Cos’è il momentum e perché è importante per i tuoi investimenti?

strategia momentumIl momentum è un concetto di per se banale ma spesso sfuggente. Con questo articolo cercheremo di marcarne i confini e caprine l’utilizzo!

Cos’è il momentum?

Il concetto di momentum è legato a doppio filo con il concetto di persistenza del trend (direzione). L’idea di fondo quindi è molto semplice: se l’andamento di un’azione è crescente molto probabilmente continuerà ad esserlo anche in futuro. Esattamente come se un’azione ha un andamento negativo, questi continuerà a durare. 

E’ banale sottolinearlo ma sappi chela persistenza di un trend non è perpetua! Insomma non dura in eterno! Altrimenti avremmo solo azioni che salgono ed altre che scendono! Ed invece se hai un minimo di conoscenza dei mercati finanziari sai bene che non è così!

Momentum  relativo e assoluto

Esistono due principali tipologie di momentum:

  • relativo: quando uno strumento finanziario, che registra una performance migliore/peggiore rispetto ad un altro strumento, con ogni probabilità continuerà a farlo anche in futuro.
  • assoluto: gli strumenti finanziari che in un dato periodo hanno registrato performance positive/negative molto probabilmente continueranno a farlo anche domani.

Il concetto di momentum sia esso relativo che assoluto, non devi confonderlo con quello di forza relativa/assoluta di uno strumento finanziario. 

Il momentum non può essere definito se non si chiama in causa la variabile “tempo“. In particolare un certo intervallo di tempo. Gli intervalli  maggiormente usati sono  3 e 12 mesi. 

Al contrario la forza di uno strumento finanziario può essere valutata istante per istante, con riferimento ad un altro strumento finanziario (relativa) con riferimento al suo andamento passato (assoluta).

Pur trattandosi di due concetti diversi sono tra loro legati. Se ci rifletti un attimo infatti un titolo che presenta una buon momentum rialzista (quindi persistenza di un trend crescente) rispetto ad un altro titolo ha chiaramente anche una buona forza relativa. Stesso discorso se parliamo di momentum e forza assoluta.

Non è invece vero al contrario! Un titolo può presentare in un dato istante una buona forza relativa ed assoluta ma non un momentum, manifestando quindi scarsa direzionalità!

Il momentum funziona?

Il fatto che gli strumenti finanziari descrivano, anche se non sempre, chiari movimenti rialzisti o ribassisti che durano per diverso tempo, sono la dimostrazione che una strategia basata su questo presupposto funziona!

La domanda che ora sorge spontanea è perché i trend tendono a persistere?

Dare una risposta completa a questa osservazione è tutt’altro che banale! Se la sapessi con certezza probabilmente ora avrai in tasca il Nobel per l’economia! :)

La verità è che nessuno fino ad ora è riuscito a dimostrare il perché!

Quello che possiamo dirti con sicurezza e che ciò che contribuisce a mantenere la direzionalità di un trend è certamente “l’effetto gregge“!

Il ragionamento di fondo è il seguente: “se un titolo aumenta di prezzo allora inizio a pensare che vi siano altri operatori di mercato più informati di me che sanno ciò che fanno. Evidentemente hanno fatto uno studio su quel titolo e stimano che il suo valore è sottostimato”. Forte di questo mio ragionamento acquisto anche io quell’azione. Questo pensiero e comportamento reiterato da tanti investitori fa si che effettivamente il prezzo salga! 

In questo modo l’azione sottostimata inizierà a salire di valore fino a che, ad un certo punto, qualcuno si renderà conto che il prezzo è irragionevolmente alto. Presupposto di partenza per innescare un’inversione di trend e quindi di potenzialmente anche di momentum.

Nel tempo sono nati alcuni etf smart beta che basano la loro strategia proprio sul momentum. Si tratta degli etf momentum europe e degli etf momentum msci world.

Ti consiglio di leggere i due articoli perché ti permetteranno di toccare con mano i risultati che è possibile ottenere con questa strategia.

Il momentum è un ottimo strumento operativo ma da solo non basta!

Individuare l’esistenza di un momentum crediamo che sia uno dei presupposti fondamentali per scegliere gli strumenti in cui investire.

Tuttavia, una strategia basata sul momentum da sola non basta. Ad esempio potresti correre il rischio di entrare su un titolo che ha già corso tanto e che quindi da lì a poco possa cambiare direzione!

Per questo sarebbe utile ad esempio conoscere, nel caso di investimento in azioni, i fondamentali di quell’azienda. Questo ti consente di non essere in totale balia del mercato. Una strategia che si basa sugli studi dei dati di bilancio si chiama “strategia value“!

La combinazione di strategie momentum e value sono alla base della creazione del nostro portafoglio azionario Crescita & Rendimento che da inizio anno registra una performance superiore al 20%!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.