fbpx

Il mercato Europeo ancora è in difficoltà! Scopri come operare!

mercato europeoIl mese di settembre si è dimostrato non proprio proficuo per i mercati azionari.
Se per alcune borse, come quella americana, la chiusura mensile negativa di settembre, può essere considerata come un calo fisiologico, le cose sono un pò diverse per il mercato europeo. Analizziamolo meglio, soprattutto sul piano tecnico.
Scoprirai non solo qual è la situazione attuale, ma apprenderai dei consigli operativi e i rischi ad essi correlati.

Mercato europeo: analisi tecnica Eurostoxx50

L’indice eurostoxx50, considerato il più rappresentativo del mercato europeo, evidenzia sul time frame mensile un livello di resistenza molto difficile da superare.

mercato europeo mensile

Facciamo, però, prima un piccolo passo indietro. Prima della crisi di marzo, il mercato europeo stava vivendo una fase tecnica molto interessante.

L’indice, dopo essere uscito da una figura tecnica identificata come “cuneo” (rappresentata dalle due linee nere oblique), aveva raggiunto la resistenza coincidente con il massimo del 2015! Un suo superamento avrebbe portato l’indice a nuovi successivi rialzi!
Le cose, però, non sono andate in questo modo! Proprio quando le quotazioni stavano provando a rompere il livello di 3.750 punti circa, si è verificato il crollo innescato dalla diffusione del coronavirus!
Nei giorni successivi le quotazioni sono crollate vistosamente! Dal crollo di marzo ad oggi, l’eurostoxx50 ha ha recuperato metà della perdita.
Dopo tre mesi si rialzi consecutivi, l’indice eurostoxx50 ha incontrato una grande resistenza attorno all’area di 3.350. Resistenza che malgrado diversi tentativi l’indice non riesce a superare dal mese di luglio!

Solo il superamento di questo livello proietterebbe l’indice verso la vera importante resistenza. Come detto ad inizio paragrafo, è solo la rottura del livello di 3.750, che può fare al mercato europeo un forte slancio per riprendere un trend rialzista!

Non è facile che ciò accada. Soprattutto nel breve periodo in quanto le quotazioni potrebbero “sostare” per un pò di tempo nell’area 3.350-3.750 che, guardando il recente passato, appare abbastanza congestionata!

Conviene investire ora nel mercato europeo?

Stando all’analisi di medio periodo, la condizione tecnica del mercato europeo non è delle migliori! Certo, non siamo dinanzi ad un trend ribassista e questa è già un’ottima notizia! In tal caso il mercato era da scartare!
Anche se in maniera lenta e senza non pochi scontri tra i vertici europei, un piano di aiuti europeo è stato formalizzato! Anche la banca centrale europea, al netto delle uscite poco rassicuranti delle Lagarde, sta facendo la sua parte!

Insomma, se i tempi per l’utilizzo delle risorse non si allungheranno ancora, e se, soprattutto, saranno sfruttate nel migliori dei modi, l’Europa dovrebbe rialzare la testa anche in tempi ragionevoli!

Sul piano tecnico vi sono tre alternative:

  • entrare a mercato ora giocando di anticipo per poter sfruttare tutti i prossimi rialzi
  • entrare sulla rottura della prima resistenza (livello di3.350)
  • entrare solo dopo il superamento dell’area 3.350-3.750

La scelta più aggressiva, e quindi anche quella meno consigliata, è quella di entrare ora! In questo caso, però, si deve mettere seriamente in conto di andare in contro a nuovi anche imminenti ribassi

La scelta più oculata, è quella di attendere il superamento del massimo del 2015 (3.750). Con questo approccio si lascia al mercato un pò di guadagno, ma indubbiamente è la scelta più prudente. In questo caso le probabilità che il mercato europeo continui con i rialzi è molto più elevata.

Al di là di ciò che deciderai di fare su questo mercato, è necessario conoscere i segreti per operare con successo sui mercati! Approfitta del corso GRATUITO investitore SMART!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.