Investire in etf tips: cos’è questo strumento?

Investire in etf tips

Investire in ETF tips può essere una buona scelta nelle fasi in cui l’inflazione è in crescita.

In questa situazione, le normali obbligazioni a lungo termine soffrono e fanno fatica, perché l’aumento dell’inflazione si accompagna spesso con l’aumento dei tassi. Ed una crescita dei rendimenti, come ben sai, fa scendere i prezzi delle obbligazioni.

Non solo, ma l’aumento dell’inflazione erode anche il valore reale del capitale futuro rimborsato a scadenza. Ecco, quindi, che in questo scenario uno strumento che protegge dall’inflazione aiuta non poco. E qui entrano in gioco i “tips”.

Investire in ETF tips: cosa sono?

Intanto vediamo subito di definire lo strumento. I “TIPS” sono i Treasury Inflation Protected Securities, cioè obbligazioni americane il cui capitale è indicizzato all’inflazione. A scadenza, il titolo rimborserà un valore pari al capitale originario indicizzato. Durante la vita del titolo, anche le cedole saranno protette, poiché calcolate appunto su un capitale rivalutato.

Quindi, poiché parliamo di Treasury con i TIPS siamo innanzitutto negli USA. Comunque, anche in Europa ci sono obbligazioni inflation-linked, che funzionano allo stesso modo dei TIPS o comunque in modo simile.

Naturalmente, un ETF tips altro non è che un ETF che al suo interno detiene obbligazioni di questo tipo.

Investire in ETF tips in questo momento: conviene?

Attualmente, negli USA l’inflazione è in crescita. Nel 2018 il CPI americano è stato mediamente del 2,36%, ma nelle ultime rilevazioni ci stiamo avvicinando al 2,80%. Nel 2017 la media fu del 2,13%, nel 2016 addirittura dell’1,26%.

Quindi il trend è senza dubbio al rialzo.

Questo sta spingendo anche ad un aumento dei rendimenti obbligazionari.

Come detto in apertura di post, quindi, siamo nella classica situazione dove i titoli obbligazionari a tasso fisso e a lunga scadenza soffrono. Quindi, la componente obbligazionaria richiede una certa diversificazione e i TIPS da questo punto di vista sono una delle scelte migliori.

In Europa la situazione non è molto diversa. Come fase del ciclo siamo dietro agli USA, tuttavia anche qui l’inflazione è in crescita. Quindi anche in Europa investire in titoli inflation linked è una buona scelta.

Naturalmente si può investire anche in singoli titoli, come ad esempio BTP Italia o BTP inflazione. Tuttavia, con un ETF possiamo ottenere una maggiore diversificazione rischio/rendimento.

Di seguito ti mostro il grafico di un ETF TIPS (linea Blu) confrontato con un normale ETF su Treasury Bond (linea rossa):

Investire in etf tips grafico

Come puoi vedere, in un periodo di inflazione in rialzo i TIPS hanno fatto meglio dei Treasury. Parliamo di 4-5 punti di performance di differenza, non proprio poco.

Una cosa che devi considerare,  comunque, è che un ETF Tips durante un rialzo dei tassi non garantisce automaticamente una performance positiva.

Un ETF, per mantenere la duration del fondo, deve continuamente vendere le obbligazioni la cui scadenza si avvicina, sostituendola con altre a duration maggiore. Se i tassi in crescita erodono il valore del capitale, allora le vendite saranno a prezzi su bassi e la perdita sarà imputata al fondo. Qui ho spiegato come funziona questa cosa.

E anche i TIPS possono avere delle erosioni in queste fasi, sebbene molto meno dei normali titoli obbligazionari.

Oggi, quindi, ti ho illustrato un altro strumento che puoi usare per il tuo portafoglio e quindi come investire in ETF tips. Fanne buon uso!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.