La Bridgewater (hedge fund americano) punta al ribasso: crollo in arrivo?!

Bridgewater_Ray delio_scomessa ribassistaLa Bridgewater, fondo speculativo (hedge fund) americano, ha scommesso al ribasso sui mercati azionari! E’ una notizia di qualche settimana fa che molti investitori hanno iniziato a considerare attuale dopo la contrazione delle borse ad inizio settimana!
Ancora una volta i capricci di Trump e la sua infinita guerra commerciale contro la Cina, hanno avuto ripercussioni sui mercati azionari!

L’hedge fund Bridgewater: scommette al ribasso sul mercato azionario!

La notizia di una posizione ribassista da parte della Bridgewater sul mercato azionario americano è stata diffusa dal Wall Street Journal. L’articolo, comparso sulla testata americana più autorevole del settore finanziario, avvisava gli investitori di una view negativa sul mercati azionari globali da parte del più grande fondo speculativo americano.

La Bridgewater, continuava l’articolo, ha scommesso a favore di un crollo dei mercati azionari da qui a fine marzo aprendo una posizione ribassista per 1,5 miliardi di dollari!

Una notizia ha fatto in pochissimo tempo il giro del mondo e surriscaldando gli animi degli investitori! La Bridgewater ipotizza seriamente un cambio di rotta dei mercati azionari da cui a marzo?!

Al di là della notizia sensazionalistica diffusa dal prestigioso giornale americano, cerchiamo di capire cosa effettivamente sia successo!

La Bridgewater: punta al ribasso del mercato azionario acquistando opzioni put!

Come ha fatto Bridgewater a puntare a ribasso sui mercati azionari e come farà a guadagnare?
Se è chiara la scelta fatta dal fondo speculativo, meno comprensibile è il mondo in cui sia stata portata a termine l’operazione sul piano tecnico.

La Bridgewater ha acquistato dei contratti derivati. Nello specifico ha sottoscritto delle opzioni put. Le opzioni put sono dei contratti che danno il diritto (ma non l’obbligo) di vedere ad una scadenza prefissata un certo sottostante (in questo caso indici azionari) ad un prezzo già stabilito (strike).

Senza entrare in questa sede in ulteriori tecnicismi, ora ti è utile sapere che, se a fine marzo, data di scadenza del contratto derivato, i mercati azionari quoteranno ad un livello inferiore a quello stabilito tra le parti all’atto della sottoscrizione del contratto, il fondo eserciterà il diritto di vendita e registrerà un guadagno.

Il guadagno, pertanto, sarà pari alla differenza tra il prezzo pattuito nel contratto (strike) e prezzo di mercato delle azioni il giorno di scadenza del derivato.

Cosa succede se a scadenza il valore delle azioni è superiore a quello di partenza? La Bridgewater non ha ragione di esercitare l’opzione e perderà il premio pagato (1,5 miliardi di dollari) per sottoscrivere il contratto.
In altre parole il rischio massimo cui si espone il fondo speculativo è il costo del contratto stimato pari a 1,5 miliardi di dollari.

Una somma enorme per i comuni mortali. Un valore che farebbe presagire che il fondo abbia delle forti e fondate motivazioni che i mercati da qui a marzo crolleranno!
Benché la cifra sia di non poco conto, il valore dell’operazione in realtà non è così elevato! Per la Bridgewater il miliardo e mezzo di dollari investiti rappresentano circa l’1,5% del valore del patrimonio netto del fondo!

La Bridgewater: le motivazioni della scommessa sul ribasso sul mercato azionario

E’ difficile conoscere le vere motivazioni alla base di questa scommessa. Ve ne possono essere molte. Ma una cosa è certa: il fondo si è mosso comunque in maniera prudenziale verso l’ipotesi di un crollo dei mercati azionari limitandosi a puntare, te lo ripeto, l’1,5% del patrimonio gestito!
Per intenderci, e come se tu avessi un capitale investito di 40.000 euro e puntassi circa 600 euro sul crollo dei mercati azionari da cui a marzo!

Capisci bene che si tratta di una somma che se anche dovessi perdere di certo non comprometterebbe le sorti del tuo capitale!
Ray Dalio, il creatore del hedge fund, ha sottolineato che la scelta di puntare contro gli indici azionari non vuole assolutamente predire un crollo dei mercati, ma resta semplicemente un modo per stabilizzare il portafoglio in caso di flessione dei mercati azionari o in generale per sfruttare eventuali possibilità di guadagno a rischio contenuto!

Qual è la lezione che puoi trarre da questo articolo?

Tanti hanno scritto su questo argomento. Pochi si sono soffermati sulle riflessioni:

  • Non farti guidare mai dalle notizie! Anche quando queste vengono diffuse da testate autorevoli! Cerca di andare sempre oltre ciò che trovi scritto a caratteri cubitali!
  • Operazioni fatte da grandi banche d’affari o fondi speculativi non sono più sicure di quelle che fai tu se possiedi un buon metodo d’investimento! La storia è piena di fondo speculativi divenuti enormi e scomparsi dopo pochi anni!
  • Nessuno è capace di prevedere il futuro, né tanto meno che direzione prenderanno i mercati. L’operazione di cui abbiamo parlato in questo articolo non è un investimento ma una vera e propria scommessa! Un pò come puntare sul numero ritardatario al gioco del lotto!

Non sappiamo che direzione prenderanno i mercati. Per cui è impossibile stabilire se la scelta della Bridgewater è stata giusta o meno!

Nel 2018 Ray Dalio ha dimostrato di avere stoffa facendo guadagnare al proprio fondo un +15% puntando al ribasso sull’Europa. Sarà bravo anche questa volta…? Vedremo!


Noi non ci faremo influenzare da tale operazione! Le nostre strategie hanno superato momenti “brutti” e continuano a funzionare. Se anche tu ne possiedi una valida non cambiarla per nessun motivo!
In caso contrario approfitta del nostro corso GRATUITO investitore SMART per apprendere le fondamenta dell’investitore di successo!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.