Investire in azioni kraft heinz

investire in azioni kraft heinz

Investire in azioni kraft heinz può essere una buona opzione per chi cerca buoni dividendi. Tuttavia, questa società ha anche molte problematiche.

Dopo aver visto la storia di Telecom Italia quale esempio di azioni su cui non investire, oggi vediamo un altro titolo, questa volta internazionale, che non ha dato buoni risultati ai suoi azionisti.

Il titolo in questione è Kraft Heinz co.

Azioni Kraft Heinz, come è nata questa società

Kraft Heinz è nata dalla fusione, nel 2015, di due grandi aziende del settore alimentare, cioè Kraft e Heinz. Con questa fusione, è nata la quinta società alimentare al mondo.

L’azienda detiene alcuni marchi globali e diversi marchi regionali. Tra questi, oltre appunto a tutti i prodotti marchiati Kraft e Heinz, troviamo anche Plasmon, Oscar Mayer, Poupon Oscar.

La società lo scorso anno ha anche cercato la fusione con un altro gigante, Unilever, che però è stata rifiutata da quest’ultima.

Investire in azioni Kraft Heinz, i dati economici

Kraft Heinz ha un fatturato di 26 miliardi di dollari e ha chiuso il 2017 con utili netti di circa 4 miliardi di dollari (escluse le componenti straordinarie).

Per il 2018 si prevedono ricavi stabili ed utili in crescita ad oltre 5 miliardi, anche se è tutto da verificare se riuscirà a raggiungere questo target.

La società economicamente ha dei problemi. La crescita organica è molto debole. Probabilmente è anche per questo che il gruppo sta cercando possibili opportunità di crescita esterna tramite fusioni o acquisizioni.

I dividendi sono buoni, con un rendimento dividendo/prezzo superiore al 5%. Tuttavia, le prospettive di crescita del dividendo sono piuttosto basse.

Investire in azioni Kraft Heinz, poche soddisfazioni

Tutto questo ha portato a performance borsistiche abbastanza scadenti in questi anni.

Ecco di seguito il grafico del titolo dalla sua recente quotazione:

Investire in azioni Kraft heinz grafico

Dal massimo di metà 2017 la società ha perso circa il 50%. Oltre il 40% è stato perso nell’ultimo anno.

I dividendi, come detto, sono buoni, ma non hanno certo permesso di compensare queste forti perdite.

Ora, dopo questa discesa, le valutazioni sono piuttosto interessanti. Il rapporto tra prezzo e utile atteso è poco sopra 12,5, un livello molto più basso rispetto alla media di mercato.

A questi prezzi può valere la pena valutare questo titolo per un acquisto. Tuttavia, ci sono in circolazione anche molti altri titoli più interessanti.

Società che oltre a valutazioni abbastanza buone e che pagano discreti dividendi hanno anche una buona crescita del business. Il risultato è che il mercato in questi anni li ha premiati molto bene, con soddisfazione per gli azionisti.

Alcune di queste sono all’interno del nostro servizio CRESCITA & RENDIMENTO, il nostro servizio interamente azionario che in questi anni ci ha dato grandi soddisfazioni. Anche in un anno negativo come il 2018, il nostro portafoglio è riuscito a chiudere positivamente.

Generalmente Crescita & Rendimento è chiuso ai nuovi abbonati, ma alcune volte durante l’anno riapriamo le porte. E lo stiamo facendo proprio adesso. Se sei interessato a conoscere questo servizio, non perdere tempo!

Buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.