fbpx

Impennata dell’argento: conviene investire in argento ora?

conviene investire in argentoConviene investire in argento ora? Guardando l’andamento dell’argento ci accorgiamo subito che dalla crisi di febbraio-marzo 2020 l’argento si è rivalutato di oltre il 120%! Un bel trend in salita che fa gola ad ogni investitore in cerca di ghiotte occasioni di guadagno.
Quando si osserva un grafico del genere la prima cosa che ci viene in mente è: se lo avessimo saputo prima, avremmo portato a casa dei bei soldini. E in un periodo come questo, con tassi a zero e quotazioni azionarie alte, non sarebbe stato affatto male! Ma vediamo insieme se ora conviene investire in argento.

Forte rialzo per l’argento

Nel grafico sottostante puoi vedere come, dal minimo di metà marzo, l’argento abbia più che raddoppiato il valore  passando da 106 euro agli attuali 2013!

andamento argento - grafico settimanale

Da notare che le quotazioni sono in euro. Questo significa che – considerato il rafforzamento dell’euro sul dollaro degli ultimi mesi – l’argento quotato in dollari ha registrato una crescita ancora più elevata.

Chiariamo subito che si tratta di un’informazione che ha una valenza soltanto tecnica, finalizzata a comprendere la reale forza dell’argento al netto dell’effetto cambio.

Argento: cosa ci dice l’analisi tecnica?

Chiarito questo aspetto, vediamo ora più nello specifico l’andamento dell’argento. Come puoi osservare dal grafico, l’argento, dopo una prima grande fiammata post crisi febbraio-marzo 2020, ha registrato uno storno arrivando a quota 176,60 circa.

Un livello non casuale. Tale quotazione rappresentava un’area di prezzo che l’argento non superava dal 2013. Il suo superamento ha rappresentato una grande manifestazione di forza da non trascurare.

Il fatto che le quotazioni siano successivamente ritornate su tale livello non è da considerarsi un aspetto negativo, anzi!
Spesso questi storni, tecnicamente definiti “pullback“, tendono a consolidare il trend (in questo caso rialzista) in atto.
Tuttavia, è da rilevare che dopo il “caricamento della molla”, la forza dell’argento non è stata sufficiente a portare le quotazioni al di sopra del massimo precedente. Si è creato così un “doppio massimo” di breve periodo.
Tecnicamente, questa figura di analisi tecnica rientra tra i possibili pattern di inversione. In altri termini, l’argento potrebbe aver esaurito la carica e potrebbe ben presto riportarsi su livelli più bassi.

 Argento cosa aspettarsi?

Sotto il profilo puramente tecnico, l’argento si trova ad un bivio: Il superamento del doppio massimo potrebbe innescare ulteriori rialzi. Al contrario, se dovesse cedere l’attuale supporto in area 176,60 i prezzi potrebbero nuovamente crollare.
Ciò posto, è bene anche aver presente che l’argento ha una forte correlazione con l’oro, del quale spesso ne amplifica i movimenti.

Tendenzialmente, l’argento presenta una volatilità maggiore dell’oro. Al contrario, l’argento presenta una minor correlazione con il mercato azionario.

L’argento, come l’oro, può essere un’utile protezione contro i bassi tassi d’interesse o l’alta inflazione, che come sappiamo erode il valore dei depositi in contanti.

L’argento fisico, poi, gioca un ruolo importante nell’economia industriale. E’, infatti, un ingrediente chiave nei pannelli solari, nei veicoli elettrici e nelle batterie dei dispositivi mobile.

L’argento può trovare sicuramente spazio all’interno di un portafoglio. Tuttavia, c’è da considerare due aspetti importanti:

  • i metalli preziosi possono essere inseriti all’intero di un portafoglio qualora il portafoglio sia ben diversificato
  • i movimenti rialzisti degli ultimi periodi, secondo diversi analisti, sono da ricondurre a movimenti speculativi. Per cui, in questa fase è molto importante ponderare bene il rischio.

Investire in argento: conclusioni

Investire in argento può essere un buon modo per diversificare gli investimenti. Inoltre, l’argento è sempre più utilizzato come materia prima industriale. Una ripresa economica sostanziosa potrebbe sostenere i consumi dell’argento e quindi anche le quotazioni.

Il miglior etf per investire in argento te lo abbiamo consigliato in un altro articolo. Tuttavia, tieni presente come già ricordato nell’altro post, che con l’investimento in argento aumenterai la tua esposizione al rischio cambio euro/dollaro.

Come hai visto, tra i vari aspetti da tener presente per investire in argento vi è un’adeguata diversificazione del portafoglio. Approfitta del corso GARATUITO investitore SMART, per imparare i segreti di una buona diversificazione.

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.