ETF acqua: opportunità interessante?

ETF acqua

Tra gli ETF settoriali e tematici gli ETF acqua hanno sicuramente riscosso notevole interesse negli ultimi anni.

Del resto, quello “dell’oro bianco” è ormai da anni considerato un settore particolarmente interessante. Del resto, sappiamo bene che l’acqua è una “commodity” essenziale, quindi chi si occupa della sua gestione raccoglie senz’altro l’interesse degli investitore. Anche se proprio il fatto di essere essenziale potrebbe limitare le opportunità di profitto.

Oggi vedremo se ci sono buone opportunità di investimento su questo settore. E, soprattutto, come investire.

Investire in ETF acqua

In primo luogo iniziamo a vedere come investire in ETF acqua.

Attualmente, sulla Borsa Italiana ci sono due ETF per investire in questo settore:

  1. Ishares Global Water ETF
  2. Lyxor World Water ETF

Il primo utilizza la replica fisica completa per tracciare l’indice S&P Global Water Index, che offre esposizione su 50 società che operano nel settore idrico in tutto il mondo. L’indice è equamente distribuito tra servizi idrici e infrastrutture.

Il secondo ETF, invece, replica l’indice World Water CW, che offre esposizione alle 20 società idriche più grosse al mondo. La replica, in questo caso, è sintetica.

Quale è il migliore ETF per investire in acqua? Ecco di seguito il grafico dell’andamento dei due ETF negli ultimi cinque anni:

ETF acqua confronto grafico

Nel lungo periodo, gli andamenti sono abbastanza simili. L’ETF Lyxor è leggermente in vantaggio. Tieni comunque in considerazione la differenza tra replica fisica e replica sintetica.

Diciamo quindi che con questi due ETF puoi investire nel settore acqua.

Conviene investire in ETF acqua?

Ora, però, vediamo se è conveniente investire in questo settore. Vediamo come si è comportato l’ETF Lyxor contro un ETF sull’indice MSCI World.

ETF acqua conviene

Come puoi vedere, l’ETF acqua ha avuto un andamento piuttosto simile. Alla fine dei cinque anni, la performance totale è stata superiore di cinrca cinque punti percentuali. Quasi un punto ogni anno.

Non male, ma comunque nulla di eccezionale.

ETF acqua: riepilogo

Concludendo, un ETF acqua può essere un’utile diversificazione per il tuo portafoglio. Tuttavia, resta sempr eun ETF settoriale e come tale non dovrebbe avere un peso eccessivo sul totale dei tuoi investimenti.

In passato il settore ha performato bene, riuscendo persino a fare meglio dell’indice MSCI World. Questo però è dovuto probabilmente al buon andamento del comparto utility in generale, che ha beneficiato del ribasso dei tassi di interesse. Del resto, gli ETF acqua hanno un’esposizione importante al comparto delle utility. In futuro lo scenario macroeconomico potrebbe essere meno favorevole.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.