Dove investire nel 2019?

dove investire nel 2019

Questo sarà il nostro penultimo post dell’anno e come sempre in questo periodo ci si chiede come affrontare il nuovo anno e, quindi, dove investire nel 2019.

Te lo stai chiedendo anche tu? Beh, non sei il solo.

In questo periodo le analisi e le previsioni si sprecano. Io dubito sempre di queste previsioni. Anche quello che ti dirò oggi si basa sulla situazione attuale, ma già tra qualche mese potrebbe essere tutto superato.

Vediamo quindi la situazione.

Dove investire nel 2019: cosa dicono le grandi banche d’affari?

Una delle banche d’affari che in questi giorni si è sbilanciata è Morgan Stanley. Secondo gli strategist di questa banca, nel 2019 si dovranno privilegiare gli emergenti, sottopensando invece l’America.

Una cosa sicuramente condivisibile entro certi limiti. Un altro suggerimento di Morgan Stanley è il Giappone.

Altri suggerimenti di esperti finanziari sono:

  1. Considerare l’azionario in generale dopo il recente calo
  2. Ri-considerare le obbligazioni investment grade
  3. Considerare gli investimenti in private equity

Poi ci sono chiaramente altri suggerimenti.

Ma sono idee valide?

Ora ti dico la mia opinione.

Gli investimenti migliori del 2019

In primo luogo, l’inizio di un nuovo anno non è motivo valido per abbandonare la propria asset allocation. Quindi, la prima scelta da fare è considerare il proprio livello di tolleranza al rischio, vedere se questo è compatibile con l’asset allocation definita e in base a questo confermarla o aggiustarla.

Detto questo, a livello “tattico” queste sono le mie opinioni.

  1. I mercati emergenti sono un buona scelta: da questo punto di vista, confermo quanto dice Morgan Stanley. Questi mercati sono a sconto rispetto agli USA e negli ultimi anni hanno performato peggio. Può essere il momento di un’inversione.
  2. Con prudenza, scegliere anche l’Europa: anche il Vecchio Continente è a sconto rispetto agli USA. Tuttavia, qui le divisioni politiche, l’esistenza di una Banca Centrale poco favorevole alla crescita e la continuazione di politiche deflattive possono rappresentare un problema.
  3. Gli USA sono più cari degli altri mercati. Prestare attenzione, sì, ma non dismettere completamente l’America. Questo sia perché sono sempre la guida dei mercati azionari, sia perché comunque l’economia continua a tirare.
  4. Attenzione alle società tecnologiche: sono cresciute molto in questi anni e le valutazioni sono elevate.
  5. Obbligazioni: può essere interessante avere un’esposizione anche alle obbligazioni investment grade a scadenza più lunga. In USA i rendimenti sono aumentati e la FED potrebbe limitare i rialzi nel 2019. La minore forza dell’economia rispetto alla crescita recente dovrebbe limitare l’aumento dei rendimenti e, quindi, il calo di prezzi. Lo stesso dovrebbe valere per i titoli europei. Potrebbero essere interessanti anche i BTP.

La cosa a cui prestare attenzione nel 2019.

Ma nel 2019, così come negli anni passati e futuri, la cosa veramente importante sarà non farsi prendere dalle emozioni.

Con l’America che ha corretto del 18% circa dal massimo dell’anno, così come quelli europei, molti temono che sia il momento di un nuovo Bear Market. Magari come nel 2008.

Personalmente, non ho idea di cosa succederà.

Tuttavia, se sei un investitore di lungo termine, le discese non debbono spaventarti. Anzi, dopo anni di rialzo, questa è la prima vera occasione di investire in azioni a prezzi scontati. Un’occasione da non farsi sfuggire, perché come dice Warren Buffett il miglior momento per comprare è quando c’è il sangue per le strade.

Oggi ti ho dato alcune idee per decidere dove investire nel 2019. Come sempre, però, seguiremo insieme l’evoluzione dei mercati.

Buon anno e buon investimento.

2 pensieri riguardo “Dove investire nel 2019?

  • 3 gennaio 2019 in 13:12
    Permalink

    cosa intendi per private equity …….grazie buona giornata

  • 4 gennaio 2019 in 15:30
    Permalink

    Fondi private equity. Poco accessibili per gli investitori comuni, poiché spesso bisogna essere investitori qualificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.