fbpx

In cosa investe l’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG?

etf Lyxor MSCI Disruptive TechnologyCos’è e in cosa investe l’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG? Di solito il “nome” dell’etf ci fornisce delle indicazioni sulla natura stessa dell’etf. Ci permette di capire ad esempio se si tratta di un etf obbligazionario o azionario.
Ad esempio, un etf che contiene nel suo nome la parola “MSCI world“, ci fa capire che replica l’indice azionario internazionale MSCI.
Chiaro, bisogna avere un pò di dimestichezza con la materia, altrimenti non sempre si riesce a risalire dal nome alle caratteristiche principali dell’etf. In alcuni casi, però, tale attività di “interpretazione” diventa assai complicata. Non perché sia il nome dell’etf ad essere di difficile interpretazione, bensì quello dell’indice che intende replicare!

Ad esempio, l’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG, cosa mai replicherà? Il termine “Disruptive Technology” ci fa pensare a qualcosa di catastrofico! Sarà per caso un indice che investe a ribasso? Un etf Short, di quelli che guadagnano quando crolla tutto?

L’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG: non investe a ribasso!

Chiariamo subito un primo aspetto! L’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG non investe a ribasso e non tenta di approfittare di nessuna distruzione tecnologica!
Il termine “Disruptive Technology” indica un dice azionario internazionale del provider MSCI formato da aziende che operano in settori altamente innovativi. Talmente innovativi che l’innovazione prodotta è capace di “distruggere”, rendendo immediatamente obsoleta la tecnologia esistente fino a quel momento!

Un esempio?
L’invenzione del CD ha spazzato via l’utilizzo delle casse a nastro! L’arrivo della “pennetta USB” e i servizi (legali) di streaming musicali hanno fatto scomparire dalla circolazione i CD!
Le fotocamere inserire nei cellulari hanno estinto dapprima le macchine a “rullino”, successivamente anche le fotocamere digitali di fascia medio/bassa. Resistono, almeno per ora, quelle di fascia alte e chiaramente quelle professionali.

L’etf mira pertanto a replicare l’andamento dell’indice MSCI ACWI IMI Disruptive technology ESG Filtered Index.
Chiarito il concetto di “distruzione tecnologica”, dovrebbe essere ora più chiaro intuire perché l’indice ha l’obiettivo di rappresentare un paniere di titoli azionari che dovrebbero ottenere ricavi significativi da temi relativi alla stampa 3D, la connettività intelligente (IoT), il cloud computing, il fintech, i pagamenti digitali, la sanità, la robotica, l’energia pulita, le reti intelligenti (smart grids) e la sicurezza informatica.

Caratteristiche MSCI Disruptive Technology

L’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG presenta queste principali caratteristiche tecniche:

  • è ad accumulazione (i dividendi pertanto sono reinvestiti)
  • la valuta base è il dollaro. Pertanto si è esposti al rischio cambio euro/dollaro
  • costi di gestione annui 0,15% (passerà allo 0,45% a partire dal 2021)

Conviene investire nell’etf Lyxor MSCI Disruptive Technology?

Eccoci alla domanda che tutti si stanno ponendo. Conviene investire nell’etf Disruptive Technology?

Beh, si tratta di un etf molto molto giovane. L’etf è stato lanciato a marzo di quest’anno. Il rendimento è stato in questo 2020 superlativo. L’etf ad oggi registra una performance di oltre il 68%! Un rendimento che pone il fondo in questione sicuramente tra i migliori 10 etf di questo 2020!
E’ indubbiamente un tema di investimento in forte crescita. Inoltre, è stato sicuramente avvantaggiato dal lockdown, che ha portato ad una forte crescita dei servizi in remoto, come lo sviluppo veloce e diffuso delle piattaforme per il lavoro a distanza!

Quando si investe in settori specifici, è importante limitare l’investimento. Concentrare i propri risparmi in pochi settori specialmente di nicchia e molto rischioso!
A tutti farebbe gola ottenere rendimenti così elevati in poco tempo! Se vuoi investire in questi settori in forte espansione investi però solo una parte del tuo capitale. Ricorda, il primo obiettivo quando si investe è proteggere il capitale, prima ancora che ottenere guadagni enormi!
Inoltre, in questo caso specifico si tratta di un settore molto rischioso per la sopravvivenza delle aziende. Un’azienda che crea un prodotto/processo innovativo potrebbe essere fatta fuori in poco tempo da altre aziende.
Nel giro di meno di un decennio il CD è stato sostituito dalla “pennetta USB”, la quale nel giro di qualche anno sarà completamente sostituita dal cloud (come google dirve, dropbox ecc. ecc.).

Quindi bisognerà anche vedere se l’ETF riuscirà a creare un processo virtuoso e con buon timing per sostituire le attuali aziende “distruttive” nel momento in cui diventeranno esse stesse delle aziende “distrutte”.

Invece, per scoprire come impostare un portafoglio diversificato dove possano anche trovare posto temi di investimento come questo, non perdere l’occasione di iscriverti al nostro corso GRATUITO investitore SMART!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.