UBS etf MSCI World Socially Responsible, l’ETF per investire in modo sostenibile

 

UBS etf MSCI World Socially Responsible

Nell’ultimo articolo sugli investimenti SRI ti ho elencato alcune opzioni di investimento.

Tra i diversi ETF sulla nostra Borsa, uno degli ETF migliori è l’UBS etf MSCI World Socially Responsible.

Si tratta dell’ETF più grande tra quelli SRI, con un patrimonio di 1,3 miliardi di euro investiti. Ed è anche uno di quelli più economici.

Oggi ti spiegherò in dettaglio questo ETF, guardando le caratteristiche più interessanti, nonché le performance di questi anni.

Investire nell’etf MSCI World Socially Responsible, cosa compriamo?

L’UBS ETF  MSCI World Socially Responsible UCITS ETF è un ETF che presenta molte caratteristiche che ci piacciono. Infatti l’ETF:

  1. Replica fisicamente l’indice sottostante
  2. Costa solo lo 0,25% annuo, che è un costo estremamente basso

Per contro, l’aspetto che mi piace meno è il fatto che sia a distribuzione. Questo può essere interessante per chi cerca una rendita periodica, ma non ci permette di capitalizzare i dividendi. Nel lungo termine, reinvestire i dividendi permette di ottenere un interessante plus sui rendimenti complessivi. Per questo consiglio sempre di farlo, anche se in questo caso occorre procedere al reinvestimento in modo autonomo.

Ma dove e come investe l’ UBS etf MSCI World Socially Responsible?

Andiamo a vedere il dettaglio.

La metodologia dell’UBS etf MSCI World Socially Responsible

L’ETF investe sull’indice MSCI World Socially Responsible con un cap del 5% sul singolo emittente. Complessivamente l’indice è investito in 385 società di tutto il mondo in base alla capitalizzazione e alle caratteristiche SRI.

L’obiettivo finale è di arrivare ad un’esposizione geografica e settoriale simile all’MSCI World.

Gli step per la costruzione dell’indice sono 2:

  1. In primo luogo dalle società che compongono l’MSCI World vengono completamente esclusi i titoli di determinati settori. Tali settori sono: energia nucleare, alcol, tabacco, pornografia, gioco d’azzardo, organismi geneticamente modificati, armi e settore militare.
  2. Quindi, le aziende rimaste sono ponderate in base ad un rating SRI, con il limite del 5% massimo per ogni singolo titolo.

Il risultato è una composizione di 385 aziende contro le 1.646 che compongono l’MSCI World.

Le aziende maggiormente rappresentate sono Microsoft (peso 5%), Procter (2,85%) e Disney (2,37%).

Di seguito il confronto con l’MSCI World relativamente all’esposizione settoriale:

UBS etf MSCI World Socially Responsible settori

Come puoi vedere, l’indice SRI sottopesa tecnologia e comunicazioni, mentre è maggiormente esposto, tra gli altri, su beni di consumo, health care, industriali e consumi discrezionali.

Questa è, invece, l’esposizione settoriale:

UBS etf MSCI World Socially Responsible Paesi

Da qui si vede che l’ETF SRI ha meno esposizione all’America ed una maggiore diversificazione su altre aree. Gli altri Paesi maggioi, cioè Giappone, Germania, Francia e Canada, non hanno differenze significative. Solo la Francia possiamo dire che presenta un maggior peso abbastanza significativo.

Performance MSCI World Socially Responsible

Ma come si è comportato questo indice se confrontato con l’MSCI World?

L’MSCI World Socially Responsible (5% capped) ha fatto il 9,38% annuo composto negli ultimi 5 anni. Negli ultimi 10 la performance è stata simile, per la precisione il 9,39%, mentre dal 2007 al 2019 ha fatto il 5,78%.

C’è da notare che questi risultati sono del tutto simili (per la precisione qualche decimale inferiore) all’MSCI World Socially Responsible senza cap.

E l’MSCI World?

Su 10 anni registriamo un +8,74%, su 10 anni +9,47%, su orizzonti più lunghi +5,52%.

Insomma, parliamo di risultati del tutto simili.

Questo significa che, dati alla mano, l’investimento con caratteristica SRI non sembra penalizzare i rendimenti. Ovviamente, per il futuro non ci sono certezze di alcun tipo.

Nel complesso, se vuoi investire sull’UBS etf MSCI World Socially Responsible non ci sono particolari controindicazioni. Questo non vuol dire comunque sostituirlo interamente all’MSCI World, ma semplicemente affiancarlo ad esso.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.