Cosa significa per i tuoi investimenti il nuovo piano della BCE

L’annuncio di Draghi ha gia’ avuto effetto sui mercati finanziari. Cosa altro possiamo aspettarci in futuro?

Le azioni annunciate dalla BCE sono un chiaro segnale della prossima politica monetaria.

Come sapete, la scorsa settimana Draghi ha annunciato le prossime
azioni di politica monetaria della BCE.

Gli interventi, sostanzialmente, possono sintetizzarsi in
questo modo:

1 – Taglio immediato dei tassi dallo 0,25% allo 0,15%.

2 – Sostegno finanziario alle banche, con monitoraggio per
fare in modo che la nuova liquidita’ arrivi anche a famiglie
e imprese e non resti solo nel sistema finanziario

3 – Piano di acquisto di titoli ABS

Complessivamente, l’intervento sara’ superiore ai
400 miliardi di euro.

Il piano partira’ da settembre.

Al momento, questo intervento è stato accolto bene
dai mercati, che sono cresciuti nella scorsa settimana
soprattutto per quanto riguarda i titoli bancari/finanziari
e i mercati chiamati spesso periferici come Italia, Spagna
e Grecia.

Cosa significa questo intervento della BCE per il futuro?

A mio avviso, questo intervento testimonia una cosa che
era già piuttosto evidente e cioè che la BCE vuole evitare
la deflazione ed è intenzionata a stimolare la crescita
economica.

Per certi versi, la BCE sta prendendo il posto della FED.

Infatti, sapete bene perchè l’ho scritto diverse volte che
l’attuale Bull Market è figlio al 90% dell’espansione monetaria
delle banche centrali.

La prima a dare il via a questa politica espansiva è stata
la FED, che però al momento sta un po’ rallentando i suoi
piani di intervento.

Subito dopo è partita la banca centrale giapponese, che ha
posto in essere un intervento enorme nel tentativo di far
ripartire l’economia nipponica.

L’unica che fino ad oggi non aveva agito in modo aggressivo
era la BCE. Ed ora anche lei si è unita alle altre banche centrali.

Quali conseguenze per i vostri investimenti?

Gli interventi della BCE stanno sicuramente avendo effetto
anche sui vostri investimenti.

Già ora i mercati hanno brindato all’annuncio, ma a mio
avviso il piano espansivo può continuare ancora nei prossimi
mesi, bilanciando così il rallentamento della FED.

E’ quindi importante continuare ad avere delle azioni
in portafoglio, con una esposizione anche minima ai titoli
bancari e/o a quelli del Sud Europa.

Del resto, anche i bond europei stanno andando piuttosto
bene, soprattutto quelli spagnoli ed italiani. Il risultato
è che gli spread si stanno riducendo. Anche su questo fronte,
a mio avviso è preferibile aumentare un po’ il peso
dei titoli del Sud Europa al posto del Bund tedesco.

Insomma, ci sono buone probabilità che l’intervento della
BCE favorirà chi ha o avrà una maggiore propensione al
rischio. Di questo, è opportuno tenerne conto.

Il tuo educatore.
Roberto.

Un pensiero riguardo “Cosa significa per i tuoi investimenti il nuovo piano della BCE

  • 20 dicembre 2014 in 00:59
    Permalink

    certainly like your web site but you have to check the spelling on several of your posts. Many of them are rife with spelling problems and I to find it very troublesome to inform the reality on the other hand I will certainly come back again.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.