Indici Russia, quali sono i principali indici azionari della Russia?

indici Russia

La Russia è un Paese sicuramente importante nel panorama politico ed economico mondiale. La sua economia e il suo mercato azionario, confrontati con l’importanza geopolitica del Paese, non sono poi così rilevanti. Tuttavia, è importante vedere le possibilità di investire su questo mercato.

Oggi ti spiegherò su questo articolo i principali indici Russia. Così vedremo quali sono quelli che ci danno un’indicazione sull’andamento del mercato azionario russo.

In un prossimo articolo, poi, ti indicherò i migliori ETF per investire su questo mercato.

Indici Russia, quali sono i principali?

L’indice russo di riferimento è il MOEX (un tempo MICEX). L’indice è denominato in rubli russi e ha un numero di componenti variabili dipendenti dalla liquidità dei vari titoli.

Un campione ristretto del MOEX va a comporre, invece, l’indice RTS. Questo indice comprende i maggiori 50 titoli della Borsa russa per capitalizzazione.

L’indice RTS è stato creato nel 1995 ed è sicuramente quello preferito dagli investitori stranieri, mentre gli operatori domestici tendono a seguire maggiormente il MOEX.

L’indice RTS, complessivamente, racchiude oltre l’85% dell’intera capitalizzazione della Borsa russa.

A livello settoriale, i settori più rappresentati sono “Oil & Gas” (oltre il 50%), settore metallurgico e poi quello bancario.

E’ quindi un indice fortemente concentrato sul settore petrolifero ed energetico.

Di conseguenza, gli indici Russia sono sicuramente un buon modo per investire indirettamente nel settore energetico. Il rovescio della medaglia è che quando questo comparto va male, l’indice ne risente.

Non a caso, questi indici Russia hanno fatto i loro massimi nei primi mesi del 2008. Da allora ha prevalso la debolezza e siamo ancora sotto ai livelli di oltre 10 anni fa.

Altri indici Russia importanti

I due indici mercato azionario Russia sopra considerati sono quelli elaborati dall Borsa di Mosca.

Altri provider finanziari, comunque, calcolano ed elaborano altri indici. Tra questi, i più importanti sono il Dow Jones Russia e l’MSCI Russia.

Il Dow Jones Russia ha un’esposizione settoriale di questo tipo:

  1. Oil & Gas: 66,10%
  2. Financials: 22,30%
  3. Materie Prime: 7,20%
  4. Consumer: 4,40%

Per contro, l’MSCI Russia è così composto:

  1. Energia: 57,90%
  2. Financials: 20,27%
  3. Materie Prime: 14,75%
  4. Consumer: 4,12%
  5. Comunicazioni: 1,87%
  6. Utilities: 1,08%

L’MSCI Russia, per quanto riguarda i singoli titoli, vede al primo posto la SBERBANK RUSSIA (18,54%), poi Gazprom (16,88%) e Lukoil (16,01%).

Come puoi vedere, questi indici Russia hanno un’esposizione maggiore sul comparto energetico e petrolifero. Probabilmente perché queste società sono anche quelle di maggiori dimensioni e quindi di più facile accesso per i veicoli di investimento.

Infatti, questi veicoli di investimento sono prevalentemente dei replicanti di questi ultimi due indici. E nel prossimo articolo vedremo quali sono.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.