Warren Buffett parla di recessione, ma compra azioni – EF Report 253

Nelle scorse settimane, durante il suo tour europeo,
Warren Buffett, uno dei più grandi investitori di
tutti i tempi, ha dichiarato che a suo avviso gli
USA sono già in recessione e che essa potrebbe
essere molto più lunga e grave di quanto si pensi.

Queste cose le stiamo sentendo praticamente da
tutti i più importanti commentatori economici e
finanziari.

Nonostante questo, Buffett è in Europa non
per vacanza (o almeno non solo per quello), ma
per individuare alcune imprese familiari che
possono essere acquistate, che possono trovare
interessante avere come partner finanziario la
sua Berkshire.

In pratica, è qui per comprare azioni (anche se
non necessariamente quotate), per investire in
“equity”, in capitale di rischio. Non proprio la
mossa che ci si aspetterebbe da chi prevede una
recessione. Infatti, i media economici e finanziari
nel prevedere la recessione suggeriscono
anche di stare lontani dall’equity.

Perché Buffett, nonostante tutto, vuole investire
in azioni anche se è negativo sull’economia? Ci
sono, almeno, tre buone ragioni.

1) La crisi dell’economia non significa la crisi dei
mercati azionari. Questi mercati spesso salgono
durante le recessioni e scendono durante i boom.
Il punto è che il mercato azionario è una “discounting
machine”, che conosce in anticipo le cose e quindi
anticipa i movimenti. Qualcuno pensa forse che ci sia
chi vende oggi le sue azioni perchè sa che ci sarà
recessione o crisi economica? O è più probabile che
lo abbia già fatto, visto che lo sappiamo da mesi?
Io credo che la seconda opzione sia più probabile.

2) E’ sempre difficile prevedere cosa farà l’economia
americana o peggio ancora quella mondiale. Dipende
dalle azioni, scelte e decisioni di così tante persone
e da così tanti elementi che ciò che sembra ovvio
oggi potrebbe rivelarsi falso domani. Spesso, fare
scelte di investimento sulla base di cosa farà l’economia
nei prossimi mesi o anni, porta a risultati pessimi. Persino
molti economisti, quando si cimentano con il mercato,
ne escono piuttosto male (non tutti comunque).

3) Buffett sa che nel lungo periodo non c’è nulla che
batta le azioni. Persino se comprate ai massimi, se
si hanno a disposizione moltissimi anni davanti (20
o più anni), il timing finisce con l’essere poco rilevante.

Nella sua intervista, Buffett conclude anche che
oggi il mercato azionario è molto più interessante,
in termini di prospettive e quotazioni, di quanto non
fosse un anno fa.

La conclusione di questo articolo è che tentare un
market timing spinto può essere distruttivo per
i portafogli degli investitori, a causa dei continui
entra ed esci e delle relative commissioni.

Viceversa, restare investiti, reinvestire i dividendi
ed accumulare progressivamente azioni man mano
che nuove somme si rendono disponibili è la cosa
migliore. Magari in questo momento potrebbe
essere prudente non eccedere, magari non tutti gli
anni si otterranno rendimenti eccezionali, a volte
si otterranno persino risultati negativi. Ma con
un buon orizzonte temporale davanti, la progressiva
accumulazione è la cosa che da i migliori risultati,
indipendentemente da quello che farà l’economia.

Scritto da “Roberto” per Educazione Finanziaria

—————————————————————————————————–

Finalmente la globalizzazione può essere un’opportunità anche per te!

  • Cina, India e le altre economie emergenti stanno “deindustrializzando”
    Italia, Europa ed USA.
  • L’aumento dei tassi della BCE renderanno più costoso il tuo mutuo.
  • Il petrolio oltre i 100$ rende la tua bolletta più onerosa.
  • La delocalizzazione è realtà in molti settori lavorativi.

Se vivi e lavori in Italia sei sottoposto alle minacce della globalizzazione

Ma alcune persone stanno già traendo profitto da questo trend…

Continua a leggere

—————————————————————————————————–

Per ricevere gli articoli via e-mail, clicca qui ed inserisci il tuo indirizzo di posta

—————————————————————————————————–

Un pensiero riguardo “Warren Buffett parla di recessione, ma compra azioni – EF Report 253

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.