ETF small cap Italia: gli strumenti per investire nelle piccole capitalizzazioni

ETF small cap Italia

Nell’ultimo articolo ti ho parlato dell’indice FTSE Small Cap Italia, l’indice delle piccole capitalizzazioni del nostro Paese.

Hai visto la composizione dell’indice, le performance dello stesso e l’opportunità di investire su queste piccole società. Tenendo presente, ovviamente, non solo le opportunità ma anche i rischi.

Ma concretamente, come è possibile investire su queste società?

ETF Small Cap Italia, un’opportunità per investire nelle piccole imprese italiane.

Una prima opzione per investire nelle piccole società italiane è tramite l’acquisto diretto delle migliori azioni.

Nell’ultimo articolo ti ho anche spiegato che per separare le aziende buone da quelle meno buone è opportuno concentrarsi sui titoli dell’indice che rientrano anche nel segmento STAR. Non ci garantisce nulla, ma statisticamente le società di questo segmento hanno fatto meglio delle altre dell’indice. Oltre che meglio dell’indice stesso.

Comunque, investire su singole società non è per tutti.

Occorre fare riflessioni ed analisi sul business, sulle valutazioni, sulle prospettive, ma anche sul management e sulla proprietà.

Una cosa che non è facile. Inoltre, richiede molto tempo.

In realtà si può ovviare tramite un ETF small cap Italia, che ci risolve il problema dello stock picking e ci permette di comprare, con un unico titolo, diverse società a piccola capitalizzazione.

Ma quali sono gli ETF disponibili?

I migliori ETF Small Cap Italia

Di fatto, solo un ETF include alcune società dell’indice delle piccole capitalizzazioni d’Italia.

Si tratta dello Ishares FTSE Italia Midsmall Cap (ISIN: IE00BF5LJ058, codice IPIR.MI).

Questo ETF non investe solo in piccole capitalizzazioni. Anzi, le prime 10-20 società dell’indice, quelle che pesano di più, sono società di media capitalizzazione. Società che appartengono all’indice FTSE Midcap Italia. Però ci sono anche molti piccole capitalizzazioni ed è sostanzialmente l’unico modo per investire nelle piccole società italiane tramite ETF.

L’ETF sconta commissioni dello 0,33%, un valore non particolarmente elevato (ma nemmeno economico) e i dividendi sono capitalizzati.

Quindi complessivamente abbiamo un solo ETF azionario italiano small cap. Gli altri riguardano invece le medie capitalizzazioni. Il che, comunque, è una buona opzione perché in questi anni queste società a media capitalizzazione hanno fatto molto bene.

Sulle medie capitalizzazioni ci sono due ETF, uno di Lyxor ed uno di  Amundi:

  • Amundi Etf Ftse Italia Pir Ucits Etf Dr (ISIN: FR0013267846)
  • Lyxor Ftse It Midcap Pir Dr Ucits Etf Ac (ISIN: FR0011758085)

Questi sono i migliori ETF per investire nelle piccole e, soprattutto, nelle medie capitalizzazioni.

Ricordati che si tratta di ETF italiani, concentrati cioè in un Paese che rappresenta una quota marginale della capitalizzazione mondiale. Limita quindi l’esposizione ad una parte ridotta del tuo portafoglio.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.