fbpx

La Bank of Japan: ancora espansione monetaria!

Questa notte la Bank of Japan ha dichiarato, pur con qualche prudenza, che l’espansione monetaria continuerà.

Una decisione importante, che anche se può sembrarti strano ha delle ripercussioni per i tuoi investimenti.

Andiamo però per ordine.

La Bank of Japan fissa il tasso a 10 anni e potrà ampliare l’espansione monetaria

Per prima cosa, la Bank of Japan non ha tagliato i tassi di interesse. Del resto, non era una necessità così impellente, perché sul decennale i rendimenti sono già negativi. Quello che invece ha fatto è stato:

1 – Confermare l’ampliamento della base monetaria a 80.000 miliardi di yen l’anno, con l’opzione di aumentarla ancora in futuro. L’obiettivo è raggiungere il target di inflazione del 2% l’anno.

2 – Target del rendimento del bond decennale allo 0%. Il governatore Kuroda ha, di fatto, indicato un vero e proprio target che è pari più o meno al livello attuale. Per raggiungere questo obiettivo, sarà possibile persino abbassare ancora il tasso a breve termine fissato direttamente dalla banca. Attualmente il tasso è -0,10%.

Ok, questa è la cronaca che potete più o meno trovare ovunque. Sono però sicuro che quello che ti interessa è capire come tutto questo può influenzare i tuoi investimenti.

Lo vediamo subito.

Liquidità ancora abbondante e buona situazione per il mercato azionario

Quello che emerge dalla dichiarazione della Bank of Japan è che in Giappone (ma non solo) esiste ancora un problema inflazione, nel senso che questa è troppo bassa e le autorità monetarie stanno cercando di alzarla, perché questo vorrebbe dire che anche la crescita economica procede bene.

Quindi, continuerà l’espansione monetaria e continueranno i tassi a zero o quasi.

In questa situazione, i titoli azionari avranno un “concorrente” nell’allocazione dei capitali piuttosto debole, perché i bond rendono e renderanno pochissimo o addirittura niente.

Per un investitore, quindi, non c’è alternativa all’investimento azionario se vuole avere un rendimento di lungo termine dai suoi investimenti. E le decisioni della Bank of Japan ci dicono che questo scenario non è ancora superato, anzi è più che mai attuale.

Buon investimento.

P.S.: guardare gli aspetti macroeconomici può essere interessante, ma per guadagnare bene dai propri soldi serve un piano di più lungo termine. Per imparare a farlo, non perderti il mio corso gratuito in 7 email INVESTITORE SMART e se non ti sei già iscritto ti suggerisco di farlo subito.

2 pensieri riguardo “La Bank of Japan: ancora espansione monetaria!

  • 22 settembre 2016 in 13:10
    Permalink

    Grazie per il post. Ormai tutti gli opinionisti sono concordi sul fatto che è conveniente di investire solo sull’azionario. Ma il rischio di una caduta delle borse? Forse è il caso che la quota parte che uno investirebbe in obbligazioni venga mantenuta in liquidità?

  • 22 settembre 2016 in 18:31
    Permalink

    Ciao Marco, il mercato azionario rende storicamente più delle obbligazioni e della liquidità e questo non perché questo mercato sia più “buono”, ma proprio perché è più rischioso.
    Questo vuol dire che il rischio di una caduta delle Borse c’è oggi e ci sarà sempre. Però con qualche buona strategia è un rischio che può essere mitigato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.