fbpx

Il Btp futura conviene? Vediamo caratteristiche e rendimenti!

btp futura convieneIn questi giorni ha avuto il via il collocamento dei btp futura. Btp con caratteristiche inedite, tali da essere definiti btp di nuova generazione.
Dei btp futura ne avevamo già parlato in un altro articolo. In quel caso si cercava di capire in “anteprima” i caratteri salienti di questo nuovo btp che aveva attirato l’attenzione di stampa e la curiosità dei risparmiatori.
Ora che abbiamo tutte le informazioni a disposizione analizziamone caratteristiche e rendimenti!

Caratteristiche e rendimenti offerti dai btp futura

Il 6 luglio è iniziato il collocamento del BTP Futura. Come già anticipato nell’altro articolo, il nuovo Btp è riservato esclusivamente ai risparmiatori individuali, ovvero al mercato retail.
Il btp futura, come già avvenuto per il BTP Italia 2025 collocato a maggio, sarà interamente dedicato a finanziare le spese previste dagli ultimi provvedimenti varati dal Governo per affrontare l’emergenza da Covid-19 e sostenere la ripresa dell’economia.

Periodo di collocamento

Il titolo sarà collocato da lunedì 6 luglio 2020 a venerdì 10 luglio 2020. L’eventuale chiusura anticipata non potrà comunque avvenire prima di mercoledì 8 luglio, garantendo dunque al risparmiatore almeno tre giornate intere per sottoscriverlo.

Struttura cedolare e rendimenti

Il BTP Futura avrà una struttura cedolare semplice, pensata per premiare i risparmiatori che lo deterranno fino alla scadenza. Le cedole semestrali saranno infatti calcolate in base a dei tassi prefissati e crescenti nel tempo. Il tasso sarà fisso per i primi 4 anni. Poi aumenterà una prima volta per i successivi 3 anni e una seconda volta per gli ultimi 3 anni di vita del titolo.

Quindi, il tasso cedolare dei primi 4 anni resterà invariato, mentre in base alle condizioni di mercato potranno essere rivisti a rialzo solo i tassi successivi al primo.

Pertanto la serie dei tassi cedolari sarà

  • 1,15% dal 1° al 4° anno
  • 1,30% dal 5° al 7° anno
  • 1,45% dal 8° al 10° anno

Btp Futura: premio fedeltà indicizzato al Pil

Anche per il BTP Futura è previsto un premio fedeltà (corrisposto soltanto a chi acquisterà il titolo nei giorni di emissione e lo deterrà fino a scadenza) che avrà un valore minimo garantito pari all’1% del capitale investito.

Tale premio potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto. La variazione del premio fedeltà dipende della media del tasso di crescita annuo del PIL nominale dell’Italia.

Agevolazioni fiscali sui btp futura

In sede di sottoscrizione non verranno applicate commissioni per acquisti nei giorni di collocamento. Sul rendimento del titolo si continuerà ad applicare l’usuale tassazione agevolata sui titoli di Stato pari al 12,5% e l’esenzione dalle imposte di successione come per gli altri titoli di Stato.

Conviene investire nei btp futura?

I btp futura prevedono tassi crescenti e considerata la possibilità che questi possano ulteriormente aumentare con il premio fedeltà non sono un’alternativa da scartare. Sopratutto se ci si attende un aumento dei rendimenti, la struttura è abbastanza interessante. E considerando che ora i tassi sono ai minimi, questo scenario non è da scartare.

Detto, questo, si tratta comunque di un titolo obbligazionario a tasso variabile e come tale deve essere considerato all’interno del tuo intero portafoglio.
Per imparare a costruire un portafoglio ben strutturato e con investimenti vari e diversificati, iscriviti al corso GRATUITO investitore SMART!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.