obbligazioni turche XS1816575457 e XS181656638: meglio evitare ora!

obbligazioni-turcheDelle obbligazioni turche ne abbiamo già parlato in un articolo dedicato esclusivamente alle ultime emissioni di obbligazioni in lira turca. Delle due emissioni in questione (XS1816575457 e XS181656638) ti ricordiamo che i punti di forza sono:

  • protezione del capitale
  • rendimenti cedolari molto, ma molto al di sopra della media!

Due combinazioni vincenti che hanno attratto l’attenzione di molto investitori, e probabilmente anche la tua!
Capisco, i rendimenti del reddito fisso dei prodotti nostrani sono frustranti e questo ti spinge a ricercare soluzioni alternative più allettanti, come le obbligazioni turche.

Diverse sono state le mail e considerazioni che abbiamo ricevuto in merito a questo prodotto. Considerata l’attenzione che le obbligazioni turche stanno ricevendo in questo periodo ritorniamo per la seconda volta sulla stesso argomento.

Perché riparliamo nuovamente delle obbligazioni turche? 

Il motivo per cui torniamo su questo argomento è molto semplice: al di là o meno della bontà dell’investimento, abbiamo notato che la maggior parte di chi ci ha chiesto delucidazioni in merito, non è per nulla consapevole del grado di rischio cui si espone una volta sottoscritte queste obbligazioni!

Molti investitori pensano erroneamente che protezione del capitale e rendimenti alti siano l’antidoto per annientare il rischio di perdite!

In realtà benché siano due condizioni favorevoli non danno nessuna garanzia sull’eliminazione del rischio di perdite!

Obbligazioni turche: attenzione all’andamento del cambio!

Il vero nemico delle obbligazioni turche è il tasso di cambio euro/try, ovvero euro/lira turca. E’ un cambio sottoposto a forti oscillazioni e soprattutto è in forte trend rialzista. Tutto questo non dovrebbe essere un mistero se hai letto il precedente articolo.

Nelle ultime settimane il cambio eur/try ha subito per motivi geopolitici un forte e repentino ulteriore rafforzamento!

Il cambio da inizio 2018 si è rivalutato di oltre il 50% arrivando oltre quota 8!

andamento cambio euro-try
andamento cambio euro-try negli anni

Il rafforzamento del cambio euro/try per chi detiene lire turche, e quindi per chi ha investito in obbligazioni turche è molto sfavorevole e penalizza il rendimento!

Chiaro, il rendimento è influenzato dal tasso di cambio esistente sul mercato il giorno dello stacco della cedola. Per cui l’oscillazione del cambio nel periodo di maturazione degli interessi non incide sul rendimento.

C’è però da fare una considerazione. Se il cambio è in trend positivo e continua a salire, ipotizzare che alla data dello stacco della cedola il cambio si sia ridimensionato è una “speranza” piuttosto che il risultato di uno studio serio!

Nessuno prevede i mercati. L’unica “regola” empirica è che un mercato ha maggiore probabilità di mantenere una tendenza piuttosto che invertirla. Chiaro prima o poi accadrà, altrimenti i mercati sarebbero monodirezionali.
La questione è capire quando!!!

Obbligazioni turche: non dimenticare l’andamento della quotazione!

Un altro aspetto da considerare nell’analisi delle obbligazioni turche, in verità per qualsiasi investimento obbligazionario, sia in valuta che non, è l’andamento delle quotazioni.

Per chi acquista all’atto dell’emissione e vende a scadenza è un aspetto trascurabile in quanto l’evoluzione delle quotazioni delle obbligazioni non incide sul rendimento.

Diverso è se invece intendi acquistare sul mercato secondario queste obbligazioni. In questo caso la quotazione del titolo inciderà sui rendimenti.

Ad oggi il titolo quota su 106 try. Questo significa che se sottoscrivessi ora le obbligazioni turche a parità di tasso di cambio otterresti un rendimento a scadenza inferiore a quello nominale. Infatti porteresti a casa invece del 10% un basso 7,50%

Obbligazioni turche: non è un investimento tranquillo come sembra!

Come hai visto esistono una molteplicità di aspetti da considerare prima di investire in questo strumento apparentemente, ma solo apparentemente innocuo!

Lavorando su quotazione e andamento del tasso di cambio si può riuscire a portare a casa qualche guadagno. Ma di certo non è l’alternativa per chi cerca una forma di investimento semplice e remunerativa!

Non sappiamo se alla fine dei 3 anni (quando queste due obbligazioni giungeranno a scadenza) chi ha investito in esse ha guadagnato di più o di meno rispetto a investimenti obbligazionari non in valuta.
Ma la convenienza non può limitarsi a questo banale confronto peraltro a giochi conclusi.

Ci sono da considerare altri fattori, come il rischio maggiore, la propensione al rischio di chi investe. E quindi dello stato d’animo nei periodi di oscillazioni sfavorevoli del cambio e delle quotazioni.

Obbligazioni turche: conclusioni

Se vuoi un investimento tranquillo le obbligazioni turche non fanno al caso tuo! Punto! Troppi aspetti da considerare troppe valutazioni da fare!

Se vuoi imparare ad investire in maniera semplice e ottenere rendimenti soddisfacenti, approfitta del corso GRATUITO investitore smart!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.