fbpx

Andamento dell’oro, si può crescere ancora?

andamento dell'oro

L’andamento dell’oro ha visto raggiungere un livello molto alto ad inizio marzo. Il prezzo dell’oro, infatti, è arrivato a raggiungere i 2.050 dollari l’oncia.

Questa è una grande notizia per chi investe in oro. Soprattutto dopo l’anno scorso, quando in realtà l’oro non aveva dato cenni di particolare forza nonostante l’inflazione in crescita.

Con un mercato azionario ampiamente in salita era comunque difficile immaginare un forte aumento dell’oro. La stessa inflazione in rialzo, paradossalmente, non diede grande contributo perché come conseguenza ci si aspettavano manovre di aumento dei tassi, che poi si è iniziato a materializzare ora in America. L’aumento dei tassi non è mai un elemento che possa rendere appetibile l’oro.

Vari elementi spingono ancora a favore per un andamento dell’oro al rialzo

Ultimamente abbiamo visto come invece le cose siano cambiate repentinamente.

A seguito dello scoppio della guerra, il sell off azionario ha generato timori e portato i flussi nuovamente a privilegiare il bene rifugio per eccellenza.

L’oro si è alzato notevolmente in pochissimi giorni, salvo poi tornare a ritracciare con altrettanta velocità. In ogni caso, da inizio febbraio ad oggi il rialzo è stato superiore al 7%. In meno di due mesi non è certo male.

Ora la domanda che in molti si pongono è quale direzione potrà prendere l’oro adesso.

Siamo infatti nuovamente nella condizione di avere un’inflazione elevatissima e tassi in lieve aumento ma che in realtà ancora non sono spinti al rialzo con forza.

Questo perché la situazione è ancora critica sul fronte Russia-Ucraina, con le varie sanzioni in essere e le conseguenze economiche che stiamo vedendo in queste settimane.

Il clima attuale potrebbe essere comunque definito ancora un clima di piena incertezza.

Vi è incertezza sulle tempistiche della fine del conflitto, vi è incertezza sul fronte pandemico con l’allarme giunto nuovamente dalla Cina. Soprattutto, c’è un mercato obbligazionario ancora troppo poco allettante per attrarre capitali.

Andamento dell’oro, la tendenza del metallo giallo

Uno dei modi migliori per capire quale direzione potrà prendere l’oro è guardare il trend.

Il trend non mente, perché non fa supposizioni e non prevede le conseguenze di elementi macroeconomici.

Il trend ci dice come si muovono i prezzi e l’analisi dei trend passati ci aiuta a capire come potrebbe evolvere la situazione.

I dati degli ultimi 46 anni indicano massimi ancora più alti. L’andamento dell’oro potrebbe quindi essere ancora al rialzo.

Ma capiamo il perché.

La storia mostra che le tendenze tendono a persistere, almeno a breve termine. E un breakout dei nuovi massimi di 52 settimane è un forte indicatore che il trend è positivo.

E non solo recentemente sono stati rotti i massimi a 52 settimane. In termini nominali, sono stati rotti anche i massimi storici che duravano dal 2008.

In ogni caso, dal 1974 configurazioni simili hanno portato a una grande sovraperformance rispetto a una semplice strategia Buy and Hold.

Per quattro decenni e mezzo, l’oro ha generalmente reso il 6% annuo composto. Non è male. Ma l’acquisto dopo un breakout come questo può portare a guadagni del 5% in sei mesi e del 12% in 12 mesi. Questo è il doppio del tipico rendimento Buy and Hold.

Situazione favorevole per l’andamento dell’oro, sempre con un occhio al rischio

Possiamo notare come, in base ai dati storici, detenere oro oggi sembra essere una buona cosa.

Molte persone hanno rinunciato al metallo giallo dopo le scarse prestazioni dell’anno scorso. Tuttavia, un’inflazione elevata ma con tassi che restano al momento bassi rappresenta un mix eccellente per l’oro.

L’oro ha appena rotto i massimi a 52 settimane e quelli storici. Di conseguenza, potremmo assistere a dei nuovi massimi.

Ovviamente nessuno può averne certezza, ma èi dati storici aiutano a fare le scelte giuste.

Naturalmente, il tutto calibrando sempre il peso dell’oro sul totale del portafoglio in base al proprio profilo di rischio e attese di rendimento.

Buon investimento.

P.S.: per imparare a costruire un portafoglio che dia il giusto peso all’oro, così come alle altre classi di investimento, iscriviti subito al nostro Corso gratuito in 7 email INVESTITORE SMART.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.