fbpx

Mercati azionari: le quotazioni sono troppo alte per investire ora?

mercati azionariDopo il primo shock da covid 19 che ha visto colare a picco i mercati azionari di oltre il 35% in pochissimi sedute, con una velocità mai prima nella storia della Borsa, malgrado la diffusione ancora significativa del virus le quotazioni azionarie hanno ripreso il sentiero della crescita.
Contrariamente ad ogni previsione, in pochissimo tempo la maggior parte delle borse di tutto il mondo hanno raggiunto nuovi massimi o comunque recuperato gran parte delle perdite. A questo punto è lecito chiedersi se le quotazioni attuali siano eccessive se rapportate alle attuali condizioni economiche.

Cosa ha determinato la ripartenza delle borse?

Molti analisti si sono chiesti come mai le borse mondiali, nonostante una pandemia ancora in atto, fossero per la maggior parte sui massimi storici.
Le teorie prevalenti attualmente in voga sono:

  • ripresa a “V” legata alla paura di perdere opportunità di guadagno, che ha spinto molti operatori ad entrare in massa sui mercati azionari generando un’immediata risalita dei prezzi.
  • ripresa traghettata al settore tecnologico e delle comunicazioni, avvantaggiati dalla fortissima domanda indotta dall’aumento esponenziale del lavoro da remoto.
  • ripresa indotta dalle banche centrali, che a più riprese hanno manifestato l’intenzione e messo in campo tutti gli strumenti ritenuti necessari per sostenere la ripresa economica.

Quale di queste teorie sia la prevalente è difficile dirlo. Anche se è molto probabile che la riposta stia “nel mezzo”. E’ ragionevole pensare che la ripresa dei mercati azionari sia stata indotta da un mix dei fattori visti in precedenza.

Al di là delle cause che hanno indotto la ripartenza dei mercati azionari, quello che è necessario capire ora, è se i prezzi attuali siano trappo alti per tentare un ingresso a mercato o se invece sussistano reali e solide motivazioni per accumulare ancora posizioni.

Mercati azionari ancora da preferire

Chi investe si muove sulla base della convenienza. Ciò significa che dirige i propri capitali lì dove ritiene che siano adeguatamente remunerati!

Oggi quali investimenti offrono i migliori rendimenti?

Le obbligazioni sulle scadenze brevi e medie (i decennali) offrono rendimenti perlopiù negativi! Questo significa che alla scadenza otterrai meno di quello che hai investito!
Questo basterebbe per affermare che l’investimento obbligazionario, tranne nell’ipotesi che non si scelgano investimenti a lungo termine, è oggi quasi totalmente da scartare! E sappi che i rischi di un investimento obbligazionario a lungo termine aumentano esponenzialmente.
Ora, non ci resta che considerare il rendimento del mercato azionario. Oggi il mercato azionario americano offre un rendimento reale, ovvero al netto dell’inflazione, di circa il 3%.
Un rendimento non altissimo, ma sicuramente migliore delle obbligazioni a 10 anni.

Qual è la differenza di rendimento tra il mercato azionario e quello obbligazionario?

Il rendimento relativo, ovvero quello ottenuto come differenza tra il rendimento del mercato azionario  e quello obbligazionario, è del 4%!
La differenza di rendimento tra il mercato azionario e obbligazionario  è del 4% in quanto le obbligazioni a 10 anni offrono un rendimento reale del -1%.
Quindi 3% – (-1%) = 4%!
Se si replica questo ragionamento per diversi mercati, scopriamo che su un arco di 40 anni circa oggi il differenziale dei rendimento tra i due investimenti è sui massimi!
Si, hai capito bene! Poche volte negli ultimi 40 anni di storia investire sui mercati azionari è stato così conveniente rispetto alle obbligazioni!
Te lo aspettavi questo?! Di la verità!
La vera novità di quest’analisi sta nel fatto che la differenza di rendimento tra azioni e obbligazioni è vicina al suo livello più alto mai registrato in tutte le regioni del mondo ed è al suo massimo livello sia nel Regno Unito che in Giappone.
Nel Regno Unito è quasi al 10%, mentre in Europa e in Giappone è circa al 6%. In Cina siamo attorno a circa il 5%.
Ciò indica che, a livello mondiale, ora le azioni hanno una maggiore attrattiva rispetto alle obbligazioni! 
Questo significa che il prezzo delle azioni mondiali non sono così assurde come si possa in prima battuta pensare!
Morale della favola?
Se vuoi investire in azioni questo periodo non è così sfortunato come sembra! Quindi, oggi hai un motivo in più per farlo! Puoi sottoscrivere il servizio Crescita&Rendimento PROMO ad un prezzo strepitoso! Ma hai ancora pochissimo tempo a disposizione!
Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.