fbpx

Investire in obbligazioni: da oggi è molto rischioso!

investire in obbligazioniSe vuoi investire in obbligazioni devi avere presente una cosa molto chiara: in questo 2016 è terminato un mercato Toro sulle obbligazioni che durava da ben circa 35 anni.

Questo è sicuramente l’evento più importante dell’anno, anzi forse di tutti gli ultimi anni. Più della Brexit, più di Trump e più di tanti altri eventi. I  tassi di interesse che si formano sul mercato obbligazionario condizionano tutto il mondo degli investimenti.

Investire in obbligazioni: 35 anni di mercato al rialzo!

Andiamo per ordine e vediamo cosa è successo quest’anno.

A luglio 2016 i titoli di stato americani decennali hanno segnato il loro rendimento minimo (quindi le quotazioni il massimo assoluto).

Molti Paesi, poi, hanno visto i rendimenti dei loro decennali arrivare sotto lo zero in quel periodo. In pratica i privati erano disposti a pagare per avere il privilegio di prestare soldi allo Stato.

Questa situazione, come ti ho anticipato, è stata la conclusione di una “cavalcata” iniziata circa 35 anni fa, per la precisione nei primi anni ’80, quando l’allora governatore della FED Volker sparò i tassi a breve oltre il 20%.

Oggi sentire parlare di tali rendimenti per chi cerca affannosamente di investire in obbligazioni, è un colpo al cuore!

Oggi tali tassi di rendimento sul comparto obbligazionario sono impensabili. Tuttavia è necessario contestualizzare il discorso. E’ vero che i rendimenti sulle obbligazioni erano a doppia cifra, ma l’inflazione in quel periodo era a livelli record!

Sconfitta un’inflazione galoppante negli USA e in gran parte quella delle altre economie occidentali, i rendimenti sono iniziati a scendere in maniera costante ovunque fino ad arrivare in alcune casi ai tassi negativi di questo luglio 2016.

Sembra proprio che le quotazioni delle obbligazioni almeno in America abbiano raggiunto il top è che da ora in poi non potranno fare altro che scendere! Nel grafico sottostante puoi vedere chiaramente come le quotazioni del decennale americano dall’inizio degli anni ’80 sono costantemente salite fino a raggiungere il top ciclico del 2016.

investire in obbligazioni
luglio 2016 top t note 10 y

Normalizzazione dei tassi d’interesse e la politica di espansione fiscale annunciata da Trump, con ogni probabilità innescheranno un aumento dei rendimenti e quindi una contrazione delle quotazioni delle obbligazioni  prima negli USA e poi anche in Europa e nel resto del mondo.

Occhi bene aperti a te che intendi investire in obbligazioni!

Investire in obbligazioni: ora aspettati un declino delle quotazioni!

Se pensi che tutto questo non ti riguardi ti sbagli di grosso.

In primo luogo, devi comprendere come funziona il mercato obbligazionario: quando i tassi salgono, i prezzi scendono.

Quindi se per oltre 30 anni i prezzi delle obbligazioni sono aumentati, ora preparati ad una situazione in cui questi probabilmente scenderanno. Sarà molto difficile guadagnare in conto capitale con le obbligazioni e tenere in portafoglio titoli a lungo termine è sconsigliato.

I rendimenti in aumento, inoltre, tenderanno a comprimere i multipli di Borsa e nel tempo anche i mutui e i finanziamenti in genere costeranno di più.

Per contro, i rendimenti stanno aumentando anche per via di una crescita dell’inflazione, la quale a sua volta dovrebbe migliorare la crescita nominale dei profitti delle aziende quotate e quella degli asset in genere.

Insomma, non è da escludere che in futuro avremo una situazione un po’ più normale di quella che abbiamo visto negli ultimi anni per quanto riguarda tassi ed inflazione.

Tutto questo dovrebbe favorire un aumento delle quotazioni dei mercati azionari.

Se desideri investire in obbligazioni, in questo momento, quindi, ti sconsiglio di investire in obbligazioni con scadenze troppo lunghe e ti invito, invece, a preferire tassi variabili e titoli inflation linked

Qui trovi qualche etf inflazione in cui investire.

Se sei ancora alla ricerca spasmodica e frenetica di obbligazioni in cui investire oggi, ti consiglio di leggero questo recentissimo articolo. Che chiarirà perché non ha ancora senso chiedersi dove investire oggi in obbligazioni.

Personalmente non credo che vedremo subito tassi molto alti, anzi credo che il costo del denaro resterà comunque basso. Ma è comunque il caso di essere preparati perché con ogni probabilità le quotazioni obbligazionarie hanno raggiunto il loro top!

Buon investimento!

4 pensieri riguardo “Investire in obbligazioni: da oggi è molto rischioso!

  • 10 dicembre 2016 in 15:41
    Permalink

    Sono diversi mesi che avvertite del rischio bond lunghi.. ho cercato allora qualche ETF di titoli governativi a tasso variabile ma non ne ho trovati. esistono? Ho trovato ETF bond corporate a tasso variabile ma non di titoli di stato.

  • 11 dicembre 2016 in 02:39
    Permalink

    Può selezionare ETF a breve i cui rendimenti, inevitabilmente, si adeguerebbero in caso di aumento dei tassi.

  • 11 dicembre 2016 in 19:38
    Permalink

    Interesserebbe anche a me sapere se esistono ETF su titoli di stato area euro quotati sulla borsa italiana.

  • 11 dicembre 2016 in 20:04
    Permalink

    Certo che ci sono ETF su titoli di stato area euro, però non su titoli a tasso variabile. Per quelli occorre investire su ETF liquidità o su ETF area euro ma con duration breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.