Pir mediolanum conviene: costi di gestione, commissioni, rendimenti e quotazioni!

pir mediolanumI Pir o piani  individuali di risparmio di cui parlammo già in questa occasione ritornano al centro della nostra attenzione. Stavolta ci concentreremo sui Pir mediolanum.

I Pir hanno permesso di raccogliere cifre enormi, battendo ogni più ottimistica previsione. Lo stesso ministro dell’economia Padoan è rimasto sbalordito. Si stima che il 2017 si chiuderà con una raccolta che andrà oltre i 10 miliardi di euro!

L’effetto Pir si è fatto notare anche in Borsa! Gli indici che inglobano le azioni delle società compatibili con il Pir, in pochissimo tempo sono cresciuti vertiginosamente.

Si è vero, da inizio anno tutto il mercato italiano non è andato affatto male! Se però paragoni il ftse mib con gli altri indici, come il ftse Italia STAR, ftse Italia Mid Cap, noti subito che è cresciuto sensibilmente meno.

Tra le varie banche che hanno lanciato i Pir, stupisce il successo di banca Mediolanum. Attraverso i Pir mediolanum, la banca è riuscita a raccogliere fino ad ora quasi un miliardo di risparmio. Si ipotizza entro fine anno si arriverà ad una quota di circa 3 miliardi.

A questo punto la domanda sorge spontanea: il Pir banca mediolanum conviene? 

Le risposte possono essere solo due:

  • il Pir banca mediolanum conviene perchè è oggettivamente un buon prodotto: bassi costi di gestione e commissioni d’ingresso, ottimi rendimenti.
  • il Pir banca mediolanum non conviene, ma Ennio Doris è stato così bravo ad “ammaestrare” i propri promotori che è riuscito a collocare con successo un prodotto inefficiente e a tratti anche “pericoloso”!

Secondo te qual è il motivo di questo grande successo dei Pir mediolanum? 

Noi li abbiamo analizzati per te! Per scoprire la risposta non ti resta che continuare a leggere….

Pir mediolanum: rendimenti e quotazioni

Ennio Doris non ha perso molto tempo a confezionare dei Pir. Non ha fatto altro che riconvertire due fondi già esistenti in modo che rispettassero le condizioni stabilite dalla legge di stabilità di cui sono figli. Nonostante il grande successo, i pir mediolanum non si contraddistinguono certo per originalità nè per varietà.

I pir mediolanum sono soltanto due:

  • Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia
  • Mediolanum Flessibile Futuro Italia

Poca roba se si considera che alcune banche come Intesa San paolo hanno ben quattro tipologie di Pir. Il pir Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia rispetto al pir Mediolanum Flessibile Futuro Italia si caratterizza per essere più “conservativo” e quindi adatto ai più prudenti. Prevede una soglia massima di capitale da investire in azioni del 25%. Il restante 75% o più è investito in obbligazioni e liquidità.

Il Pir Mediolanum Flessibile Futuro Italia prevede invece la possibilità di investire anche tutto il 100% del capitale in azioni! Dal foglio informativo è stabilito che i gestori possono investire anche tutto il capitale in obbligazioni e liquidità. Insomma se scegli questo pir dai “carta bianca” al tuo gestore che in base alle sue analisi può gestire il capitale come meglio crede senza nessun vincolo di allocazione.

Quali sono stati i rendimenti di questi due pir dal momento dell’emissione ad oggi?

Come puoi vedere dai due grafici sottostanti, i rendimenti dei due pir miediolanum non sono stati eccellenti! Possiamo dire che da quando sono stati emessi (circa 3 anni) hanno un andamento simile al banchmark di riferimento.

Rendimento pir mediolanum flessibile sviluppo italia

pir mediolanum flessibile sviluppo italia
pir mediolanum flessibile sviluppo italia

Rendimento pir mediolanum flessibile futuro italia

pir mediolanum flessibile futuro italia
pir mediolanum flessibile futuro italia

Pir mediolanum: costi di gestione e commissioni

L’analisi dei rendimenti non giustifica tutta questa euforia verso questi pir. Vediamo ora come se la cavano con i costi di gestione e commissioni.

Il pir Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia esiste in due varianti. Quello ad accumulazione dei proventi “LA” e quello a distribuzione indicato con la lettera “L”. Costi e commissioni variano a seconda del piano che si sceglie.

