fbpx

Le azioni migliori

Le azioni migliori

Personalmente ritengo che la cosa migliore per un investitore è di investire in ETF.

Nel lungo termine, l’asset allocation è la cosa piu’ importante nel determinare il rendimento di un portafoglio e la diversificazione viene subito dopo. Con gli ETF, si riesce a combinare al meglio queste due cose.

Tuttavia, se vuoi investire comunque in singole azioni suggerisco di farlo in un gruppo particolare.

Si tratta di quelli che sono i Dominatori Mondiali dei rispettivi settori.

Ecco quali sono le azioni migliori in cui investire

Queste aziende sono spesso ben gestite, finanziariamente conservative ed hanno ottimi management e grandi vantaggi competitivi.

Le aziende di cui parlo sono Coca Cola, IBM, Microsoft, Intel, BASF, Luxottica, Colgate, Procter e tanti altri nomi.

Storicamente, queste aziende offrono rendimenti superiori a quelli del mercato e tutto questo con una volatilità non eccessiva.

Per chi vuole investire in singole azioni, ritengo che questo comparto sia il migliore.

Ma perché i risultati su questi titoli sono storicamente molto buoni? Ora te lo spiego.

Perché i dominatori mondiali sono le azioni migliori?

Non si diventa un dominatori mondiale del settore per sbaglio. Generalmente, le aziende che sono leader mondiali hanno alle spalle decenni di storia dove hanno consolidato tecniche, procedure, sistemi di vendita e di marketing, procedure logistiche. Spesso queste aziende hanno superato periodi di crisi generali o individuali e sono state capaci di uscirne o addirittura di prosperarci acquisendo altre aziende concorrenti.

Ancora, queste società hanno prodotti e servizi che il mercato ha apprezzato e apprezza. Hanno dei sistemi per reclutare le persone, i manager e i tecnici migliori.

Infine, quese società hanno dimostrato di saper gestire molto bene le finanza. Quindi saper trovare risorse finanziarie necessarie per gli investimenti e gestire  adeguatamente la tesoreria, i rapporti bancari, i fondi in eccesso, saper ottimizzare la struttura finanziaria aziendale.

Tutte cose che non sempre piccole aziende ancora non affermate hanno.

Certo, ci sono anche controindicazioni.

Una piccola azienda appena quotata con prodotti e servizi nuovi può esplodere e moltiplicare il valore per dieci o cento. Questo è più difficile per un’azienda che già capitalizza miliardi di dollari.

Inoltre, un dominatore mondiale di oggi potrebbe sparire domani se il suo prodotto diventa obsoleto. E’ quanto successo ad esempio a Kodak o Blockbuster. Ma spesso queste società riescono ad anticipare le tendenze (o persino a determinarle). Basti pensare che IBM all’inizio realizzava calcolatori elettronici e macchine per scrivere e poi elaboratori e PC. Tutte attività oggi per lo più cedute o dismesse, con concentrazione delle risurse nelle aree software e cloud.

Infine, queste grandi corporation hanno prezzi e quotazioni sostenute.

Conclusioni sulle azioni migliori

Concludendo, queste sono a mio avviso le azioni migliori. Hanno i loro problemi e i loro rischi, ma rispetto al mercato generale o alle piccole aziende hanno un migliori profilo rischio-rendimento.

Se stai per rinvestire su singole azioni, tienile in considerazione. Esattamente come facciamo nel nostro servizio Crescita & Rendimento!

Buon investimento!

Un pensiero riguardo “Le azioni migliori

  • 30 settembre 2014 in 16:32
    Permalink

    I’ve learn a few good stuff here. Definitely value bookmarking for revisiting.
    I surprise how much attempt you put to make one of these fantastic informative website.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.