C’e’ bolla sui metalli preziosi?

Abbiamo assistito ad un forte aumento del prezzo dei metalli preziosi
negli ultimi tempi, soprattutto se consideriamo i prezzi in euro. L’oro
e’ ovviamente cresciuto, ma anche platino e palladio e, sicuramente,
la superstar e’ stata l’argento che ha registrato ritmi di crescita
davvero notevoli.

In molti, ora, si chiedono se questa classe di investimento possa
essere in bolla ed in proposito mi sono arrivate diverse mail.

Effettivamente, sono diversi gli elementi che possono far pensare a questo.

Tuttavia, lasciatemi dire che è almeno dal 2006 che ad ogni accelerazione
del prezzo dei preziosi iniziano a circolare idee ed ipotesi su una bolla di oro,
argento e simili e ad oggi la cosa è sempre stata smentita.

Facciamo alcune premesse e considerazioni.

– Sicuramente i metalli preziosi sono stati la classe di investimento dell’ultimo
decennio e generalmente la migliore classe di un decennio difficilmente fa
bene in quello successivo;

– il fatto che questi investimenti possano non essere i migliori del decennio
in cui siamo entrati non significa che, su un arco temporale più ristretto, essi
non possano, comunque, performare molto bene;

– Non e’ comunque sempre detto che chi ha fatto bene in un decennio
non possa far bene anche in quello successivo. Le azioni americane
non furono le migliori negli anni ’80, ma fecero comunque molto bene.
Nel decennio successivo, gli anni ’90, continuarono a far bene e
furono la classe migliore.

– per una vera inversione di trend di lungo termine è comunque necessario
che cambino le condizioni fondamentali;

– i principali fondamentali che sostengono i prezzi dei metalli preziosi
sono espansione della liquidità e tassi reali bassi se non negativi.
Entrambe queste condizioni sembrano essere ancora stabilmente
presenti;

– nel Bull Market degli anni ’70, gli aumenti di prezzo furono molto più alti.

CONCLUSIONI

Ogni Bull Market di lungo termine alterna fasi di rialzo a fasi di correzione
(reazioni secondarie) che, in alcuni casi, possono anche essere piuttosto
violente.

I metalli preziosi sono cresciuti tanto ed una pausa potrebbe anche
essere dovuta. Se e soprattutto come si sviluppera’ tale correzione
non puo’ essere predetto. Potrebbe essere un mese di leggera discesa
e lateralizzazione, oppure un violento ribasso prima di trovare un supporto.

In ogni caso, non credo che il Bull Market sia finito. Quando questo finira’
vedremo i prezzi finire sotto le medie importanti, vedremo i supporti
rompersi uno dopo l’altro e, le resistenze riuscire a tenere.

Soprattutto, avremo qualche importante cambiamento dei fondamentali
a livello di politiche monetarie e tassi di interesse. Cose che, al momento,
non sembrano all’orizzonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.