Versamento in un’unica soluzione (PIC):

  • commissioni di sottoscrizione da un minimo di 0,35% ad un massimo del 3,5%
  • costi di gestione corrente su base annua 2%

Versamenti periodici (PAC):

  • commissioni di sottoscrizione da un minimo di 0,7% al un massimo del 4,20%
  • costi di gestione corrente su base annua 2%

Per quanto riguarda il pir Mediolanum Flessibile Futuro Italia esiste solo nella versione ad accumulo “LA”. Anche in questo caso i costi e commissioni variano in base al piano che si sceglie:

Versamento in unica soluzione (PIC)

  • da un minimo di 0,5% ad un massimo del 5%
  • costi di gestione corrente su base annua 2,25%

Versamenti periodici (PAC):

  •  da un minimo dell’ 1% ad un massimo di 6%
  • costi di gestione corrente su base annua 2,25%

Entrambi i pir mediolanum prevedono anche dei costi di performance. Ovvero paghi delle commissioni aggiuntive se i fondi battono il banchmark di una data percentuale.

Conviene investire in pir banca mediolanum? La nostra opinione

Non è necessario che tu sia un esperto di finanza per capire che il successo riscosso dai pir banca mediolanum sembra essere più che altro riconoscibile alle abili capacità di marketing della Banca!

Ricorda, quello che è certo sono i costi e non i rendimenti! Un’analisi dei rendimenti passati può servire a darti un’idea sulla gestione del patrimonio. Ma non ti dirà nulla su ciò che accadrà domani!

Per questo è fondamentale concentrarsi sui costi e commissioni. E’ inutile dirti che i costi dei pir mediolanum sono tra i più alti del settore.

Sui costi di gestione annua non puoi far nulla. Sappi, però, che le commissioni di sottoscrizione possono essere barattate. Se proprio ti piacciono questi Pir, cerca di pagare il minimo!

Dall’analisi costi rendimenti direi che non conviene investire in pir mediolanum. La nostra opinione, ci dispiace, non è a sostegno di questo prodotto.

Mi auguro che tu non lo abbia già sottoscritto e che prima di farlo rileggerai altre 10 volte questo articolo!

Un modo per investire a costi bassi e con successo c’è: Devi solo scegliere di farlo!

Buon investimento!

 

5 pensieri riguardo “Pir mediolanum conviene: costi di gestione, commissioni, rendimenti e quotazioni!

  • 7 luglio 2017 in 19:12
    Permalink

    il testo è incompleto

  • 12 luglio 2017 in 10:39
    Permalink

    Ciao Simone,
    in realtà nei giorni scorsi l’articolo era stato pubblicato per errore. Ora è completo e pronto per essere letto!
    Buona lettura! Mi auguro sia utile!
    a presto,
    Roberto

  • 20 gennaio 2018 in 11:36
    Permalink

    Mamma mia che articolo poco professionale.

  • 15 febbraio 2018 in 16:07
    Permalink

    Io penso che un ammasso d’incompetenza, scarsa conoscenza dei prodotti esaminati, povertà di contenuti, scarsità di concetti concentrati in così poche righe sia veramente il benchmark per chi non vuol commettere analoghi errori.
    Complimenti all’autore ed un consiglio…..prima di scrivere cerchi di approfondire gli argomenti altrimenti fa la fine dei giornalistuncoli ancora legati al concetto che “dove non c’è sangue non c’è notizia”

  • 16 febbraio 2018 in 11:01
    Permalink

    @ Andrea ed Alessandro,
    vi ringraziamo per le vostre osservazioni.
    Vi chiediamo soltanto la cortesia di essere più rispettosi del nostro lavoro.
    Le nostre analisi benché siano opinioni, sono condotte con serietà e professionalità. E cerchiamo di dimostrare le nostre osservazioni con dati oggettivi.
    Ci rendiamo conto che quando si parla di prodotti specifici possiamo infastidire i promotori (cosa che crediamo voi siate).
    Questo blog nasce anche con l’idea di confrontarci.
    Se credete che le nostre opinioni siano errate ed infondate, ci farebbe molto piacere se le contestate attraverso commenti ricchi di dati e meno offensivi.
    Solo in questo modo potremmo essere utili agli investitori in cerca dei migliori investimenti da realizzare.
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.