Seconda tranches dell’LTRO. La BCE immette altra liquidità.

Oggi la BCE ha messo in atto la seconda parte
del suo LTRO (Long Term Refinancing Operation).

Una sorta di “Quantitative Easing” europeo.

Il funzionamento è semplice.

Le banche europee, dando dei titoli a garanzia,
possono chiedere ed ottenere dalla BCE dei
prestiti all’1% per 3 anni.

La prima parte dell’intervento risale al 21 dicembre
scorso, quando le banche dell’Eurozona ottennero dalla
BCE 489 miliardi.

Ed oggi l’ammontare dei finanziamenti è stato anche
maggiore, toccando quota 530 miliardi.

Ed anche se si chiamano prestiti, nella pratica è una
vera e propria iniezione di liquidità della BCE a favore
del sistema bancario europeo.

Anche perchè, dubito molto che fra 3 anni questi soldi
saranno chiesti tutti indietro. Credo che, probabilmente,
saranno ulteriormente estesi o se anche dovranno rientrare,
nel mentre sarà fornita in altro modo la liquidità necessaria.

Nuova ed abbondante liquidità potrebbe favorire l’inflazione,
anche se in questo momento non sembra esserci pericolo, dato
che la massa monetaria in area euro si sta distruggendo e
quindi questo intervento potrebbe essere poco più che compensativo.

Infatti, molto probabilmente le banche continueranno la stretta
creditizia al sistema produttivo (o incrementeranno solo di poco
le erogazioni), mentre useranno questi prestiti della BCE per
l’acquisto di titoli di stato.

Del resto, questo è un po’ anche l’intenzione della BCE. Non
potendo, come la FED, fare un vero e proprio QE diretto, il
quale probabilmente sarebbe osteggiato dalla Germania, la BCE
presta al sistema bancario, sapendo che questo andrà ad acquistare,
e quindi sostenere, i titoli di stato.

Infatti, con poco rischio le banche potranno comprare titoli
pubblici che rendono, ad esempio, il 4% su scadenze decennali
(quelli italiani o spagnoli anche di più), pagare l’1% alla BCE,
e guadagnare un tranquillo 3% su un capitale a leva.

Questo, tra l’altro, dovrebbe aiutare a far migliorare molti
bilanci bancari.

Ma se così sarà (ed è probabile), l’economia reale, già molto
provata, trarrà ben pochi benefici.

——————————————————————————

Costruisci un portafoglio a prova di crisi

Se ritieni interessanti i nostri articoli, potresti provare il nostro servizio

premium Trend e Strategie di Investimento. Con 84 euro annui, riceverai

l’abbonamento annuale comprensivo di:

  • 52 edizioni settimanali della newsletter
  • 2 portafogli modello che ad oggi hanno ben performato in ognicondizione di mercato e con bassa volatilita’
  • un servizio orientato al medio-lungo termine. No day-tradingche spesso si rivela un disastro
  • alert per ogni operazione di acquisto o vendita

La strada per la sicurezza finanziaria richiede di risparmiare ed investire

in un portafoglio capace di apprezzarsi nel tempo in modo da sfruttare

in pieno la “magia dell’interesse composto“. Trend e Strategie di Investimento

ti aiuterà in questo processo e lo fara’ in modo semplice e alla portata di

tutti.

Per saperne di più, clicca qui: http://www.educazionefinanziaria.com/trend1.htm

——————————————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.