fbpx

Coronavirus: ha fatto scoppiare la bolla azionaria?!

coronavirus e mercati azionariIl coronavirus continua a diffondersi e a fare vittime. Oramai, anche se con ritmi e intensità diversa, il coronavirus si è diffuso in tutto il mondo. E l’Italia è uno dei paesi più colpiti!!

In uno scenario così “apocalittico” disatteso da tutti, le conseguenze per i mercati finanziari sono state inevitabili! Nelle prime settimane dall’inizio del contagio in Cina, la reazione è stata perlopiù composta.
Le cose sono andate invece peggiorando quando si è inizio a capire che il coronavirus si stava espandendo anche al di fuori delle aree inizialmente colpite!
I mercati azionari hanno iniziato a tremare fino a mettere a segno un dei ribassi più pesanti della storia in un lasso di tempo così ristretto! Ed ora? Cosa succederà?

Rendimenti azionari vs rendimenti obbligazionari prima del cornavirus

Diversi analisti sostengono che i mercati azionari erano in bolla e che dovevano crollare! E che il coronavirus è solo un modo per giustificare ciò che era già nell’aria!

A questo punto resta da chiederci se effettivamente sui mercati azionari si era creata una bolla speculativa o meno.

Dalle nostre analisi e osservazioni che condividiamo con gli abbonati ai nostri servizi è emerso che i mercati azionari, pur non essendo proprio a buon mercato, non presentavano alternative d’investimento migliori! Ricorda, gli investitori sono guidati dalla convenienza e ruotano il loro portafoglio in funzione dell’ asset class che restituisce il miglior rendimento.

Un modo semplice per capire quando un’azione è cara o meno è considerare il multiplo P/E o il suo inverso. Quest’ultimo restituisce il rendimento di un’azione.
Il grafico sottostante mostra l’andamento del rendimento dell’S&P500. Come puoi vedere, effettivamente il mercato americano poche altre volte è stato così caro, ovvero ha restituito rendimenti così bassi!

rendimento mercato S&P500
rendimento mercato S&P500

Quindi possiamo dedurre che il mercato azionario è in bolla?! 

Oggi giorno si usa troppo facilmente questo termine! I mercati azionari non erano a buon mercato, questo è sicuro, ma non erano in bolla. Bolle finanziare con la “B” maiuscola le abbiamo avute nel 2000 e nel 2009! Inoltre, per capire se un mercato è potenzialmente in bolla vanno considerati anche i rendimenti prospettici, ovvero quelli che futuri. Chiaro, si basano su stime, ma almeno ti permettono di avere un’idea su quello che è il potenziale del mercato.

Ma la vera questione per capire se conviene o meno restare sul mercato azionario, richiede un’analisi di quelle che sono le reali alternative!

Ad oggi, il rendimento offerto dal mercato azionario, anche prima del crollo delle Borse, si aggirava attorno al 3,80%. Contro un rendimento del mercato obbligazionario ridotto agli spiccioli! Il mercato azionario, benché non a buon mercato, è l’unica asset class in questa fase storica capace di generare rendimento!

rendimento mercato obbligazionario USA a 10 anni
rendimento mercato obbligazionario USA a 10 anni

Coronavirus: invertirà i mercati azionari?

Ad oggi le obbligazioni USA a 10 anni offrono il più basso rendimento della storia: 0,92%! Come puoi vedere, si tratta di un livello mai raggiunto! A dirla tutta, è il mercato obbligazionario ad esprimere in questo momento la bolla più grande della storia!

Questo è il quadro attuale dei rendimenti delle due principali asset class! Non c’è nulla o ben poco da dover interpretare!
Dato questo quadro, ora, resta da chiedersi se il coronavirus sarà in grado di invertire il trend dei mercati azionari o se, invece, sta creando delle valide occasioni di acquisto a prezzi scontati?!

Chiaramente nessuno di noi potrà fornirti una risposta certa! Un’inversione del trend potrebbe aversi se effettivamente la diffusione del coronavirus dovesse andare fuori controllo portando alla chiusura della attività anche per diversi mesi. In quel caso, le ripercussioni sugli utili societari sarebbero consistenti!

Ricorda però che in ogni caso le banche centrali non starebbero a guardare! Del resto, specie nel 2008, l’intervento delle banche centrali ha permesso alle borse di dar vita ad uno dei decenni più brillanti della storia del mercato azionario!

Inoltre, riteniamo che è proprio in queste fasi di smarrimento che un valido servizio finanziario può fare la differenza! Durante le crisi si scovano i migliori affari e questa crisi creerà delle ottime occasioni d’acquisto!

Per questo ed ancora per pochi giorni, hai la possibilità di provare il servizio Crescita & Rendimento ad un prezzo veramente vantaggioso!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.