fbpx

Investire in Cina con l’etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C

Investire in Cina etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1CInvestire in Cina oggi è veramente facile! Esistono tanti etf che ti permettono di investire nel Paese del Dragone!I tanti etf sulla Cina a disposizione creano, però, disorientamento nella scelta dell’etf più opportuno da scegliere.

Nel tempo abbiamo proposto a nostro avviso quelli che potrebbero essere gli etf più validi da scegliere. Oggi ne analizziamo un altro.

 

Etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C isin LU0779800910

L’etf etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C è un etf che replica l’indice CSI 300. L’indice è composto dai 300 titoli azionari con la più vasta capitalizzazione di mercato e liquidità dell’intero universo delle società quotate con classe A della repubblica popolare cinese.

Perché investire in Cina attraverso le Azioni di classe A:

  • Liquidità: Rappresentano un mercato ampio e liquido e offrono una più ampia gamma di azioni tra cui scegliere. A fine 2017 il mercato delle azioni di classe A conteneva più titoli con liquidità giornaliera superiore a USD 10 milioni, rispetto a tutti gli altri Mercati Emergenti messi assieme.
  • Ampiezza: È il secondo mercato azionario a livello globale per capitalizzazione (considerando le borse di Shanghai e di Shenzhen) dopo quello statunitense
  • Diversificazione: Presentano una migliore diversificazione settoriale rispetto al mercato offshore dei titoli quotati a Hong Kong, come si osserva nel confronto tra l‘indice domestico delle azioni di classe A, il CSI 300, rispetto al più ampio MSCI China.

Investire in Cina con Etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C: aspetti tecnici

L’ Etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C presenta le seguenti caratteristiche tecniche:

  • è a replica sintetica (Unfunded swap)
  • è ad accumulazione (i dividendi vengono reinvestiti)
  • è quotato in dollari americani
  • ha un costo annuo dello 0,50%

Dall’elenco delle caratteristiche si evince che ‘l’etf è a replica sintetica. Ciò significa che la replica avviene ricorrendo a contratti derivati.

In linea teorica, gli etf a replica sintetica hanno un maggior rischio rispetto ad un etf a replica fisica, in quanto in caso di fallimento dell’emittente dell’etf si potrebbe perdere parte del capitale investito.

C’è da ricordare, tuttavia, che ad oggi non si è mai verificato un fallimento di un etf. Inoltre, il gestore dell’etf di solito limita il rischio di perdere parte del capitale come conseguenza del suo fallimento ricorrendo a forme di garanzia collaterali.

Uno dei limiti più significativi di questo etf potrebbe essere legato al fatto che la valuta di base è la valuta locale ovvero il renminbi (Il renminbi è la valuta avente corso legale nella Repubblica Popolare Cinese). Le valute dei paesi emergenti potrebbero essere soggette a forti oscillazioni, aumentando l’esposizione a rischio cambio. Questo etf, infatti, paragonato ad altri etf che investono in Cina, nel tempo ha mostrato maggiori escursioni di prezzo.

Conviene investire nell’Etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C?

L’etf Etf Xtrackers CSI 300 Swap UCITS ETF 1C è un etf con un buon livello di liquidità. Questo grazie al fatto che da qualche anno oltre agli investitori locali anche gli investitori esteri  posso investire in questo tipo di azioni.

Prima potevano farlo solo gli investitori esteri che avevano ricevuto una specifica autorizzazione.

Il problema di scarsa liquidità è un ricordo del passato. Oggi tale limite è venuto, quindi, meno!

In termini di costi e rendimento è un etf che può essere tranquillamente scelto in alternativa a quelli analizzati in passato su questo sito.

La Cina ovviamente è però solo una componente all’interno di un portafoglio diversificato. Per scoprire come costruirne uno, iscriviti al corso GRATUITO investitore SMART e apprendi i segreti per investire come un professionista!

Buon investimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.