fbpx

Investire in ETF: 3 motivi per cui dovresti farlo

Investire in ETF è una delle cose più intelligenti che puoi fare.

Quando si tratta di investire soldi, in particolare quelli che hai duramente guadagnato con il tuo lavoro, ti trovi sicuramente davanti a molte incertezze.

Fondi, polizze, prodotti bancari, azioni, obbligazioni subordinate, ci sono centinaia di prodotti e sicuramente temi che ci siano anche molte “fregature” dietro tali prodotti. Sai una cosa? E’ vero, spesso molti di questi prodotti sono una fregatura.

Ma gli ETF sono invece prodotti estremamente trasparenti e facili da capire.

Cos’è un ETF

Un ETF non è altro che un normale fondo di investimento che detiene al suo interno un gruppo di titoli azionari e/o obbligazionari. A differenza di un fondo di investimento, però, non c’è un gestore che decide cosa comprare e cosa vendere in modo soggettivo.

Infatti, l’ETF punta solo a replicare un indice e quindi compra esattamente i titoli che compongono tale indice. Nel tempo, poi, farà gli acquisti e le vendite necessarie per mantenere sempre la replica dell’indice. Ecco cosa sono gli ETF.

Oggi, sulla Borsa Italiana, hai a disposizione una gamma di ETF davvero enorme, con cui replicare gli indici più svariati e sono coperte quasi tutte le classi di investimento. Azioni europee, azioni italiani, azioni USA, azioni globali, mercati emergenti, obbligazioni in euro, obbligazioni in dollari, liquidità, immobiliare e molto altro ancora. Certo, non c’è la varietà che si trova sul mercato USA, ma ti assicuro che c’è più o meno tutto quello che serve ad un investitore come me e te. Negli investimenti, il troppo spesso stroppia!

Investire in ETF: quali sono i vantaggi

Investire in ETF ti offre tre chiari vantaggi che non ti dovresti far sfuggire.

  1. Con un ETF sai fin dall’inizio quello che otterrai. Non c’è un rendimento garantito, questo sia chiaro. Tuttavia, se ad esempio compri un ETF sull’indice USA S&P500 sai già che otterrai la stessa performance dell’indice al netto di piccoli costi di gestione. Nessuna sorpresa, nessun imprevisto.
  2. Con un ETF hai costi molto bassi rispetto ad un fondo comune, perché l’ETF non deve pagare un team di gestione per le scelte di portafoglio.
  3. Gli ETF sono facili da negoziare. Per comprarli e venderli non devi chiamare il promotore o andare in banca, puoi fare tutto in pochi minuti con il tuo PC

Investire in ETF: hai chiaro in cosa stai investendo?

Detto tutto questo, devi avere però chiaro in cosa stai investendo.

Gli ETF sono degli strumenti e niente più. A volte, leggendo testimonianze su internet o sui forum, mi capita di leggere persone che sono scontente perché dicono di avere investito in ETF ed avere perso soldi.

Sì, questo può succedere. Come detto, gli ETF non sono prodotti a capitale garantito. Gli ETF sono strumenti che ti permettono di implementare in modo semplice ed efficiente la tua strategia.

Naturalmente, tu devi avere prima di tutto la tua strategia, che parte dall’asset allocation, cioè da quanto investire nelle diverse classi di investimento. Solo dopo si passa alla selezione degli strumenti migliori e in questa fase entrano in ballo gli ETF, che ti permettono, mediamente, di implementare la tua strategia nel modo migliore e più efficiente.

Chi si lamenta di aver perso soldi con gli ETF, probabilmente avrebbe perso di più con altri strumenti. Inoltre, considera che gli ETF danno il meglio per un investimento di medio-lungo termine. Se vuoi fare trading o guadagnare in 1 mese

Ricapitolando, investire in ETF offre diversi vantaggi, i cui tre principali sono la replica senza sorprese di un indice, i bassi costi di gestione e la facilità di negoziazione.

Tre vantaggi che sicuramente miglioreranno non poco i risultati dei tuoi investimenti.

Buon investimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.