi mesi dell’anno due sono stati i driver che hanno spinto i mercati:

  1. Rialzi dei tassi meso probabili. In USA la FED si è fermata con i rialzi e almeno per ora non sembra intenzionata ad aumentare i tassi nel breve periodo. In Europa, invece, non c’è stata mai una vera e propria intenzione di procedere ad un rialzo.
  2. Allentamento delle tensioni commerciali tra USA e Cina.

Oltre a questi aspetti, un altro elemento importante è il buon andamento dei profitti societari.

Ma questi elementi sono sufficienti a giustificare questo rialzo? C’è un rischio che si sia andati troppo oltre?

Secondo me no. Certo, c’è stata una salita molto repentina e una pausa potrebbe essere dovuta, ma per il lungo periodo continuo ad essere positivo. Ed ora ti spiego perché.

Il rialzo delle Borse non è stato eccessivo

Per prima cosa i rialzi sono stati una reazione al ribasso delle Borse dell’ultima parte del 2018. Vediamo il grafico dell’ETF su indice MSCI World:

rialzo delle Borse

Come puoi vedere, nonostante il repentino rialzo delle Borse l’indice MSCI World è solo sui livelli dello scorso novembre e ancora del 3% sotto i massimi di novembre.

Quindi, il rialzo non ha portato i prezzi molto sopra i massimi storici, anzi siamo ancora sotto.

Le valutazioni, poi, non sono eccessive.

L’indice S&P500 ha un P/E intorno a 20, mentre il Dow Industrial è sotto 18. Questi sono livelli che stanno sicuramente sulla “parte alta” della media storica, ma sono comunque lontani dai massimi storici del 2000. Lontani, insomma, da veri e propri livelli di euforia.

In Europa, poi, il P/E è poco sopra 14, i mercati emergenti addirittura sotto 13. Insomma, l’America forse ha quotazioni un po’ elevate (ma non eccessivamente), mentre le altre aree sono piuttosto economiche nel complesso.

Conclusioni: c’è ancora spazio per il rialzo delle Borse!

Concludendo, c’è ancora spazio per il rialzo dei mercati azionari.

Non è detto che si continuerà a salire senza sosta, anche perché ora siamo un po’ in “ipercomprato”. Ma a lungo termine c’è ancora molto spazio per salire.

Buon investimento.

2 pensieri riguardo “Il rialzo delle Borse del 2019 è stato eccessivo?

  • 16 febbraio 2019 in 12:26
    Permalink

    Analisi condivisibile
    Starei però attento da maggio in poi,in vista delle elezioni europee e della sostituzione di Mario Draghi alla BCE in autunno

  • 19 febbraio 2019 in 18:18
    Permalink

    Per lungo termine intendo un po’ di più di un arco temporale di 6-9 mesi. Lungo la strada ci saranno sicuramente delle correzioni di breve periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.