fbpx

Scopri come investire dopo il referendum!

Finalmente ci siamo lasciati alle spalle l’incertezza politica delle ultime settimane ed ora la domanda che sicuramente ti stai facendo è come investire dopo il referendum, che ha visto il NO vincere ed il primo ministro italiano Matteo Renzi dare le proprie dimissioni.

Come investire dopo il referendum: non cambia nulla!

Andiamo per ordine e vediamo quali erano le attese.

In caso di vittoria del NO queste erano le aspettative:

  1. Aumento della volatilità e discesa delle Borse europee, soprattutto quella italiana
  2. Aumento dello spread tra BTP e Bund
  3. Probabile aumento di oro e metalli preziosi come protezione dalla volatilità
  4. Debolezza dell’euro

Cosa è successo in realtà?

Per quanto riguarda il primo punto, i mercati europei sono stati piuttosto tonici e solo l’indice italiano è stato un po’ debole, anche se non c’è stato nessun crollo.

Lo spread è un po’ in rialzo, ma anche qui non parliamo di alcuna impennata verso l’alto.

Oro e metalli preziosi non segnano nessun forte rialzo

Infine, l’euro è forse la maggiore sopresa, perché se tutti si aspettavano debolezza dopo il no, in realtà il comportamento è stato l’esatto contrario, con la valuta europea in ripresa sul dollaro.

Quindi cosa puoi concludere?

Semplice, che come successo nel caso dell’elezione di Trump le previsioni relative al comportamento dei mercati sono state completamente ribaltate.

Questo ti dice ancora una volta che non si può investire cercando di prevedere la politica e le reazioni dei mercati.

Quindi, come investire dopo il referendum?

Non c’è nulla da cambiare. La strategia, una volta impostata, non si cambia a seguito di un evento politico, soprattutto se non c’è stato un grande effetto sui mercati. Per ora, questo effetto non si è visto e quindi puoi andare avanti tranquillamente con il tuo portafoglio e la tua asset allocation.

Ricordati anche che nel mio corso gratuito in 7 email INVESTITORE SMART ti insegna proprio questo, cioè ad investire bene e con lungimiranza indipendentemente dagli eventi politici.

Potrà quindi esserti estremamente utile per rispondere alla tua domanda su come investire dopo il referendum.

Buon investimento.

Un pensiero riguardo “Scopri come investire dopo il referendum!

  • 6 dicembre 2016 in 13:12
    Permalink

    Guardare i fondamentali sempre e comunque lasciando perdere la speculazione.
    Evitare titoli di stato e bond corporate: i rendimenti sono ancora bassi, i prezzi scenderanno in ottica di fine QE.
    Bond indicizzati all’inflazione se proprio non ci si vuole gettare nella mischia dell’azionario.
    Forza e coraggio! :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.