fbpx

Un segnale dalla Dow Theory

Durante le scorse settimane abbiamo avuto
un importante segnale dalla Dow Theory.
Prima di vedere questo segnale, vediamo
brevemente cosa dice la teoria.

La Dow Theory fu elaborata molti
decenni fa, sul finire dell’800, da Charles Dow
e poi sviluppato da altri analisti e studiosi
dei mercati come Rhea ed Hamilton.
Le basi e gli assunti più importanti della
Dow Theory sono elencati a questo link
di Wikipedia, più che sufficiente per farsi
un’idea di base. Da questa teoria si è
poi sviluppata l’analisi tecnica ed il
concetto di trend dei mercati.

Il punto che ci interessa è il numero 4
del link precedente. Per definire un trend,
è necessario che il movimento sia confermato
da entrambi gli indici Dow Jones Industrial
e Dow Jones Transportation.

Durante le scorse settimane e, per la precisione,
in data 23 gennaio, il Dow Jones Transportation
ha chiuso sotto i precedenti minimi di novembre
e poi ha fatto altre due chiusure sotto tali minimi.

Secondo la Dow Theory, qualora l’altro indice,
il Dow Jones Industrial, avesse chiuso
anch’esso sotto i minimi di novembre, allora
avremmo avuto una conferma del movimento
verso il basso e, di conseguenza, un segnale di
continuazione del trend ribassista.

L’aspetto interessante è che, ormai quasi a quindici
giorni di distanza dalla rottura dei minimi del
DJ Transportation, la conferma da parte del
DJ Industrial non c’è stata. L’Industrial ha prima
retto e poi ha iniziato a salire (e con esso anche
il DJ Transportation).

Questo movimento è stato molto importante. Infatti,
se i due indici si confermano tra loro, allora abbiamo
una conferma del movimento in corso. Ma se uno
dei due rifiuta di confermare l’altro, allora c’è un
importante segnale inverso. In altri termini, qualora
il DJ Industrial dovesse persistere nel restare
sopra i minimi di novembre, potremo forse avere
un importante segnale che forse il ribasso partito
ormai sul finire del 2007 è giunto a conclusione.

Nel corso delle prossime giornate e settimane
sarà quindi importante vedere se l’Industrial
rimarrà sopra i suoi precedenti minimi di novembre.
Il passo successivo, poi, sarebbe un movimento
rialzista in cui i due indici si confermano a vicenda.
Per averlo, è necessario che entrambi superino
i loro massimi di gennaio. I livelli da monitorare
sono quota 3717,26 per il DJ Transportatio e
9034,69 per il DJ Industrial. Il superamento
di questi due livelli, unito al precedente segnale
di “non conferma”, sarebbe un plus molto importante
per i rialzisti. Per contro, una discesa del DJ Industrial
sotto i minimi di novembre, ossia sotto quota 7552,29,
sarebbe estremamente pericoloso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.