fbpx

I bassi tassi di interesse influenzano le tue finanze: ecco come!

Come investitore, per te è molto importante tenere sotto osservazione i tassi di interesse. Infatti, anche se ti possono sembrare una cosa poco importante, i tassi di interesse sono la cosa più importante in finanza.

I rendimenti delle obbligazioni, in particolare dei titoli pubblici, in modo diretto o indiretto influenzano i seguenti elementi:

  1. Il rendimento che puoi ottenere sul capitale che non vuoi mettere a rischio
  2. I tassi di interesse sui mutui o i tassi di interesse sui finanziamenti
  3. La pressione sulle finanze pubbliche (e quindi indirettamente sulle tue tasse)
  4. Il rendimento dei titoli azionari
  5. Il rendimento e i prezzi di oro e materie prime
  6. Il tasso di inflazione

Ora che ti ho spiegato quali sono gli elementi che vengono influenzati dai tassi di interesse, vediamo quale è la situazione nel mondo.

Continua la discesa dei tassi di interesse: siamo ai minimi storici

Ovunque, i tassi continuano a scendere e ad essere ai minimi storici.

Guardando il rendimento dei titoli di stato decennali, in USA abbiamo ancora un normale (ma basso) 1,76%, comunque più del rendimento di un BTP (1,47%) o di un Bonos spagnolo (1,57%). Paradossalmente, il mercato sembra si fidi di più a prestare soldi all’Italia in euro che non agli USA in dollari.

In Germania il Bund ha un rendimento dello 0,15%, in Francia dello 0,50%.

Poi, arriviamo ai veri paradossi. In Svizzera, se vuoi prestare soldi allo stato devi essere tu a pagare (rendimento -0,44%) e anche in Giappone è lo stesso (-0,08%) dopo che la Bank of Japan ha annunciato tassi negativi.

In pratica, questi Paesi e le loro valute sono considerate così sicure che sono loro a farti un favore accettando di custodire i tuoi soldi.

In futuro la discesa dei tassi continuerà?

Naturalmente, i bassi tassi di interesse sono già una realtà e sicuramente sei più interessato a sapere cosa succederà in futuro.

Beh, premesso che il futuro è incerto e tutto può succedere, la risposta è che sì, ci sono le condizioni affinché i tassi di interesse possano scendere ancora, soprattutto nei Paesi dove siamo ancora sopra l’1%.

I tassi si muovono spesso sulla base delle aspettative di inflazione. Con il prezzo del petrolio basso, le materie prime estremamente economiche e l’economia globale in rallentamento, non sembrano esserci grandi pressioni inflazionistiche.

In molti Paesi siamo addirittura in deflazione, quindi anche se i tassi di interesse nominali sono ai minimi storici, i tassi di interesse reali (cioè tassi di interesse nominali – tasso di inflazione) non sono poi storicamente così bassi.

Tassi di interesse in discesa e conseguenze per i tuoi investimenti

Riprendendo quando detto all’inizio, queste possono essere alcune delle conseguenze per i tuoi investimenti:

  1. Se non vuoi rischiare nulla, aspettati anche di avere un rendimento quasi nullo
  2. I mutui dovrebbero continuare a costare poco. Se nei prossimi mesi dovrai fare un mutuo, potrai usufruire di un tasso fisso a condizioni eccezionalmente buone rispetto alla media storica e se anche vorrai fare un tasso variabile, almeno per qualche tempo non dovrebbero esserci aumenti significativi dei tassi sui mutui.
  3. L’azionario potrà essere volatile, ma è anche una delle poche aree dove trovare i rendimenti

Buon investimento.

2 pensieri riguardo “I bassi tassi di interesse influenzano le tue finanze: ecco come!

  • 8 marzo 2016 in 12:42
    Permalink

    Ciao Roberto, interessante questo articolo sulle conseguenze dei tassi di interesse sui nostri investimenti.
    Personalmente sono curioso su come evolverà questa situazione di tassi praticamente a zero e deflazione. Il giappone non è di grande auspicio.
    Vedremo!
    ciao

  • 8 marzo 2016 in 15:45
    Permalink

    Vedremo. I bassi tassi comunque non sono necessariamente un male. Bisognerà vedere se la deflazione sarà qualcosa di temporaneo o se diventerà strutturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.