fbpx

Borsa azioni in rialzo record a novembre

Borsa azioni

Le azioni globali hanno chiuso un novembre record, spinte da una serie di scoperte sul vaccino Covid-19 e dall’ottimismo sulla vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali statunitensi.

Il rally riflette il crescente desiderio degli investitori di cercare profitto sul mercato azionario, incoraggiato dai progressi nello sviluppo dei vaccini Covid-19 presso i gruppi farmaceutici Pfizer-BioNTech, Moderna e AstraZeneca.

Vediamo oggi meglio la situazione delle azioni e dei vari mercati ora che siamo alla fine dell’anno.

Borsa azioni globali come stanno andando?

Dopo le notizie sui vaccini, tutto il mercato ha preso fiducia ed ha iniziato a performare bene.

Paradossalmente, il mercato che ha avuto i minori benifici da questa situazione è stato il Nasdaq, già affetto da una crescita enorme avvenuta da inizio anno e che nelle ultime due settimane sembrava aver tirato il fiato a beneficio dei titoli value.

Tuttavia, con la seduta di venerdì è comunque arrivato ad un nuovo massimo di chiusura. Insomma, proprio male non va.

Wall Street ha chiuso una sessione a metà, in cui i mercati statunitensi sono stati aperti solo mezza giornata, con il Nasdaq Composite ad alto contenuto tecnologico in rialzo dello 0,9% a un nuovo massimo di chiusura. L’S & P 500 è aumentato dello 0,2%.

L’indice MSCI dei mercati sviluppati è salito del 12,78 % questo mese e venerdì ha fissato un altro massimo storico.

La fame di azioni si è riflessa anche nei flussi di investimento, ossia nel denaro che gli investitori hanno scelto di collocare presso i fondi azionari. 89 miliardi di dollari sono stati immessi per tre settimane a novembre. Un record, secondo gli analisti di Bank of America.

“È incredibile, assolutamente sbalorditivo”, ha affermato Fahad Kamal, capo stratega del mercato presso Kleinwort Hambros. I guadagni del mese sono “tutti legati a un fattore cruciale e questo è il vaccino”.

Borsa azioni europee in gran spolvero

L’indice azionario Stoxx Europe 600 ha chiuso in rialzo dello 0,4% venerdì, registrando una performance mensile record di oltre il 14%. Ma nonostante i progressi di novembre, lo Stoxx 600 è ancora inferiore del 5% rispetto all’inizio dell’anno. L’FTSE 100 di Londra è in calo del 15%. Novembre positivo dunque, ma le differenze di performance su orizzonti più ampi rimangono.

Tuttavia, Paul Dales, capo economista del Regno Unito presso Capital Economics, ha detto che le notizie incoraggianti sui vaccini significano che nel lungo termine l’impatto complessivo del Covid sull’economia mondiale non sarà poi così elevato. Speriamo che il suo ottimismo trovi conferma nella realtà.

Borsa azioni italiane tra le migliori

Il Ftse Mib solo nel mese di novembre recupera il 24,4% rispetto alla chiusura di ottobre, terza prestazione mensile assoluta per aumento di punti, ma record storico di rialzo in un mese se consideriamo la percentuale della salita. Altri mesi storici furono il dicembre 1999, quando l’indice italiano segnò un + 15,6%, e il febbraio 2000 con +14,3%.

Borsa azioni Asia-Pacifico

L’indice cinese CSI 300 è salito dell’1,2%, in seguito al rilascio di dati economici ottimisti. Il Giappone ha chiuso in rialzo dello 0,5%, mentre Hong Kong ha guadagnato lo 0,3%.

Borsa azioni la situazione generale

Sul fronte vaccini sono stati sollevati dubbi sul candidato di AstraZeneca, che era stato salutato come più economico e più efficiente rispetto alle alternative.

Sul versante Beni Rifugio la positività delle azioni ha portato ad una modesta svendita di beni rifugio, portando il prezzo dell’oro sui livelli di luglio.

E’ chiaro che la scoperta del vaccino, l’iniezione di liquidità delle banche centrali che hanno assicurato copertura per tutto il 2021, l’ottimismo che arriva dai paesi emergenti con la Cina che sembra completamente fuori dall’epidemia e rientrata alla totale normalità sono tutti elementi che hanno aiutato il mercato a riprendere fiducia.

Senza alternative valide, la liquidità si è riversata su questo comparto.

Personalmente continuo a considerare le azioni come la classe di investimento principe in questa fase.

Ovviamente vanno sempre collocate dentro un portafoglio ben strutturato e diversificato. Se vuoi scoprire come farlo al meglio, iscriviti subito al nostro corso gratuito via email INVESTITORE SMART.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.