Prezzo medio di carico azioni

prezzo medio di carico azioni

Andiamo avanti occupandoci oggi di un altro termine molto usato nel gergo borsistico.

Si tratta del concetto di  prezzo medio di carico azioni. Un concetto che, poi, si può estendere anche agli ETF, alle obbligazioni e agli altri strumenti finanziari.

Questo è un concetto che ti servirà dal punto di vista gestionale ed è anche importante dal punto di vista fiscale.

Passiamo quindi subito ai fatti.

Prezzo medio di carico azioni: di cosa si tratta?

Il prezzo medio di carico è la media ponderata dei prezzi pagati per l’acquisto di un titolo in più riprese.

Ad esempio, se compri 100 azioni a 10 euro e poi altre 150 azioni a 12 euro, il prezzo medio di carico sarà 11,20 euro. Questo valore è dato dalla somma del primo importo speso, cioè 1.000 euro (10 x 100) e del secondo importo di 1.800 euro (150 x 12). Totale 2.800 euro, diviso per 250 azioni complessivamente comprate arriviamo all’importo di 11,20 euro per ogni azione.

La differenza del prezzo medio di carico con il prezzo di vendita ci darà il capital gain realizzato.

Prezzo medio di carico azioni e valori fiscali

Il prezzo medio di carico rappresenta anche il prezzo medio fiscale da contrapporre al prezzo di vendita per determinare la plusvalenza da tassare.

Quindi, nel caso precedente, se le 250 azioni vengono vendute a 15 euro il profitto, anche dal punto di vista fiscale, sarà di 3,80 euro per azioni (15 euro – 11,20 euro prezzo di carico fiscale).

Una cosa importante è l’ordine di acquisti e vendite per determinare il prezzo medio di carico.

Ad esempio, immagina di comprare prima 100 azioni a 10 euro. Poi, dopo un po’ di tempo, nello stesso giorno prima vendi 60 azioni a 16 euro, poi ne compri altre 100 a 15 euro.

In questo caso, gli acquisti vengono prima delle vendite. Quindi, si considerano prima acquistate le 100 azioni a 15 euro, che insieme al precedente acquisto di 100 azioni a 10 euro porterà ad un prezzo medio di carico di 12,50 euro per azione. La vendita a 16 euro, quindi, porterà ad un profitto di 3,50 euro per azione. Se avessimo prima considerato la vendita, il profitto sarebbe stato di 6 euro per azione, con relativa maggiore tassazione.

Dunque, con il prezzo medio di carico hai compreso il significato di un nuovo termine. Un altro piccolo tassello per la tua educazione finanziaria.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.