Miglior ETF dividendi Europa, quali opzioni?

miglior ETF dividendi

Come ben sai se mi segui da qualche tempo, in materia di ETF io consiglio sempre gli ETF ad accumulazione. Questa tipologia di ETF, nel lungo termine, è più efficiente di un ETF a distribuzione.

Tuttavia, è indubbio che ci siano anche investitori interessati ad avere una rendita. In questo caso, premesso che si possa ottenere una rendita anche utilizzando più efficacemente gli ETF ad accumulazione, non c’è dubbio che un ETF a distribuzione potrebbe risultare preferibile. Infatti con un ETF a distribuzione si può gestire il tutto con più semplicità ed in modo automatico.

Oggi ti parlerò quindi degli ETF a distribuzione, approfondendo in particolar modo quale può essere il miglior ETF dividendi Europa.

ETF con dividendi, pro e contro

Un ETF con dividendi ha come vantaggio il fatto di erogare una rendita periodica in modo automatico. Come investitore, non dovrai preoccuparti di comprare o vendere quote, modificare l’asset allocation, ecc… Semplicemente, alla scadenza prevista l’ETF ti accrediterà una somma sul tuo conto.

All’interno degli ETF dividendi, poi, ci sono spesso anche gli ETF alto dividendo, che selezionano al loro interno i titoli con i dividendi più elevati (magari con un filtro in termini di sostenibilità).

Sicuramente, poi, un ETF con dividendi è preferibile rispetto a singoli titoli azionari che pagano buoni dividendi. Questo perché sono davvero pochi gli investitori capaci di battere un indice. Non solo, ma con un ETF si può comprare, con poche commissioni, un paniere di società molto più diversificato rispetto all’acquisto di singoli titoli azionari.

I vantaggi, più o meno, finiscono qui. Per il resto, un ETF ad accumulazione ha molti più vantaggi.

In particolare, i dividendi distribuiti sono automaticamente reinvestiti e non sono sottoposti al prelievo fiscale sul dividendo, consentendo una maggiore capitalizzazione degli stessi.

Non è una cosa da poco! Nel lungo periodo, il reinvestimento dei dividendi è uno dei principali driver della performance. Forse il più importante.

Detto questo, però, se per semplicità un investitore interessato alla rendita vuole comunque optare per un ETF con dividendo, vediamo oggi quale può scegliere qualora volesse restare sul mercato europeo. Vedremo, quindi, il miglior ETF dividendi su azionario europeo.

Il miglior ETF dividendi sul mercato europeo

La selezione dle miglior ETF su una certa area o su un certo stile di investimento si fa sulla base di alcuni parametri. I più importanti sono: l’economicità, la dimensione, la modalità di replica dell’indice e la performance.

Combinando questi parametri, i due migliori ETF sono dal mio punto di vista due:

  1. iShares STOXX Europe Select Dividend 30 UCITS (ISIN: DE0002635299).
  2. SPDR S&P Euro Dividend Aristocrats (ISIN: IE00B5M1WJ87)

Il primo ETF ha un costo dello 0,31% l’anno, mentre il secondo dello 0,30%. Molto vicini al miglior ETF dividendi Europa in termini di costi, che è il Franklin LibertyQ European Dividend che costa solo lo 0,25% (ma ha una dimensione di soli 12 milioni di euro).

La dimensione è per entrambi ben oltre i 100 mln di euro, che è una soglia spesso considerata minima dagli emittenti. I due ETF citati, in termini di dimensioni, sono rispettivamente il primo e il secondo.

Entrembi, poi, replicano l’indice in modo fisico. Ottimo!

Infine, la performance degli ultimi 12 mesi è per entrambi ben sopra il 16%, tra i migliori del comparto dividend Europa.

Concludendo, se cerchi il miglior ETF dividendi su azionario europeo questi due sono un’ottima scelta.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.