Tltro, nuova liquidità dalla BCE?

TLTRO

La scorsa settimana è trapelata la possibilità di un nuovo piano TLTRO da parte della BCE al fine di sostenere l’economia.

Con la crescita economica che in Europa ha subito una brusca frenata, l’economia mondiale in rallentamento e l’inflazione che in area UE ha frenato di nuovo, sembra che la BCE sia aperta ad un nuovo programma. Questo programma sarebbe un TLTRO.

Ma di cosa si tratta effettivamente? Quali differenze ci sono con i piani di LTRO? Oggi lo vedremo.

TLTRO cosa sono?

TLTRO è l’acronimo di Targeted Longer-Term Refinancing Operations, cioè un piano di finanziamento che la BCE fa a favore delle banche commerciali.

Con questi piani, la BCE presta soldi alle banche finalizzate alla trasmissione all’economia reale. Per la precisione, finanziamenti a famiglie, imprese e società non finanziarie.

I prestiti ricevuti dalle banche a seguito di un piano di questo tipo non possono essere usati per comprare titoli. I fondi TLTRO debbono essere usati, infatti, per prestiti all’economia reale.

LTRO e TLTRO differenze

Quella appena vista è la principale differenza tra un piano TLTRO e un normale LTRO. Quest’ultimo, infatti, consiste in un’asta di liquidità da parte della BCE dove le banche partecipanti quando ricevono liquidità debbono dare in garanzia dei titoli. La garanzia è costituita generalmente da titoli di stato o in generale titoli ad alto rating.

Un TLTRO, invece, prevede che i fondi siano destinati al finanziamento all’economia reale. Da questo punto di vista, si tratta di un miglioramento dei piani LTRO.

Si tratta anche di un intervento completamente diverso rispetto al famoso Quantitative Easing. Quest’ultimo era un piano di acquisto titoli della BCE sul mercato secondario. Con l’acquisto, poiché a vendere sono soprattutto le banche, si offre liquidità al sistema bancario che può smobilizzare titoli a prezzi più favorevoli per via dell’aumento della domanda. Inoltre, questa domanda aggiuntiva fa diminuire i tassi e quindi abbassa il costo di finanziamento degli stati.

Semplificando, possiamo dire che il QE è un intervento a favore degli stati e del sistema bancario e solo secondariamente e residualmente all’economia reale. Il TLTRO è invece diretto prorpio a quest’ultima.

TLTRO e benefici per le Borse

La possibilità di un nuovo intervento della BCE ha dato spinta alle Borse.

Se effettivamente l’intervento sarà realizzato, allora sarà un sostegno all’economia. Ne beneficieranno i bilanci delle banche e quelli delle imprese. Per questo la Borsa l’ha accolto bene.

Essenzialmente, comunque, sembra trapelare la volontà della BCE di sostenere l’economia e non procedere con piani di restrizione della liquidità. Una cosa che può favorire una nuova fase espansiva dei mercati azionari.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.