Indice eurostoxx 50 cos’è e come funziona?

indice eurostoxx 50 cos'è

L’indice euro stoxx 50 è un importante indice europeo. Uno dei più seguiti del Vecchio Continente.

Infatti, essendo un indice che comprende 50 grandi società europee per capitalizzazione, la sua performance è un indicatore importante dell’andamento delle Borse europee.

Oggi ti spiegherò come è composto questo indice e i suoi punti di forza e di debolezza.

Indice eurostoxx 50 cos’è e come è composto

Prima ti ho parlato di Europa, ma in realtà quando parliamo di indice euro stoxx 50 sarebbe meglio parlare di area euro.

Infatti, l’indice investe in 50 grandi multinazionali di 11 Paesi dell’area euro. Ma vediamo subito di quali titoli è composto questo indice.

Euro stoxx 50 composizione al 15 giugno 2018:

Adidas

Ahold Delhaize

Air Liquide

Airbus Group

Allianz

Anheuser-Busch InBev

ASML Holding

AXA

BASF

Bayer

Banco Bilbao Vizcaya Argentaria

Banco Santander

BMW

BNP Paribas

CRH

Daimler

Danone

Deutsche Bank

Deutsche Post

Deutsche Telekom

E.ON

Enel

Engie

Eni

Essilor

Fresenius

Société générale

Iberdrola

Industria de Diseno Textil SA

ING Groep

Intesa Sanpaolo

L’Oreal

LVMH

Munich Re

Nokia

Orange SA

Philips

Safran

Saint-Gobain

Sanofi

SAP

Schneider Electric

Siemens

Telefónica

Total

Unibail-Rodamco-Westfield

Unilever NV

Vinci

Vivendi

Volkswagen Pref

Come puoi vedere, ci sono aziende di settori diversi appartenenti a Paesi ugualmente molto diversi. E sono quasi tutti nomi molto noti anche al cittadino comune.

Pe rquanto riguarda i Paesi, il più rappresentato è la Francia, con un peso superiore al 38%, seguito dalla Germania con un peso del 32%. Complessivamente quesi due Paesi fanno il 70% della capitalizzazione.

Olanda, Spagna e Italia seguono con un peso molto inferiore e rispettivamente del 10%, 9% e 5%.

Per quanto riguarda invece i settori, il comparto bancario è il più rilevante, con un peso del 13%. Segue il settore industriale (11%) e quello dell’healthcare (10%).

Indice eurostoxx 50 cos’è e quali differenze con altri indici europei

Naturalmente l’indice Eurostoxx 50 non è l’unico indice europeo di una certa importanza. Ce ne sono infatti altri.

Tra questi, uno dei più importanti è l’indice STOXX Europe. Quest’ultimo indice è sia nella versione 600, cioè comprendente 600 tra le maggiori capitalizzazioni europee, sia nella versione 50, cioè con le sole 50 prime aziende.

Ma quali sono le differenze tra eurostoxx50 e STOXX Europe 50?

La principale è che lo Stoxx Europe non si limita solo all’area euro, ma ricomprende l’intera Europa. Quindi ci sono anche società svizzere, del Regno Unito, norvegesi, svedesi. Anzi, in questo caso Svizzera e Regno Unito hanno anche un peso molto importante, costituendo da soli oltre il 50% della capitalizzazione dell’indice (il solo Regno Unito fa quasi il 35%).

Come settori, l’healthcare fa circa il 19% e il bancario circa il 15%.

Questi due settori, se ti ricordi bene, erano anche i principali dell’eurostoxx 50. Pesa invece molto meno il comparto industriale (6% circa), mentre ha una rilevanza maggiore il petrolifero, con oltre il 12%.

Indice eurostoxx 50: conclusioni

Complessivamente, l’eurostoxx 50 è la scelta migliore se si vuole investire nelle Blue Chip dell’area euro.

Tuttavia, se decidi di investire sull’Europa in genere, allora lo STOXX Europe 50 o STOXX Europe 600 sono da preferire, poiché includono anche altri Paesi europei (ma non euro) la cui capitalizzazione è molto elevata.

Oggi hai visto l’indice eurostoxx 50 cos’è e come funziona e le differenze con altri indici azionari del Vecchio Continente.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.