L’oro è in bolla?

Domanda, questa, che ci siamo fatti in passato, ma che, con l’oro che continua a
salire ormai da anni, è bene di tanto in tanto rifarci e fare l’analisi della situazione.

Consideriamo oggi due bolle, quella dell’oro degli anni ’70 e del Nasdaq degli anni
’90 e mettiamola in confronto con l’andamento attuale dell’oro.

Negli anni ’70 l’oro ha moltiplicato il capitale iniziale di un ipotetico investitore di
ben 18 volte, mentre il Nasdaq lo moltiplicò per 10.

Attualmente, il rialzo dell’oro è poco superiore al 300% rispetto ai livelli di partenza,
quindi ci sarebbe ancora molta strada da fare se, come anche io credo, questo rialzo
dell’oro si concluderà alla fine a livelli di vera bolla.

Dopo circa 9 anni di percorso, l’attuale salita dell’oro è ancora dietro a quanto fatto
dalle altre due bolle.

Inoltre, entrambe queste bolle dopo un rialzo costante e regolare sono esplose proprio
tra il nono e il decimo anno, raggiungendo le loro vette più alte per poi deflagare. Se la
storia è di qualche guida, potremmo non essere lontani dalla fase finale di questo rialzo
dove i prezzi inizieranno ad accelerare in modo esponenziale.

Lungo il percorso ci saranno sicuramente correzioni, ma l’analisi storica sembra
essere di buon auspicio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.