Strategia medie mobili: può funzionare?

strategia medie mobili

Può funzionare una strategia medie mobili, cioè una strategia che utilizza in qualche modo una o più medie mobili?

La risposta è sì, ma non sempre. Dipende poi anche da quali sono i tuoi obiettivi.

Naturalmente servono degli accorgimenti, ma sicuramente usare le medie mobili per investire è una delle scelte migliori.

Perché usare una strategia medie mobili?

La media mobile è un buon indicatore di trend following. Quindi, usare questo strumento per mettere in piedi una strategia direzionale che punta a sfruttare il trend è una buona scelta.

Ti ho già spiegato quale può essere un buon uso della media mobile. Si compra quando l’ultimo prezzo è sopra la media mobile e si vende quando, invece, è sotto.

Un uso semplice, facile ed immediato. Ma anche estremamente “potente” e valido. A patto di avere un orizzonte temporale di lungo termine. Più la media è di lungo periodo, più è valido come indicatore.

Un uso più “sofisticato” della media mobile è quello dell’incrocio medie mobili.

Strategia medie mobili basata sull’incrocio.

Quando si usa l’incrocio medie mobili, si prendono 2 medie, una di più breve termine ed una di più lungo termine. A questo punto, quando la media a breve è sopra la media a lungo termine, si compra, quando scende al di sotto si vende.

Questa è una strategia di incrocio molto semplice, poi si possono usare molti altri accorgimenti, tra cui l’intonazione della media. Si compra solo se la media lunga è in crescita e si vende nel caso inverso. Quando, invece, c’è un incrocio rialzista ma l’intonazione della media lunga è in discesa allora si sta fermi. Lo stesso se c’è un incrocio ribassista ma l’intonazione della media lunga è al rialzo.

Ma queste strategie funzionano?

Personalmente la mia esperienza dice che a funzionare meglio è la strategia semplice di incrocio tra prezzo e media di lungo termine.

Incroci di medie ed intonazioni riducono i falsi segnali, ma spesso ti fanno entrare e uscire troppo in ritardo. E nel lungo termine, non portano a risultati così buoni.

Strategia medie mobili per approccio contrarian

Hai visto l’impiego delle medie per strategie trend following. Ma si possono usare le medie per un approccio contrarian?

In questo caso, l’uso delle medie in se non ci aiuta, perchè come detto si tratta di un indicatore di trend following.

Però, è possibile usare le bande di bollinger, cioè un indicatore che prevede l’uso di una media mobile su cui si costruiscono intorno due oscillatori. Ho già espresso il mio giudizio su questo indicatore, non lo ritengo perfetto, ma per una strategia contrarian non è affatto male.

Personalmente faccio notevole uso delle medie mobili nel mio servizio Trend e Strategie di Investimento e i risultati in questi anni sono stati notevoli. In particolare, le medie hanno evitato agli abbonati le fasi di ribasso più pesanti del 2008/2009. Di fatto, il vero beneficio dell’uso di queste strategie non è solo nel rendimento in se, bensì il contenimento delle perdite.

Buon investimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.