Rotazione settoriale e geografica

Dall’inizio del 2011, abbiamo visto un forte rimbalzo del settore bancario
e di quello assicurativo e degli indici con maggiore esposizione su questi
settori (indice italiano e spagnolo su tutti). Per contro, gli industriali e
gli indici con maggior peso di questo settore hanno corretto un po’ o
comunque sono stati meno brillanti. E’ il caso, ad esempio, del DAX.

Il 2009 e, soprattutto, il 2010, erano stati molto duri con i settori
in questione e gli indici più esposti su di essi. Con il mondo della finanza
alle prese con mille problemi, quali prima i mutui subprime, poi i derivati
e i “titoli tossici”, quindi i debiti pubblici dell’area euro, è ovvio che
anche a livello borsistico banche e assicurazioni ne abbiano risentito
parecchio.

Comunque, è altrettanto ovvio che una certa rotazione, prima o poi,
sarebbe stata dovuta. E questo momento sembra essere arrivato
in questo primo mese del 2011.

Allo stesso tempo, un discorso simile si può fare tra indici dell’area
euro ed indici denominati in dollari, oltre che tra mercati maturi
e mercati emergenti.

In queste ultime settimane gli indici europei stanno sovraperformando
l’America ed il recupero dell’euro sta aumentando questa extra-performance.
Aallo stesso tempo, America ed Europa stanno battendo i mercati emergenti.

Ora la domanda è: “Può continuare?”

Non è facile rispondere, perché la cosa presuppone di fare previsioni
per il futuro.

Per chi ha un ottica da trader, in questo momento bisogna comunque
essere esposti sui settori e gli indici vincenti. Quindi Europa e bancari
è dove posizionarsi.

Tuttavia, in ottica più lunga i bancari hanno a mio avviso ancora tanti
problemi e i loro bilanci non sono facili da decifrare. A mio avviso,
sul lungo termine gli industriali di vario tipo sono ancora da preferire.

In ogni caso, l’indice DJ Eurostoxx50, con un 25% di bacari/assicurativi
e un 75% di industriali puo’ essere un buon compromesso e in questo
momento quota poco più di 9 volte gli utili attesi per il 2011 e 1,33
volte il valore di libro.

——————————————————————————

Costruisci un portafoglio a prova di crisi

Se ritieni interessanti i nostri articoli, potresti provare il nostro servizio
premium Trend e Strategie di Investimento. Con 84 euro annui, riceverai
l’abbonamento annuale comprensivo di:

  • 52 edizioni settimanali della newsletter
  • 2 portafogli modello che ad oggi hanno ben performato in ogni
    condizione di mercato e con bassa volatilità
  • un servizio orientato al medio-lungo termine. No day-trading
    che spesso si rivela un disastro
  • alert per ogni operazione di acquisto o vendita

La strada per la sicurezza finanziaria richiede di risparmiare ed investire
in un portafoglio capace di apprezzarsi nel tempo in modo da sfruttare
in pieno la “magia dell’interesse composto“. Trend e Strategie di Investimento
ti aiuterà in questo processo e lo farà in modo semplice e alla portata di
tutti.

Per saperne di più, clicca qui: http://www.educazionefinanziaria.com/trend1.htm

——————————————————————————

Ricevi gli articoli via e-mail:

Email*:

——————————————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.