Come investire bene se i mercati temono la vittoria di Trump

Come investire bene nei momenti di incertezza, quando i mercati hanno paura?

Una domanda più che mai attuale, visto che proprio negli ultimi giorni i mercati hanno preso la via della discesa, temendo la vittoria di Trump alle elezioni americane.

Come investire bene: la politica è così importante?

Facciamo un po’ il punto della situazione sulle elezioni americane, che si terranno il prossimo 8 novembre. I mercati sono sicuramente alleati della Clinton e non apprezzano particolarmente Trump, che sicuramente sarebbe un presidente di rottura rispetto al passato.

Anche la politica annunciata da Trump non sarebbe particolarmente favorevole alla globalizzazione, ai mercati finanziari e alla finanza in genere. Questo almeno a parole.

I mercati, comunque, sembrano credere che in caso di vittoria del magnate americano ci sarà un effettivo cambio di politica e se fino a qualche settimana fa erano molto tranquilli perché il vantaggio della Clinton era rilevante, ora sono diventati piuttosto nervosi visto che i sondaggi segnalano un prepotente recupero di Trump.

Questa è la situazione, ma io e te cosa possiamo fare?

Beh, qualcosa possiamo fare.

In primo luogo, evitiamo di provare a prevedere il futuro. Di fatto, non possiamo predire chi vincerà.

In secondo luogo, consideriamo l’effetto politico. Se vincerà Trump, sicuramente l’effetto sui mercati, almeno sul breve periodo, ci sarà. Ma nel medio e lungo termine?

Beh, col passare del tempo bisognerà vedere cosa riuscirà a fare concretamente. Chiusura delle frontiere, dazi doganali, e le altre misure proposte non sono cose facilissime da realizzare, anche per una superpotenza come gli USA. Quindi non è detto che quanto promesso sarà effettivamente fatto (in Italia ne sappiamo qualcosa).

In secondo luogo, fino a che il libero mercato e la proprietà privata non saranno abolite, sicuramente le imprese aggiusteranno la loro attività per prosperare anche con la nuova politica di Trump. Qualcuno ne beneficerà, altri ne risentiranno, ma se il progresso tecnico e tecnologico proseguirà e sarà ampiamente distribuito, allora questo si ripercuoterà anche sui profitti delle imprese e sui mercati finanziari.

Peraltro, noi abbiamo anche un caso recente e cioè la Brexit. Il giorno dopo l’esito del referendum, tutti i mercati crollarono. Ma a distanza di qualche mese, i principali indici hanno tutti recuperato quelle perdite.

In conclusione, come investire bene in questa situazione di incertezza?

Il mio consiglio è quello di non deviare dalla propria strategia. Con un portafoglio ben diversificato ci potranno sicuramente essere delle discese di breve termine, ma a lungo andare il tuo portafoglio sarà sicuramente in grado di trarre profitto dalle nuove situazioni che si genereranno sui mercati.

E se vuoi imparare ad investire a prescindere dalla politica, creando fin da subito la giusta strategia per te, non dimenticarti di iscriverti al mio corso gratuito in 7 email INVESTITORE SMART.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.