Indice di sharpe: ecco come calcolare il rapporto rischio rendimento del tuo portafoglio!

indice di sharpeQuando si seleziona un fondo, più in generale quando si valuta un portafoglio d’investimento l’accento cade esclusivamente sul rendimento.

Come ben sai il rischio è il fratello cattivo del rendimento! Che ti piaccia o no questi due fratelli sono inseparabili!

Quando decidi di fare nuove amicizie dovresti quindi valutare complessivamente i due fratelli evitando di farti condizionare solo dal fratello bravo! Ricordati sono inseparabili! Il fratello buono non lascerà mai a casa quello cattivo!

Tutto questo significa che per una buona selezione di un investimento dovresti prendere in considerazione il rapporto rischio rendimento evitando di concentrarti esclusivamente sul rendimento.

Negli articoli precedenti abbiamo parlato di alcuni indicatori di rischio, come il coefficiente Alfa di jensen e il Beta titolo azionario che se unitariamente considerati determinano il rischio complessivo di un’azione o di un portafoglio di azioni.

Rientra tra gli indicatori di rischio anche l’indice di sharpe o sharpe ratio. Il cui risultato misura il rapporto rischio rendimento non di un singolo strumento finanziario (come un’azione) ma di un fondo o intero portafoglio di prodotti.
Continua nella lettura e tra un pò ti sarà tutto più chiaro.

Sharp ratio formula e significato

Esistono diverse varianti dell’indice di Sharpe, il più noto ed utilizzato è la seguente:

Sharp ratio formula=  (rendimento portafoglio – rendimento strumento free risk)/ volatilità portafoglio 

Al numeratore troviamo la differenza tra il rendimento del fondo e il rendimento di un titolo privo di rischio (generalmente viene considerato un BOT a 6 mesi). A denominatore la volatilità o deviazione standard (variazione del prezzo di uno strumento finanziario rispetto alla media) che misura il rischio del fondo.

La differenza tra rendimento del fondo e rendimento di un titolo privo di rischio misura l’extra rendimento. Ovvero il maggior rendimento che hai ottenuto investendo in un’attività rischiosa rispetto ad una priva di rischio. Tale differenza poi viene rapportata alla volatilità del fondo.

L’indice calcolato in questo modo misura l’extra rendimento generato dal quel fondo per ogni variazione unitaria della volatilità. Detto in un’unica parola misura il premio per il rischio. Ovvero il maggior rendimento per unità di rischio assunto.

Facciamo subito un esempio per chiarirci le idee.

Investimento A: rendimento 10% – volatilità (deviazione standard)20%

Investimento B: rendimento 8% -volatilità (deviazione standard) 5%

Rendimento attività finanziaria priva di rischio: BOT 6 mesi: rendimento -0.35%

Sharpe ratio A : 10% – (-0,35%) /20% = 0,5175

Sharpe ratio B = 8% – (-0,35%)/5% = 1,67

Se dovessimo decidere quale investimento realizzare sicuramente sceglieresti quello A. Ha un rendimento maggiore del 2% sull’investimento B.

Ma vediamo come si è comportato il fratello cattivo! Il rendimento del”investimento A indubbiamente è più alto ma la volatilità e quindi il rischio è stata 4 volte maggiore rispetto all’investimento B!

L’investimento A ha generato un premio per il rischio di 0,175% di rendimento aggiuntivo per ogni 1% di volatilità. L’investimento B ha prodotto un premio per il rischio dell’1,67%

La valutazione del rischio nella scelta d’investimento come puoi vedere è fondamentale!

Certo, potresti anche essere disposto a prenderti un rischio maggiore per ottenere un extra rendimento più elevato, e accontentarti di un premio per il rischio minore. In questo caso dovresti optare per l’investimento A,  ma è necessario che tu lo faccia con cognizione di causa e grande consapevolezza! 

Come utilizzare l’indice di Sharpe

L’utilizzo di questo indice è duplice:

  • ti permette capire quale fondo o portafoglio d’investimento è più efficiente in termini di rischio rendimento. E quindi di individuare il gestore o il portafoglio più efficiente.
  • dato un fondo, se sei disposto ad assumerti quel rischio per ottenere quel rendimento. Ti permette quindi di capire data la tua propensione al rischio se quel fondo è coerente con il tuo carattere. Potresti quindi scegliere di investire nel fondo A. E’ una scelta non consigliabile ma rispettabile.

L’indice di Sharpe negativo cosa significa?

Ha poco senso considerare per l’indice di sharpe i valori assoluti. Anche perché il valore aggiunto di questo indice si ottiene proprio confrontato i valori degli indici di diversi fondi.
Un valore di 1,80 potrebbe essere ottimo ma se confrontato con un altro fondo appartenente allo stesso universo investibile che produce uno sharpe ratio di 2,50 sarebbe sicuramente meno invitante.

In generale più alto è il parametro più efficiente è il fondo.
Quindi individuato il tuo universo investibile se vuoi scegliere il miglior fondo in termini di rischio rendimento devi prendere quello con lo indice sharpe maggiore!

A volte può succedere che l’indice di sharpe sia negativo! Cosa significa?

Data la formula dell’indice di sharpe quando è negativo significa semplicemente che il fondo non ha realizzato nessun extra rendimento rispetto ad un’attività finanziaria priva di rischio.

Devi semplicemente fare una cosa in questi casi: scappare a gambe elevate!

Tieni però presente che non devi trascurare il contesto economico-finanziario di quel periodo. Se calcoli l’indice di sharpe nel ben mezzo di una crisi finanziaria è molto probabile che un fondo che investe in azioni restituisca uno sharpe ratio negativo.

E’ quindi importante che l’indice sia calcolato su un orizzonte temporale sufficientemente ampio!

Lo sharpe ratio è un indicare di rischio e di performance (intesa come gestione efficiente) molto utilizzato. Come ogni strumento ha però dei limiti.

Ma di questo aspetto ne parleremo in un prossimo articolo. Adesso assicurati di aver compre il funzionamento e la logica di questo importante indice di rischio.

Se vuoi imparare da subito come investire con successo ti consiglio il corso completamente gratuito INVESTITORE SMART.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.