Investire in Italia, quali sono gli strumenti migliori?

investire-in-Italia-compressor

Investire in Italia è sicuramente tornato di estremo interesse in questo 2018. Nonostante le incertezze politiche che ancora permangono, il nostro mercato è uno dei migliori quest’anno, invertendo la tendenza dopo diversi anni.

Certo, non c’è sicurezza che questo continuerà, ma per ora il trend è questo. E quindi può essere interessante anche per te investire nel nostro Paese.

Questo vale sia per investimenti azionari, sia per investire in obbligazionari. Degli investimenti obbligazionari abbiamo parlato spesso. Oggi ci occuperemo della parte azionaria.

Vediamo quindi prima la situazione del nostro mercato, poi vedremo quali è il modo migliore per investire in Italia.

Investire in Italia, trend favorevole

Il nostro listino è stato uno dei migliori indici del 2018. Ecco la situazione dell’FTSE Mib in rapporto al DAX e all’indice generale europeo.

Investire in Italia indice

L’indice italiano è quello in blu e come puoi vedere negli ultimi sei mesi, mentre il nostro mercato è salito quasi del 10%, l’indice europeo (verde) e quello tedesco (rosso) sono in parità o leggermente sotto.

Ma questo non è l’unico sottostante per investire in Italia. Infatti, se l’indice generale italiano è in forte crescita in questo 2018, negli ultimi 5 anni l’indice delle medie capitalizzazioni ha fatto molto meglio. Ecco il grafico dei due indici a confronto (blu l’FTSE MIB e rosso l’ETF MidCap).

investire in Italia indice Mid

Quindi come puoi vedere ci sono diversi spunti per investire nel nostro Paese. Ora è il momento di di vedere con che strumenti investire.

Come investire in Italia con gli ETF

Naturalmente è possibile investire nel nostro Paese con singoli titoli. Le blue chip come Generali, FCA, ENI, ENEL, e altre simili sono un buon punto di partenza. Investire in singoli titoli, comunque, pone sempre dei problemi.

L’alternativa migliore, quindi, può essere quella di usare gli ETF. In questo modo avremo una maggiore diversificazione tra settori e capitalizzazioni, riducendo quindi il rischio specifico che sarebbe maggiore investendo in singole società.

Ci sono molti ETF sull’Italia, tutti egualmente buoni. Comunque, i migliori ETF per investire in Italia sono quelli a capitalizzazione (e non a distribuzione). Del resto, è la stessa cosa per altri titpi di investimento.

In proposito, una scelta possibile è l’ETF Ishares FTSE Mib (ISIN: IE00B53L4X51), che investe nell’indice principale italiano.

Sull’indice MidCap, purtroppo, non ci sono ETF a capitalizzazione dei dividendi. L’ETF Lyxor FTSE It Midcap (ISIN: FR0011758085). L’ETF replica l’indice Midcap e distribuisce il dividendo annualmente.

Questi sono due tra i migliori ETF per investire in Italia. Un investimento che nell’ultimo semestre ha pagato molto bene e nel nostro servizio Trend e Strategie di Investimento ci siamo posizionati da tempo sul nostro Paese.

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.