fbpx

Rialzi Borsa dopo il crollo. Sono destinati a durare nel tempo?

rialzi Borsa, rialzo di Borsa, rialzi di Borsa, maggior rialzo Borsa, ribassi Borsa
rialzi Borsa

In queste ultime settimane i rialzi Borsa sono stati davvero notevoli.

I maggiori rialzi Borsa li abbiamo avuti sui mercati americani, dove la ripresa è stata particolarmente forte.

Tuttavia, è passato solo un mese e mezzo dal velocissimo ribasso causato dal coronavirus che ha mandato nel panico le borse mondiali, provocando il calo più veloce della storia.

La quarantena, iniziata un po’ in tutti i paesi colpiti, ha causato un blackout generale dell’economia mondiale. Economia che, del resto, non è  mai stata tanto collegata e connessa tra i vari paesi come negli ultimi anni.

Proprio negli Stati Uniti vi è stata la maggior richiesta di sussidi di disoccupazione della storia.

Inoltre, la situazione, sempre negli Stati Uniti è ancora nel pieno dell’emergenza, registrando numerosi contagi ed anche un elevato numero di vittime.

Nel complesso, questo 2020 è stato il periodo in cui ci sono stati i maggiori rialzi e ribassi Borsa degli ultimi anni, con una volatilità davvero notevole.

Rialzi Borsa, come mai si stanno verificando?

Prendiamo come riferimento la Borsa americana perché è quella che solitamente guida un po’ tutte le altre. Anche gli altri listini sono comunque in ripresa, anche se in modo meno rampante.

Uno dei motivi per spiegare questa situazione di risalita, è senza dubbio il fatto che i mercati anticipano l’economia di circa 6 mesi,. E temono soprattutto  l’incertezza.

Qui ha giocato un ruolo fondamentale l’intervento della Fed, che è intervenuta tempestivamente (a differenza di quanto avvenuto nella crisi del 2008) con misure enormi di iniezione di liquidità.

La Fed ha annunciato nuove iniezioni di liquidità in concomitanza di ogni uscita di dati sensibili, come appunto la richiesta dei sussidi di disoccupazione. Pertanto, sono stati palesi gli interventi per salvare i listini.

Ha inoltre provveduto immediatamente ad abbassare i tassi di interesse.

Oltre a questo, va detto che era da tempo che il mercato attendeva uno storno imponente; le quotazioni di Borsa erano alte, mentre invece oggi vi possono essere delle buone occasioni. Sempre se si è in grado di valutare con attenzione i settori privilegiati ed i dati fondamentali delle numerose società che hanno raggiunto livelli appetibili. Ma soprattutto, se si ha la giusta strategia di investimento.

Il rialzi Borse è sostenuto dai fonamentali?

La situazione sanitaria rimane però grave e la ripresa delle attività lascia, a dire il vero, ancora molti spazi di incertezza. Il mercato, però, sembra non voler vedere in questa fase.

Non si sa quando si ripartirà a pieno regime. Inoltre, le catene di approvvigionamento subiranno probabilmente delle importanti  variazioni.

Dovremo fare i conti con mercati delle abitudini e delle prassi operative che cambieranno nei prossimi anni.

Probabilmente ci troveremo di fronte ad un mondo molto diverso rispetto a quello in cui eravamo abituati a vivere fino ad ora. Interi settori saranno probabilmente rivoluzionati, la robotica e l’automazione nell’industria e la tecnologia in generale diventeranno ancora più presenti.

Pare strano che tutto questo si sia esaurito sui mercati, con un solo velocissimo ribasso, seppur profondo, ma ad oggi  questo è.

Nel primo periodo di ripresa si era pensato a quello che, in gergo, si definisce il “rimbalzo del gatto morto”. Si tratta di una ripresa delle quotazioni che solitamente è inevitabile al termine di una discesa importante, ma di breve durata.

Vista la velocità e l’intensità del crollo recente, sembrava quindi un’ipotesi valida anche in questa circostanza.

A quanto pare però, stavolta sembra diverso (per lo meno questo è quanto si evince guardando i grafici).

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, infatti, sono stati segnati dei massimi e minimi crescenti. Solitamente questo è sintomo di chiaro trend rialzista. Ecco il grafico dell’S&P500 degli ultimi 3 mesi.

rialzi Borsa, maggiori rialzi Borsa, rialzi Borsa e ribassi
rialzi Borsa grafico

Tuttavia, vista la particolarità del momento che stiamo vivendo, la prudenza è comunque d’obbligo. Insomma, i rialzi Borsa potrebbero anche essere precari, sebbene io personalmente sono abbastanza ottimista.

Rialzi Borsa e alternative

Va poi fatta sempre un’importante considerazione in merito ai recenti rialzi di Borsa.

Non dobbiamo mai dimenticare che oggi ci troviamo in un’epoca di tassi praticamente a zero ed in alcuni casi negativi.

La Fed è intervenuta tagliando i tassi, in Europa erano già praticamente sotto zero.

A differenza delle grandi crisi passate, infatti, vediamo come al momento non vi siano molti asset remunerativi alternativi al mercato azionario.

Questa potrebbe essere una delle cause che hanno guidato questa ripresa imponente e rapida , che in pochi si attendevano.

Ciò non vuol dire che la situazione non possa cambiare. Ricordiamoci che dovremo comunque fare i conti con un mercato, delle abitudini, e un’economia reale che cambieranno nei prossimi anni.

I rialzi di Borsa saranno duraturi?

Probabilmente ci troveremo di fronte ad un mondo molto diverso rispetto a quello in cui eravamo abituati a vivere.

Il mercato ad oggi scommette sulla ripresa e su una ripartenza dell’economia.

Questo insieme di fattori di bassi tassi di interesse, mancanza di alternative e fiducia per la futura ripresa può essere la motivazione che al momento sta facendo avere questa reazione di ottimismo ai mercati.

Se sarà un ottimismo reale e duraturo o instabile e precario lo vedremo solo nei mesi a seguire.

Non abbiamo certezza (nessuno può averla) che il trend possa continuare. E non sappiamo se la ripresa continuerà ad essere “a V” o se, invece, dopo questo rimbalzo ci sarà una fase di lateralizzazione.

Non è nemmeno escluso che si possa addirittura ritestare i minimi di marzo. Questo potrebbe verificarsi se le conseguenze economiche saranno più gravi e durature del previsto.

In questa situazione, l’investitore oculato può però sfruttare le occasioni che si creano, limitando i rischi optando per degli ingressiscaglionati, tramite per esempio un Pac (Piano di accumulo). Così facendo, si limita il rischio e si potrà cercare di mediare l’ingresso a mercato.

Per scoprire altre strategie di investimento intelligenti da usare in questo periodo, non dimenticarti di iscriverti al nostro corso gratuito via email INVESTITORE SMART.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.